Serve assistenza?
02 55 55 5

Risparmi: quanti soldi è bene tenere sul nostro conto corrente?

26 ott 2023 | 3 min di lettura | Pubblicato da Marco B.

Adobe Stock 605125664

Non tutti coloro che hanno un conto corrente hanno anche dimestichezza con gli strumenti bancari e finanziari.

Per questa ragione, spesso, si tende a tenere sul proprio conto bancario la totalità o quasi dei propri risparmi, evitando gli investimenti.

Questa è sempre una scelta opportuna?

Ne parliamo su Facile.it, leader nel confronto di conti correnti online.

Conti Correnti: trova il più vantaggioso
Conti Correnti: trova il più vantaggioso

15.000 euro

Bankitalia stima che in media ogni conto corrente custodisca 15.000 euro. Ebbene, nel 2022 l’inflazione è stata pari all’ 8,1%, quindi il 31 dicembre dell’anno scorso i 15.000 depositati il precedente 1 gennaio 2022 valevano 1.215 euro in meno, come potere d'acquisto.

Nel 2021, con l’inflazione all’1,9% in media, la perdita era stata di 285 euro. Mentre a fine 2023 sarà di poco più di 1.000 euro.

La gestione

Vanno poi aggiunti i costi di gestione del conto: secondo una nostra ricerca svolta a gennaio 2023, usando l’Indicatore dei Costi Complessivi (ICC) dei conti offerti da sei grandi istituti bancari, dieci mesi fa, rispetto al 2022, i prezzi erano saliti tra l’8% e il 26%, con costi compresi fra i 28 e i 154 euro annui.

Alla luce di tutto questo è lecito chiedersi: quanto dei propri risparmi conviene tenere in banca, considerata l'inflazione, le tasse e altri fattori?

Tra tasse e inflazione

Dal punto di vista tributario, occorre sapere che, per importi depositati superiori a 5.000 euro, è previsto anche il pagamento di un'imposta di bollo annuale di 34,2 euro (vale anche per libretti postali e conti deposito). Un costo che si aggiungere all’erosione inflattiva e alle spese di gestione.

I rischi e le opportunità

Andrebbe poi considerato anche il costo associato al rischio (i fondi sul conto sono garantiti dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi, ma questa protezione copre fino a 100.000 euro per ciascun intestatario; il resto, in caso di fallimento della banca, rischia di essere perduto) e quello che dipende dalla perdita dell'opportunità di guadagnare, investendo una parte dei risparmi e di compensare almeno una parte del valore perso a causa dell’inflazione.

4.750 euro

Quanto lasciare, dunque, sul proprio conto? La regola più nota è questa: occorre tenerci tra il triplo e il quadruplo delle spese che di regola sosteniamo mensilmente, più un migliaio di euro per eventuali imprevisti.

Non ci si riferisce a qualsiasi tipo di spesa, ma solo a quelle fondamentali: dalle bollette al mutuo, dagli abbonamenti per i mezzi pubblici alla spesa alimentare e a quella di base per il tempo libero. Dunque, se una famiglia spende ogni mese 1.250 euro, dovrebbe tenerne sul conto circa 4.750 euro.

Dalle azioni ai conti deposito

E se avanzano soldi rispetto all’importo appena citato? Per chi non sa o non vuole avventurarsi in investimenti azionari (qualora si fosse tentati da questa prospettiva pur essendo privi di competenze, è meglio ricorrere a un consulente finanziario, spesso messo a disposizione anche dalle banche) la strada più semplice da seguire è quella dei conti deposito, dei titoli di Stato (soprattutto quelli con scadenza breve), dei fondi pensione e di alcuni tipi di polizze assicurative.

Migliori Conti Correnti Online

Costo annuo
Gratuito
i primi 30 giorni, poi da 7€ al mese
Banca:
Tot.
Prodotto:
Conto Aziendale
Carta di credito
Internet banking
Costo annuo
Gratuito
i primi 30 giorni, poi da 7€ al mese
Costo annuo
Gratuito
Banca:
Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia
Prodotto:
Conto Online Crédit Agricole
Carta di debito
Internet banking
Costo annuo
Gratuito
Costo annuo
Gratuito
per sempre
Banca:
BBVA
Prodotto:
Conto Corrente
Carta di debito
Internet banking
Costo annuo
Gratuito
per sempre
Costo annuo
Zero spese
Banca:
UniCredit
Prodotto:
Conto My Genius Green
Carta di debito
Internet banking
Costo annuo
Zero spese
Costo annuo
Gratuito
12 mesi, se apri il conto entro il 28/12/2023. Fino ai 30 anni di età il canone è Zero.
Banca:
Fineco
Prodotto:
Conto Corrente
Carta di debito
Internet banking
Trading
Costo annuo
Gratuito
12 mesi, se apri il conto entro il 28/12/2023. Fino ai 30 anni di età il canone è Zero.

*Le tabelle riportano a titolo esemplificativo la struttura del sito. Per tutte le offerte poste in comparazione clicca sul tasto vai e ottieni tutte le informazioni necessarie per valutare la proposta adatta alle tue esigenze

Offerte confrontate

Confronta gratuitamente i conti delle banche operanti in Italia e trova il conto corrente o il conto deposito più vantaggioso.

Ultime notizie Conti

pubblicato il 27 febbraio 2024
Inflazione: la classifica dei prodotti che hanno subito un aumento di prezzo

Inflazione: la classifica dei prodotti che hanno subito un aumento di prezzo

Negli ultimi due anni - tra 2022 e 2023 - l'inflazione molto alta è costata in media 4.000 euro a famiglia ogni anno. Con contraccolpi molto forti, ovviamente, sulle fasce più deboli. Tantissimi prodotti hanno subito rincari elevatissimi.
pubblicato il 23 febbraio 2024
Confronto tra conti correnti a febbraio 2024

Confronto tra conti correnti a febbraio 2024

Oggi il mercato offre così tanti conti correnti online che capire qual è il migliore diventa sempre più difficile. Per fortuna c’è Facile.it! Ecco 4 conti correnti online a febbraio 2024 trovati grazie al nostro confronto.
pubblicato il 19 febbraio 2024
Conti deposito oltre il 4% a metà febbraio 2024

Conti deposito oltre il 4% a metà febbraio 2024

Vuoi guadagnare da subito con un conto deposito? Facile.it offre un confronto veloce tra conti deposito online e ti aiuta a trovare le offerte più remunerative! Ecco come trovare il miglior conto deposito a febbraio 2024.
pubblicato il 15 febbraio 2024
Donazioni ai figli: ecco come non violare i limiti nei versamenti in contanti

Donazioni ai figli: ecco come non violare i limiti nei versamenti in contanti

Introdotto un nuovo limite per l'uso dei contanti nei versamenti: occorre avere la possibilità di giustificare quelli dai 5.000 euro in su. È valido anche per le donazioni ai figli.

Guide ai conti

pubblicato il 22 maggio 2023
Come fare soldi: metodi per guadagnare denaro extra dai tuoi risparmi

Come fare soldi: metodi per guadagnare denaro extra dai tuoi risparmi

Come guadagnare più denaro? Come risparmiare più soldi? Alzi la mano chi, almeno una volta, non si è posto questa domanda. Ecco nove metodi extra per guadagnare e risparmiare.
pubblicato il 15 febbraio 2023
Calcolo ISEE: Come farlo e quando serve

Calcolo ISEE: Come farlo e quando serve

L'ISEE è un calcolo importante da fare per accedere a determinate agevolazioni statali. Per farlo, è possibile recarsi ad un CAF dove gratuitamente si occuperanno di prepararlo.
pubblicato il 13 settembre 2021
Differenze tra reddito e ISEE

Differenze tra reddito e ISEE

Qual è la differenza tra ISEE e la Dichiarazione dei Redditi? Per accedere a bonus e agevolazioni fiscali di ogni tipo, si tratta di informazioni fondamentali.
pubblicato il 11 aprile 2018
Separazione e conto corrente cointestato: cosa fare

Separazione e conto corrente cointestato: cosa fare

Non è raro che i coniugi scelgano di cointestare il proprio conto corrente. Ma cosa succede al conto corrente cointestato nella separazione e come deve essere diviso il denaro in esso depositato? Ecco una guida per scoprire tutto quello che c'è da sapere sul conto corrente cointestato.
pubblicato il 25 marzo 2021
Salvadanaio online: cos'è

Salvadanaio online: cos'è

Il salvadanaio online è un modo per accantonare piccole somme di denaro in vista di una spesa futura o di un obiettivo da raggiungere. Ecco dunque cos’è e come funziona il salvadanaio digitale.
pubblicato il 3 gennaio 2019
Chiudere il conto corrente: come fare

Chiudere il conto corrente: come fare

Chiudere il conto corrente è semplice, basta sapere come muoversi. In questa guida puoi trovare le procedure da seguire, le spese eventuali da sostenere e le tempistiche solitamente previste.
pubblicato il 4 luglio 2018
Conto corrente e conto deposito a confronto

Conto corrente e conto deposito a confronto

Spesso si rischia di fare confusione tra conto corrente e conto deposito, ma è bene ricordare che si tratta di due prodotti diversi. Consulta la guida per scoprire caratteristiche e differenze.
pubblicato il 17 agosto 2019
Inbank: come gestire conto e carte online

Inbank: come gestire conto e carte online

Inbank è un servizio via web che ti offre la possibilità di gestire i vari conti e servizi bancari autonomamente. Leggi subito la guida su Facile.it per trovare tutte le informazioni utili e per capire se la tua Banca ha aderito all'inziativa.
© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968