Serve assistenza?
02 55 55 111

Caricare l'auto elettrica nel box del condominio: si può?

24 mag 2023 | 3 min di lettura | Pubblicato da Marco B.

assicurazioni news caricare auto elettrica nel box del condominio

Le colonnine di ricarica sono, in teoria, obbligatorie solo nei palazzi con più di 10 appartamenti costruiti dal 2020 in poi.

Quindi se si ha un'auto elettrica o ibrida, si può ricaricare utilizzando la corrente che arriva nel box?

I condòmini si possono lamentare?

Oggi rispondiamo a queste e ad altre domande su Facile.it, leader nel confronto di assicurazioni online.

RC Auto: offerte da 113€*
RC Auto: offerte da 113€*

Il vademecum

Se in un condominio non sono presenti le colonnine di ricarica, la premessa è questa: l’energia che arriva in tutti box di solito è monitorata da un solo contatore. Serve per accendere la luce e ad alzare automaticamente la saracinesca.

Le spese su quel contatore, visti i consumi ridotti secondo le vecchie esigenze, sono suddivise in base ai millesimi, non in base ai consumi effettivi.

Box collegato all’abitazione

I consumi però aumentano molto se nel garage si carica anche una vettura elettrica o ibrida. Non ci sono problemi solo nei rari casi in cui un box sia alimentato direttamente dal contatore di un appartamento: in questo caso non occorrono autorizzazioni da parte dell’assemblea condominiale; semmai occorrerà adeguare il contatore domestico a un aumento di potenza, passando da 3 Kw a 4,5 o 6 Kw (soprattutto se vogliamo una ricarica rapida).

Box con contatore condominiale

Se i box sono serviti da un unico contatore condominiale, ci sono due soluzioni:

  • staccarsi da quest’ultimo e collegare il box al contatore di casa: in questo caso, vista la necessità di intervenire sull’impianto elettrico del condominio, occorrono, a proprie spese, un progetto tecnico di fattibilità, (con dettagli delle opere e dichiarazione di conformità) e una verifica a livello di Certificato prevenzione incendi (Cpi) rilasciato dai Vigili del fuoco. Tutto ciò dovrà essere consegnato all’amministratore che, dopo alcune verifiche, lo gira all’assemblea (per l’ok basta la maggioranza semplice)
  • far collocare un secondo contatore destinato solo al garage: può installarlo soltanto il fornitore di energia, con un iter simile a quello precedente, perché in ogni caso di vanno a toccare parti comuni

Un’esigenza condivisa da altri

Infine, se sono parecchi i condòmini interessati alla ricarica, è possibile usare il contatore centralizzato, adeguandolo come potenza. Di solito si incontrano parecchie obiezioni da parte di chi non ha bisogno di ricariche.

Comunque chi usa l’energia per l'auto può installare contatori secondari che consentano di dividere le spese dei singoli box in base all’effettivo consumo e non più ai millesimi.

Quanto costa un pieno

A proposito, quanto costa un pieno di energia elettrica, partendo da zero e considerando, per esempio, le esigenze di una Fiat 550e?

Se effettuato in una stazione a pagamento, costa tra 24 e 45 euro (dipende dalla velocità di ricarica); se effettuato a casa può costare tra 13 e 15 euro; però va ammortizzato il prezzo dell’impianto domestico di ricarica, il wallbox, che costa, a seconda delle esigenze, da 600 a 1.700 euro.

I wallbox sono offerti sia dalle case automobilistiche sia da quelle di fornitura (come Enel, Sorgenia, A2a, eccetera).

Grazie all’ecobonus, acquisto e posa in opera sono incentivati con una detrazione fiscale al 50%.

Offerte confrontate

Confronta le migliori offerte di assicurazioni on line su Facile.it e risparmia fino a 500€ sulla polizza auto. Bastano 3 minuti!

RC Auto

Confronta più compagnie

Preventivo AUTO

RC Moto

Confronta più compagnie

Preventivo MOTO

Ultime notizie Assicurazioni

pubblicato il 29 novembre 2023
Confronti assicurazioni sulla vita a fine novembre 2023

Confronti assicurazioni sulla vita a fine novembre 2023

L’assicurazione vita è la soluzione per garantire serenità ai propri familiari in caso di evento estremo. E se in questo periodo si confrontano con attenzione le migliori offerte per polizza vita a fine novembre 2023, le possibilità di ottenere una buona protezione aumentano notevolmente.
pubblicato il 27 novembre 2023
Sanità pubblica: l'Italia spende meno della media dei Paesi sviluppati

Sanità pubblica: l'Italia spende meno della media dei Paesi sviluppati

La salute della sanità pubblica italiana sta traballando? A quanto pare sì, come testimonia un recentissimo report dell’OCSE: la spesa pro capite dell'Italia è sotto la media dei Paesi sviluppati. Inoltre, è scesa molto l’aspettativa di vita degli italiani: dal 3° posto del 2021 al 9° del 2022.
pubblicato il 22 novembre 2023
Perché scegliere l'assicurazione auto Allianz Direct a novembre 2023

Perché scegliere l'assicurazione auto Allianz Direct a novembre 2023

Con l'aumento dei prezzi delle assicurazioni auto, è importante conoscere le tariffe delle diverse compagnie. Oggi ti presentiamo la panoramica sulle proposte di rc auto di Allianz Direct a novembre 2023.
pubblicato il 23 novembre 2023
Confronto tra assicurazioni infortuni a novembre 2023

Confronto tra assicurazioni infortuni a novembre 2023

Qual è la migliore assicurazione infortuni di novembre 2023? Il metodo migliore per scoprirlo è sottoporre ad attento confronto le migliori polizze sul mercato, ecco tre validi esempi.

Guide alle assicurazioni

Quanto aumenta l'assicurazione dopo un sinistro

Quanto aumenta l'assicurazione dopo un sinistro

Se si verifica un sinistro stradale, il costo...
Rottamazione auto: le cose da sapere sulla demolizione auto

Rottamazione auto: le cose da sapere sulla demolizione auto

Non tutti sanno cosa si intende con rottamazione...
Incentivi acquisto auto: cosa sapere sul bonus per acquisto auto

Incentivi acquisto auto: cosa sapere sul bonus per acquisto auto

Gli incentivi auto 2023 sono dei bonus erogati...
Bollino blu auto e moto: cos'è, costo e scadenze

Bollino blu auto e moto: cos'è, costo e scadenze

Il bollino auto è obbligatorio per tutti i...
Bonus rottamazione auto: cosa sapere sugli incentivi rottamazione

Bonus rottamazione auto: cosa sapere sugli incentivi rottamazione

Il bonus rottamazione auto è stato introdotto...
Dichiarazione no circolato: quando si utilizza e come si compila

Dichiarazione no circolato: quando si utilizza e come si compila

La dichiarazione di mancata circolazione o no...
Demolizione auto con fermo amministrativo: quando è possibile?

Demolizione auto con fermo amministrativo: quando è possibile?

Il fermo amministrativo è una sanzione applicata...

Compagnie e intermediari assicurativi

Scopri le informazioni e i prodotti delle compagnie del mercato italiano.

© 2023 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968