Serve assistenza?
02 55 55 777

1 lug 2024 | 6 min di lettura | Pubblicato da Eleonora D.

elettricista-che-testa-il-centralino

L’uso simultaneo di più elettrodomestici può essere responsabile di blackout elettrici in casa. In tal caso potrebbe essere necessario aumentare la potenza luce dell’impianto, ma cosa significa un aumento di potenza luce e cosa comporta?

In questo articolo, Facile.it, leader nel confronto di offerte di luce e gas, ti illustra come e quando aumentare la potenza del contatore e se ci sono costi da sostenere.

Energia: confronta le tariffe

Ultimamente il tuo contatore salta, e la casa subisce frequenti blackout? Accade se accendi due o più elettrodomestici? Magari il sistema non riesce a sostenere il carico. Anche se si tratta di un problema nuovo, le cause sono ben individuabili:

  • Hai installato nuovi elettrodomestici e il tuo consumo di energia è aumentato
  • Utilizzi contemporaneamente elettrodomestici che consumano molto 
  • Ci sono errori di manutenzione o malfunzionamenti degli impianti
  • Si tratta di un problema tecnico del tuo fornitore o distributore di energia

    Se il problema è causato dal fornitore e continua a persistere nonostante le segnalazioni, potresti valutare di passare a nuove offerte di luceper evitare ii disservizi.

    In caso di guasti agli impianti puoi chiamare un tecnico, mentre negli altri casi tutto si risolve con un aumento potenza luce. Di seguito vi spieghiamo cos’è, cosa comporta, quando richiederlo e quanto costa.

Cos’è l’aumento di potenza luce

Per capire cosa si intende con "aumento della potenza luce", dobbiamo prima parlare di potenza impegnata. Questa rappresenta la capacità di assorbimento di energia del nostro contatore, solitamente pari alla potenza contrattuale aumentata di un 10%.

In altre parole, la potenza impegnata è il livello di potenza, espresso in kilowatt (kW), che il nostro contatore è in grado di fornire dal momento in cui viene attivato.

Fino a qualche anno fa, la maggior parte delle case aveva contatori con una potenza di 3 kW. Tuttavia, con l’ingresso nel mercato di elettrodomestici di ultima generazione a basso consumo energetico,, molte famiglie hanno iniziato a richiedere potenze maggiori, come 4,5 kW o 6 kW.

Scegliere la giusta potenza per le proprie esigenze è fondamentale per evitare che il contatore scatti frequentemente a causa di un sovraccarico, e proprio qui entra in gioco l'aumento della potenza luce.

Quando un cliente domestico attiva un contatore, può scegliere un livello di potenza compreso tra 0,5 e 30 kW, come indicato nella seguente lista:

  • 0,5 kW
  • 1 kW
  • 1,5 kW
  • 2 kW
  • 2,5 kW
  • 3 kW
  • 3,5 kW 
  • 4 kW
  • 4,5 kW
  • 5 kW
  • 5,5 kW
  • 6 kW
  • 7 kW
  • 8 kW
  • 9 kW
  • 10 kW
  • 15 kW
  • 20 kW
  • 25 kW
  • 30 kW

Un contatore impostato per una certa potenza impegnata ha il vantaggio di poter prelevare fino al 10% in più di quella potenza per brevi periodi.

Per esempio, un contatore con una potenza impegnata di 3 kW può prelevare fino a 3,3 kW per brevi periodi, il che è utile quando si usano contemporaneamente elettrodomestici ad alta potenza come forno, asciugatrice e lavastoviglie.

Qualora la potenza non fosse sufficiente, allora bisogna aumentarla. In sintesi, l'aumento della potenza luce serve ad adattare la capacità del contatore ai consumi energetici reali, per evitare interruzioni dovute a sovraccarichi di energia.

Cosa comporta un aumento di potenza luce?

Aumentare la potenza del contatore luce comporta un impatto diretto sulla spesa mensile della bolletta energetica, poiché si traduce in costi aggiuntivi per il trasporto e la gestione del contatore stesso.

Solitamente, è necessario sostenere anche una spesa iniziale per coprire i costi dell'intervento tecnico. Nonostante ciò, questa scelta presenta solo vantaggi per gli utenti domestici.

Uno dei principali benefici è la maggiore tranquillità nell'uso simultaneo di più dispositivi elettrici senza preoccupazioni di sovraccarico. L’aumento di potenza non solo previene i blackout dovuti a picchi di consumo, ma consente anche di godere di una maggiore comodità nell'utilizzo quotidiano dell'elettricità.

Inoltre, un contatore con maggiore potenza può supportare l'introduzione di nuovi elettrodomestici più efficienti e tecnologicamente avanzati, contribuendo a migliorare l'efficienza complessiva della casa.

Quando richiedere l’aumento di potenza luce

Esiste un momento "giusto" per aumentare lai potenza elettrica? A parte i casi in cui i blackout sono causati da problemi tecnici di fornitura o distribuzione, possiamo considerare situazioni specifiche in cui potresti aver bisogno di più potenza.

Uno di questi è usi contemporaneamente più dispositivi elettronici e la corrente continua a saltare. Questo problema può indicare che la tua attuale potenza non è sufficiente per sostenere il carico di energia richiesto.

Inoltre, è consigliabile considerare un aumento di potenza quando stai pianificando di introdurre nuovi elettrodomestici o dispositivi elettronici in casa.

L'aggiunta di nuovi apparecchi può aumentare significativamente il consumo di energia, superando la capacità del contatore attuale e portando a interruzioni o sovraccarichi.

Quanto costa aumentare la potenza del contatore luce

Devi sapere che potenziare il contatore comporta dei costi sia iniziali che ricorrenti, come di seguito specificato.

1. Costi iniziali per la pratica di aumento, che variano in base al gestore, al contratto e alla quantità di kilowatt extra richiesti. Il costo delle variazioni di potenza dipende dalle condizioni contrattuali.

2. Per il 2024, secondo quanto stabilito da ARERA con l’allegato C alla Delibera 630/2023/R/eel, i costi per l'aumento di potenza sono i seguenti.

  • Una quota di 77,49 €/kW per la potenza aggiuntiva richiesta nelle connessioni in Bassa Tensione. Per le utenze domestiche, questo valore è ridotto a 61,26 €/kW se l'aumento non supera i 6 kW e non è dovuto se l'aumento segue una diminuzione della potenza dopo il 1° aprile 2017, per ripristinare il livello precedente;
  • Una quota di 61,69 €/kW per le connessioni in Media Tensione;
  • Contributi fissi per il passaggio dalla Bassa alla Media Tensione, con una quota fissa di 486,56 €.

Le spese indicate variano in base alla tipologia di contratto, quindi è consigliabile verificare chiedere al proprio fornitore un preventivo dettagliato.

Come richiedere un aumento potenza luce

La prima cosa da fare per ottenere un aumento di potenza della luce è contattare il tuo fornitore di energia.

Per fare richiesta basterà il Servizio Clienti via telefono, tramite l'applicazione mobile, nell'area clienti online o attraverso altre modalità come l'email.

In genere, durante la procedura dovrai fornire alcune informazioni essenziali:

  • Nome del titolare del contratto di fornitura
  • Codice POD, una sequenza alfanumerica che identifica il contatore della luce
  • Codice cliente

Da evidenziare come ogni fornitore preveda modalità specifiche, tuttavia di solito la procedura è semplice e non molto burocratica. Ad esempio, con Eni Plenitude, puoi effettuare la richiesta direttamente online: basta registrarsi o accedere all'Area Personale e compilare il modulo. Se ci sono informazioni errate o incomplete nella tua richiesta, un operatore ti contatterà per aggiornarle.

Dopo aver inoltrato la richiesta, riceverai entro cinque giorni lavorativi un preventivo via email per la variazione di potenza contrattuale. Puoi accettare il preventivo chiamando il Servizio Clienti al numero verde 800 900 700 (gratuito da rete fissa) o al numero 02 444 141 (da cellulare), oppure recandoti presso i partner commerciali Eni Plenitude Store.

Tempi per ottenere l’aumento di potenza

Il processo per richiedere un aumento di potenza è piuttosto veloce.

Dopo aver inviato l’istanza al fornitore, quest'ultimo dovrebbe impiegare 5 giorni al massimo per aggiungere i kilowatt e garantire un consumo energetico senza interruzioni. In sostanza, i tempi sono simili a quelli dell’attivazione di una fornitura.

In casi specifici, come quelli indicati da Enel Energia, se la potenza richiesta supera i 6 kW per le forniture monofase o i 33 kW per le forniture trifase, la richiesta viene inoltrata dal venditore al distributore e il distributore, entro i tempi stabiliti, prepara un preventivo che viene poi comunicato al cliente dal venditore. Una volta accettato il preventivo, il distributore procede con l'intervento entro i termini indicati nel preventivo stesso.

Autore
eleonora-d-angelo

Eleonora D'Angelo, romana ma residente in Sardegna, si è laureata in Giurisprudenza all'Università Roma Tre nel 2013.

Ultime notizie Luce e Gas

pubblicato il 1 luglio 2024
Offerte gas e luce Mercato Libero di AGSM a inizio luglio 2024

Offerte gas e luce Mercato Libero di AGSM a inizio luglio 2024

Scopri le offerte AGSM Energia di luglio 2024 su Facile.it. Confronta le tariffe vantaggiose, risparmia sulla bolletta e scegli l'opzione più adatta alle tue esigenze. Approfitta ora delle promozioni esclusive per una gestione intelligente della tua energia.
pubblicato il 29 giugno 2024
Le offerte luce e gas Enel per chi arriva dal Mercato Tutelato a giugno 2024

Le offerte luce e gas Enel per chi arriva dal Mercato Tutelato a giugno 2024

Nel panorama delle offerte energetiche di giugno 2024, Enel Energia si distingue per le sue proposte competitive e variegate, ideali per soddisfare le diverse esigenze di consumatori e famiglie. Su Facile.it puoi confrontare le nuove offerte per chi vuole cambiare fornitore e per chi arriva dal Mercato Tutelato.
pubblicato il 26 giugno 2024
Le offerte gas e luce di Optima per passare al Mercato Libero a giugno 2024

Le offerte gas e luce di Optima per passare al Mercato Libero a giugno 2024

Oggi ti presentiamo l’offerta Optima Super Smart Casa, una soluzione inclusiva di luce, gas, internet casa e telefonia mobile. In questo articolo trovi tutte le informazioni sulle tariffe Optima e puoi scoprire se consente di risparmiare grazie al confronto delle tariffe luce e gas.
pubblicato il 25 giugno 2024
Le tariffe di Wekiwi per gas e luce nel Mercato Libero

Le tariffe di Wekiwi per gas e luce nel Mercato Libero

La fine del Servizio di Maggior Tutela per l’energia elettrica è ormai alle porte. Per chi vuole scegliere le proprie tariffe, oggi andiamo a scoprire l'offerta Wekiwi energia a giugno 2024.
pubblicato il 24 giugno 2024
Offerte Mercato Libero energia luce e gas a giugno 2024

Offerte Mercato Libero energia luce e gas a giugno 2024

Spendi troppo in bollette luce e gas e vuoi attivare una nuova offerta? Devi scoprire prima le tariffe luce e gas più convenienti. Oggi Facile.it ti presenta le 3 migliori offerte luce e gas di giugno 2024 a prezzo fisso o variabile. Approfitta delle tariffe esclusive!
pubblicato il 22 giugno 2024
Tariffe a prezzo fisso per il Mercato Libero luce e gas: scopri Enel E-light

Tariffe a prezzo fisso per il Mercato Libero luce e gas: scopri Enel E-light

A giugno 2024, Enel Energia propone offerte competitive per le forniture di luce e gas. Scopriamo le opzioni più convenienti per aiutarti a ridurre i costi delle tue utenze domestiche, i vantaggi, le caratteristiche principali e come scegliere l'offerta più adatta alle tue esigenze.
pubblicato il 28 maggio 2024
Le offerte Edison gas e luce per il Mercato Libero di fine maggio 2024

Le offerte Edison gas e luce per il Mercato Libero di fine maggio 2024

Edison ha lanciato nuove offerte luce e gas, dedicate a chi desidera passare al Mercato Libero e a chi vuole cambiare fornitore passando una bolletta più consona rispetto ai consumi della propria casa. Facile.it vi presenta le migliori offerte luce e gas Edison di maggio 2024.

Guide Gas e Luce

pubblicato il 9 luglio 2024
Servizio a tutele graduali: cos'è e come funziona?

Servizio a tutele graduali: cos'è e come funziona?

Che cos'è il Servizio a Tutele Graduali e come va a influire sulle bollette energetiche delle famiglie italiane a partire dal 1 luglio 2024? Scopriamo cosa prevede, chi riguarda e come cambiano le tariffe.
pubblicato il 31 ottobre 2023
Gli ottimizzatori fotovoltaici: migliorare l'efficienza degli impianti solari

Gli ottimizzatori fotovoltaici: migliorare l'efficienza degli impianti solari

Gli ottimizzatori fotovoltaici rappresentano una soluzione efficace per aumentare l'efficienza degli impianti solari. Questi dispositivi, collegati tra i moduli solari e l'inverter, consentono il monitoraggio costante e l'ottimizzazione della produzione energetica di ciascun pannello.
pubblicato il 31 ottobre 2023
Il rendimento dei pannelli fotovoltaici: tutto ciò che devi sapere

Il rendimento dei pannelli fotovoltaici: tutto ciò che devi sapere

Esaminiamo in dettaglio il rendimento dei pannelli fotovoltaici, spiegando cos'è e come calcolarlo. Descriviamo i fattori chiave che influenzano il rendimento e forniamo informazioni sulle attuali percentuali di rendimento per diversi tipi di pannelli solari.
pubblicato il 31 ottobre 2023
Manutenzione degli impianti fotovoltaici: come prolungarne la durata

Manutenzione degli impianti fotovoltaici: come prolungarne la durata

La manutenzione dell'impianto fotovoltaico è fondamentale per garantirne l'efficienza nel tempo. Questo testo esplora i vari aspetti della manutenzione, dalla pulizia dei pannelli, al monitoraggio delle prestazioni e alla manutenzione straordinaria e ordinaria.
pubblicato il 31 ottobre 2023
L'impianto solare termico: una soluzione sostenibile per risparmiare energia

L'impianto solare termico: una soluzione sostenibile per risparmiare energia

Questo articolo esplora il mondo degli impianti solari termici, una soluzione eco-friendly che sfrutta l'energia solare per generare calore. Saranno analizzati il funzionamento di questi impianti, i vari tipi disponibili e i loro vantaggi, tra cui la riduzione dei costi in bolletta.
pubblicato il 31 ottobre 2023
Impianti fotovoltaici: vantaggi, svantaggi e problemi comuni

Impianti fotovoltaici: vantaggi, svantaggi e problemi comuni

Dai benefici economici alla riduzione dell'impatto ambientale, vediamo quali sono i punti chiave che influenzano la decisione di installare un impianto fotovoltaico. Affrontiamo i problemi comuni legati all'installazione fornendo un quadro completo per chi desidera adottare questa tecnologia.
pubblicato il 2 ottobre 2023
Truffe telefoniche luce e gas: cosa fare per difendersi

Truffe telefoniche luce e gas: cosa fare per difendersi

Le truffe nel mercato dell'energia sono sempre più frequenti, per questo è fondamentale informarsi per proteggersi. In questa guida spiegheremo come riconoscere e evitare i tentativi di truffa. Facile.it è al tuo fianco per garantire che tu sia informato e protetto dagli operatori fraudolenti.

Fornitori energetici

Scopri chi sono gli operatori energetici confrontati su Facile.it.

© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte, noleggio a lungo termine) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968