Serve assistenza?
02 55 55 5

Scoperto di conto corrente: cos'è e come funziona

conti_guide_scoperto_di_conto_corrente_cosa_e_come_funziona
Le 3 cose da sapere:
  1. 1

    Cos'è: anche detto fido, è una forma di finanziamento che la banca concede

  2. 2

    Quando chiederlo: quando si devono affrontare spese impreviste ma non si ha liquidità

  3. 3

    Costi: variano da banca a banca ma sono mediamente elevati

Conti Correnti: trova il più vantaggioso
Conti Correnti: trova il più vantaggioso

Sommario

Lo scoperto di conto corrente, conosciuto anche come fido, è una forma particolare di finanziamento che la banca concede su richiesta del cliente. Possono accedere al fido sia clienti privati (persona fisica) sia società (persona giuridica). In pratica, la banca mette a disposizione del correntista una determinata somma, cioè apre una linea di credito, che può essere utilizzata del tutto o in parte, anche in mancanza di fondi sul conto, ogni qualvolta se ne abbia la necessità, per effettuare operazioni come: emissione di assegni, bonifici e prelievi. Lo scoperto di conto può essere a tempo determinato o a tempo indeterminato. Nel primo caso, la banca si impegna a mettere a disposizione del cliente l’importo prestabilito per un certo periodo di tempo e la banca può recedere dal contratto solo per giusta causa, concedendo però al cliente almeno 15 giorni di tempo per ripianare il debito. Nel secondo caso la somma viene messa a disposizione per un periodo non prestabilito e le parti possono recedere con un preavviso di 15 giorni, a meno che il contratto preveda accordi diversi.

Quando conviene chiedere lo scoperto di conto corrente

Tanto che si parli di clienti privati quanto che si tratti di aziende, lo scoperto di conto può rivelarsi uno strumento molto utile perché, grazie alla somma messa a disposizione dalla banca, evita di ‘andare in rosso’, soprattutto quando si devono affrontare spese impreviste ma non si ha temporaneamente la liquidità necessaria.

Tuttavia bisogna fare attenzione e soprattutto non utilizzare lo scoperto di conto in maniera sistematica perché i suoi costi, composti dagli interessi debitori e dalle commissioni, sono piuttosto alti rispetto a quelli che normalmente si pagano su un finanziamento classico.

Quali sono i costi dello scoperto di conto corrente

I costi variano da banca a banca e dipendono da quanto previsto nel contratto, ma sono comunque mediamente elevati. L’entità delle spese può variare anche in base alla tipologia di clientela: se privato o se azienda. Oltre agli interessi debitori calcolati sulla somma del fido utilizzata e sulla durata (si considerano i giorni di utilizzo), normalmente è previsto un canone mensile equivalente alla commissione per la messa a disposizione dei fondi, che varia in funzione dell’entità del fido, e che può essere al massimo pari allo 0,5% della somma concessa per trimestre. Il canone si deve versare anche quando non si usufruisce del fido.

Per farsi un’idea dei costi, senza impazzire con astruse formule matematiche, si può ricorre ai simulatori presenti sul web. Ad esempio: un privato al quale la banca ha concesso un fido di 3mila euro, che usufruisce per sette giorni di 500 euro, pagherà quasi 29 euro di spese tra interessi e commissioni. Mentre un’azienda con meno di dieci dipendenti, con un fatturato annuo di meno di 2 milioni di euro, a cui la banca ha concesso uno scoperto di conto di 10mila euro e che utilizza 1.000 del fido per sette giorni dovrà pagare circa 84 euro tra interessi e commissioni.

Conti Correnti: trova il più vantaggioso

Offerte confrontate

Confronta gratuitamente i conti delle banche operanti in Italia e trova il conto corrente o il conto deposito più vantaggioso.

Guide ai conti

pubblicato il 22 maggio 2023
Come fare soldi: metodi per guadagnare denaro extra dai tuoi risparmi

Come fare soldi: metodi per guadagnare denaro extra dai tuoi risparmi

Come guadagnare più denaro? Come risparmiare più soldi? Alzi la mano chi, almeno una volta, non si è posto questa domanda. Ecco nove metodi extra per guadagnare e risparmiare.
pubblicato il 15 febbraio 2023
Calcolo ISEE: Come farlo e quando serve

Calcolo ISEE: Come farlo e quando serve

L'ISEE è un calcolo importante da fare per accedere a determinate agevolazioni statali. Per farlo, è possibile recarsi ad un CAF dove gratuitamente si occuperanno di prepararlo.
pubblicato il 13 settembre 2021
Differenze tra reddito e ISEE

Differenze tra reddito e ISEE

Qual è la differenza tra ISEE e la Dichiarazione dei Redditi? Per accedere a bonus e agevolazioni fiscali di ogni tipo, si tratta di informazioni fondamentali.
pubblicato il 25 marzo 2021
Salvadanaio online: cos'è

Salvadanaio online: cos'è

Il salvadanaio online è un modo per accantonare piccole somme di denaro in vista di una spesa futura o di un obiettivo da raggiungere. Ecco dunque cos’è e come funziona il salvadanaio digitale.
pubblicato il 26 febbraio 2020
Come cambiare il conto corrente in 3 passi

Come cambiare il conto corrente in 3 passi

Passare da un conto corrente ad un altro non è una scelta da prendere con leggerezza, ma bisogna sapere come muoversi e come fare per evitare penali per clausole che avevamo dimenticato...
pubblicato il 8 febbraio 2020
Conto corrente e accredito della pensione: come funziona

Conto corrente e accredito della pensione: come funziona

La richiesta di accredito della pensione su conto corrente può essere fatta al momento della presentazione presso l’INPS della stessa domanda, ma anche in un successivo momento grazie all’ausilio di uno specifico modulo da compilare. Ecco una guida per sapere tutto sull'accredito della pensione.
pubblicato il 25 novembre 2019
Conto Deposito: i vantaggi

Conto Deposito: i vantaggi

Il conto deposito ti consente di gestire e far crescere i tuoi risparmi in modo veloce e sicuro, direttamente online. Scopri i tanti i vantaggi che puoi ottenere utilizzando questa nuova forma di investimento.
pubblicato il 11 settembre 2019
Bonifico istantaneo: cos'è, come funziona e quanto costa

Bonifico istantaneo: cos'è, come funziona e quanto costa

Il bonifico istantaneo è uno strumento di pagamento che consente di trasferire e ricevere denaro in pochi secondi. I costi dell'operazione variano a seconda della banca e sono di poco superiori a quelli del bonifico tradizionale.
© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968