Serve assistenza?
02 55 55 999

Internet sui cellulari: le tecnologie per il traffico dati

telefonia_mobile_guide_internet_sui_cellulari_le_tecnologie_per_il_traffico_dati
Le 3 cose da sapere:
  1. 1

    Il Wi-Fi permette di collegarsi a una rete esterna ed utilizzarne i servizi

  2. 2

    Le tecnologie più utilizzate dagli smartphone per il trasferimento dati sono 3G e 4G

  3. 3

    È importante non superare le soglie di consumo del proprio piano tariffario

Telefonia: confronta le migliori tariffe
Telefonia: confronta le migliori tariffe

Esistono differenti modalità con cui i dispositivi mobile possono navigare in rete. Essere costantemente connessi a Internet è ormai una necessità e, quando si sceglie un piano tariffario tra le offerte telefonia mobile, bisogna tenere in attenta considerazione anche l’opzione per il traffico dati. Ecco come funzionano le principali tecnologie che consentono di utilizzare la connessione internet dal proprio smartphone o tablet.

Wi-Fi

Il mezzo più comunemente usato e più “conveniente” (il costo infatti non incide direttamente sul credito telefonico), è quello del Wi-Fi (Wireless Fidelity), una tecnologia di comunicazione comunemente in dotazione a tutti gli smartphone che permette di allacciarsi a una rete Internet “esterna” usufruendo dei suoi servizi. Ovviamente in questo caso non si può parlare di traffico dati poiché la navigazione non è associata alla sim: il cellulare o tablet si collega infatti a un altro dispositivo Wi-Fi, solitamente un router, il quale a sua volta permette l’accesso a internet.

Oltre all’uso nelle reti domestiche, la connessione tramite questa tecnologia può essere disponibile anche nei luoghi pubblici ed è spesso coperta da una password che viene fornita, gratis o a pagamento, dal proprietario. Dato che si tratta di una connessione senza fili, bisogna stare attenti anche alla sicurezza. Le reti Wi-Fi consentono di criptare i dati con algoritmi complessi, ma questo è spesso a cura dell'utente finale, che a volte non ne è a conoscenza.

Non usare reti WiFi o hotspot liberi per effettuare transazioni che richiedono la carta di credito o l’invio di dati sensibili.

3G e 4G

La tecnologia più utilizzata dagli smartphone per il traffico dati vero e proprio, tuttavia, è quella del 3G (3rd Generation), una tecnologia appunto di terza generazione che consente il trasferimento di dati secondo le specifiche IMT-2000. Lo standard 3G più utilizzato nei paesi europei è l’UMTS, il Sistema Mobile Universale di Telecomunicazione che rappresenta un’evoluzione del GSM e che è presente anche con le estensioni UMTS 2 e UMTS 2+, che raggiungono rispettivamente le velocità di 1,8 e 3 Mb/s. Della stessa famiglia fa parte anche l’HSPA, evoluzione dell’UMTS che raggiunge in download (HSDPA) la velocità teorica di 14.4 Mb/s e che è stato ulteriormente migliorato con la versione HSPA+ (fino a circa 50 Mb/s).

A metà strada fra il 3G e il 4G, ma nominalmente definiti 4G su autorizzazione dell’ITU (Unione internazionale delle telecomunicazioni), si collocano anche il WiMAX e l’LTE. Il primo, acronimo di Worldwide Interoperability for Microwave Access, funziona in modo relativamente simile al normale Wi-Fi, solo su dimensioni molto più ampie: la copertura del segnale diffuso da una singola antenna, infatti, arriva fino a 50 chilometri di distanza, con una velocità teorica di circa 70 Mb/s. L’LTE (Long Term Evolution), così come l’HSPA, va ad integrare lo standard UMTS e porta l’accesso alla banda larga da dispositivi mobile a un livello ancora più avanzato: la velocità di trasferimento dati infatti può raggiungere i 326,4 Mb/s in download e gli 86,4 Mb/s in upload.

Gli operatori di telefonia mobile che si sono occupati della diffusione della tecnologia 4G/LTE in Italia sono TIM, Vodafone e WindTre, con le loro offerte 4g mobile. Ad oggi la copertura sul territorio nazionale è ancora piuttosto ridotta, ma in diverse città è già possibile accedere alle tecnologie di quarta generazione.

Le tecnologie di seconda generazione (2G) partivano dallo standard GSM (Global System for Mobile Communications), evolutosi successivamente nel GPRS (General Packet Radio Service) e infine nell’EDGE (Enhanced Data rates for GSM Evolution). Quest’ultimo raggiunge una velocità teorica di trasmissione vicina ai 500 Kb/s.

Prima di attivare un piano 4G, verifica la copertura della compagnia scelta e i servizi che essa mette a disposizione.

Attenzione ai consumi

Il rischio che si corre con questa tecnologia è quello di non rendersi conto della quantità di dati scaricati e quindi superare le soglie consentite dal proprio piano tariffario spendendo cifre elevate. Tuttavia, oltre al controllo dati del proprio gestore telefonico, esistono ormai diverse applicazioni che monitorano il traffico internet e che dovrebbero quindi scongiurare questa evenienza.

Inoltre, le condizioni contrattuali di molti operatori prevedono che, al superamento della soglia dati prestabilita, non si paghi una cifra extra ma si navighi senza rincari a una velocità ridotta. Attenzione ai consumi quindi, ma nella maggior parte dei casi è davvero difficile superare i limiti del proprio piano di traffico dati e spendere cifre eccessive senza rendersene conto.

Telefonia: confronta le migliori tariffe

Offerte confrontate

Scopri le migliori offerte telefonia mobile con o senza smartphone incluso e risparmia su chiamate, sms e internet.

Guide alla telefonia

pubblicato il 12 giugno 2020
Copertura 5G: tutte le zone raggiunte e offerte 5G

Copertura 5G: tutte le zone raggiunte e offerte 5G

L'attuale 4G verrà presto sostituita dalla tecnologia 5G, più veloce. Il passaggio sarà graduale e per usarla sarà necessario disporre di uno smartphone compatibile e sottoscrivere un'offerta dedicata.
pubblicato il 8 settembre 2019
Roaming dati: cosa è e come funziona in italia e all'estero

Roaming dati: cosa è e come funziona in italia e all'estero

Il roaming è un procedimento per usare il proprio telefonino anche quando ci si trova in un posto in cui non ci sono infrastrutture dell'operatore. Ecco come funziona e quali sono i costi.
pubblicato il 21 luglio 2019
Come contattare gli operatori di telefonia mobile

Come contattare gli operatori di telefonia mobile

Ogni compagnia telefonica mette degli operatori specializzati a disposizione dei suoi clienti per aiutarli in merito a diverse questioni. Contattare l’assistenza clienti è molto semplice: basta chiamare il numero dedicato e seguire le istruzioni della voce registrata.
pubblicato il 18 luglio 2019
SMS gratis: come inviare sms senza registrazione

SMS gratis: come inviare sms senza registrazione

Mandare sms gratis senza registrazione attraverso l'utilizzo di siti internet, è ancora possibile. Infatti sono ancora tanti i portali e le app che mettono a disposizione questo servizio gratuitamente e senza l'obbligo di registrazione.
pubblicato il 13 luglio 2019
Ricaricabili e abbonamenti: le caratteristiche e le differenze

Ricaricabili e abbonamenti: le caratteristiche e le differenze

Per scegliere il piano tariffario più adatto alle proprie esigenze è bene avere una panoramica del funzionamento delle principali offerte delle compagnie telefoniche. Ecco una guida che spiega caratteristiche, differenze, vantaggi e svantaggi di piani ricaricabili e abbonamenti
pubblicato il 8 maggio 2019
Come cambiare da micro a nano sim

Come cambiare da micro a nano sim

Molti nuovi modelli di cellulare sono predisposti per la cosiddetta nano SIM, il modello di SIM Card di dimensioni più ridotte, rispetto alla classica mini SIM e persino rispetto alla piccola micro SIM. Cosa occorre fare, pertanto, se il nuovo dispositivo monta una scheda SIM nano?
pubblicato il 12 aprile 2019
Come cambiare operatore telefonico (la portabilità del numero)

Come cambiare operatore telefonico (la portabilità del numero)

Cambiare operatore di telefonia mobile è un’operazione estremamente semplice e rapida, che si può effettuare tramite la compagnia con cui si vuole attivare la nuova offerta. Una volta scelto il piano tariffario, sarà necessario presentare la sim, un documento di riconoscimento e il codice fiscale.
pubblicato il 13 febbraio 2019
La tutela del consumatore: cosa fare in caso di problemi con la compagnia telefonica

La tutela del consumatore: cosa fare in caso di problemi con la compagnia telefonica

A chi mi rivolgo se si verifica un problema con il mio gestore di telefonia mobile? Dove mi posso informare e quale forma di tutela mi spetta? Queste sono le domande che si pone qualsiasi cliente che riscontra problemi con il servizio fornito dal proprio gestore telefonico

Compagnie telefoniche

Scopri i prodotti e leggi tutte le informazioni sulle principali compagnie di telefonia mobile.

© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968