Serve assistenza?
02 55 55 5

Inflazione e aumento dei prezzi: potere d'acquisto in declino

2 ott 2023 | 3 min di lettura | Pubblicato da Eleonora D.

Adobe Stock 617261662

I salari dei dipendenti e i guadagni dei liberi professionisti non riescono più a tenere il passo con l'aumento dei costi della vita.

Nel 2022, secondo dati forniti da Mediobanca, il potere d'acquisto degli italiani è diminuito del 22%.

Ma quali sono le implicazioni di questa crisi scaturita dall'inflazione?

Scopri tutti i dettagli su Facile.it, leader nel confronto di carte di credito e altri prodotti finanziari.

Carte e bancomat: trova la migliore
Carte e bancomat: trova la migliore

Mediobanca lo definisce "il disastro dei salari", un termine che cattura efficacemente l'aumento del costo della vita e l'ampio declino del potere d'acquisto delle famiglie.

Oggi, a causa dell'incremento dei prezzi dovuto all'inflazione, persino affrontare le spese quotidiane è diventato un'impresa per molte famiglie, per non parlare degli oneri legati alle tasse, alle bollette luce e gas e ai mutui.

I dati forniti da Mediobanca rivelano una situazione allarmante: ecco qual è il quadro attuale.

Gli effetti dell’inflazione sul potere d'acquisto dei lavatori

Il potere d’acquisto degli italiani è crollato del 22% nel 2022, ma il dato riguarda solo la categoria dei lavoratori, la più penalizzata dall’inflazione, a causa di un costo medio unitario del personale cresciuto appena del 2%.

Le imprese invece, dal canto loro, hanno affrontato meglio il caro vita. Il fatturato nominale delle aziende italiane è aumentato del 30,9% (lo 0,6% in termini reali), le performance sono state abbastanza positive e gli utili sono cresciuti del 26,2%.

Ciò che emerge dal report dell’Area Studi di Mediobanca è la forte disparità in termini di potere d’acquisto dei lavoratori da un lato, e dei datori di lavoro dall’altro. La condizione retributiva viene definita "depressa", tanto è vero che l’Italia rappresenta l’unico paese dell’Ocse in cui gli stipendi sono più bassi oggi, rispetto a 30 anni fa.

L’impatto dell’inflazione sulle imprese italiane

Nell'industria, il costo del lavoro si è drasticamente ridotto nell'arco di 40 anni. Nel 1980, rappresentava il 18,2% del fatturato; oggi, ci fermiamo all'8,4%. Questo - illustra Mediobanca - è conseguenza di fattori come

  • il progresso tecnologico: L'automazione e l'adozione di nuove tecnologie hanno ridotto la dipendenza dai lavoratori;
  • ricomposizione settoriale: L'evoluzione dei settori industriali ha contribuito a questa tendenza, con alcuni settori che hanno prosperato mentre altri hanno lottato;
  • spinta alla "servitizzazione": Molte aziende stanno trasformando la loro attività dalla produzione di beni alla fornitura di servizi, cambiando il panorama economico.

Nel dettaglio, l'industria ha registrato un notevole aumento dei ricavi, soprattutto grazie alle attività petrolifere ed energetiche, che hanno contribuito a un aumento del 36,2%. Tuttavia, quando si escludono queste attività, l'aumento si riduce al 15,3%.

I settori

Nel settore terziario, la dinamica dei ricavi è stata più moderata, con una crescita complessiva del 9,7%. Questo settore comprende varie industrie, tra cui la distribuzione al dettaglio, le telecomunicazioni, i trasporti e l'emittenza radiotelevisiva. Tuttavia, depurata dall'inflazione, la crescita reale dei ricavi è risultata modesta, con un aumento dell'1,4% per l'industria in senso stretto e dell'1,3% per la manifattura.

In termini reali, alcuni settori si sono distinti positivamente, come la moda, l'elettronica e l'industria farmaceutico-cosmetica, che hanno registrato incrementi significativi dei ricavi.

In sostanza, se il crollo del potere d’acquisto riguarda più da vicino i lavoratori, l’inflazione ha impattato in modo significativo anche sulle imprese, seppur limitatamente ad alcuni settori.

Migliori carte di credito del mese

Canone annuo
zero
Banca
PostePay
Prodotto
Postepay Digital
Costi di attivazione
Gratuita
Canone annuo
zero
Canone annuo
Zero
Banca
Fineco
Prodotto
Fineco Card Debit
Circuito
Visa/Bancomat
Costi di attivazione
2,25€ (spedizione), versione virtuale gratuita
Canone annuo
Zero
Canone annuo
zero
Banca
American Express
Prodotto
Carta di Credito Oro
Circuito
AEC
Costi di attivazione
zero il primo anno, poi €20/mese
Canone annuo
zero
Canone annuo
zero
Banca
BBVA
Prodotto
BBVA Debit
Circuito
Mastercard
Costi di attivazione
zero
Canone annuo
zero
Canone annuo
zero
Banca
Credito Emiliano S.p.A.
Prodotto
Credemcard Internazionale
Circuito
Mastercard
Costi di attivazione
zero
Canone annuo
zero

*Le tabelle riportano a titolo esemplificativo la struttura del sito. Per tutte le offerte poste in comparazione clicca sul tasto vai e ottieni tutte le informazioni necessarie per valutare la proposta adatta alle tue esigenze

Offerte confrontate

Confronta online le migliori carte di credito e trova la soluzione che fa per te.

Ultime notizie Carte

pubblicato il 6 dicembre 2023
Alimentari: quanto è aumentato nell'UE il loro prezzo a ottobre 2023

Alimentari: quanto è aumentato nell'UE il loro prezzo a ottobre 2023

Il costo degli alimentari aumenta ancora. L'inflazione media nell’UE scende: a novembre 2023 è stata al 2,4%, a ottobre 2023 al 2,9% e a settembre 2023 al 4,3%. Ma la discesa media dipende soprattutto dal calo dei prezzi delle materie prime energetiche.
pubblicato il 4 dicembre 2023
Qual è la migliore carta di credito senza costi a dicembre 2023

Qual è la migliore carta di credito senza costi a dicembre 2023

Con l'avvicinarsi del Natale, potresti desiderare una maggiore liquidità da destinare allo shopping e ai regali. Scopri i vantaggi delle 5 migliori carte di credito gratuite di Dicembre 2023 su Facile.it.
pubblicato il 28 novembre 2023
Quando arriverà la tredicesima e come fare per calcolarla

Quando arriverà la tredicesima e come fare per calcolarla

Le date in cui sarà pagata la tredicesima a lavoratori e pensionati nel mese di dicembre 2023 sono diverse. Scopriamo quando ogni categoria la riceverà e come fare per calcolarla.
pubblicato il 23 novembre 2023
La migliore carta ricaricabile con IBAN di novembre 2023

La migliore carta ricaricabile con IBAN di novembre 2023

Cerchi una carta ricaricabile con iban? Facile.it è il sito leader nel confronto di carte ricaricabili con iban, carte prepagate, carte di debito e carte di credito con o senza iban! Oggi ti sveliamo la migliore carta ricaricabile con iban di novembre 2023, senza costi di attivazione.

Guide alle carte

Come funzionano i pagamenti con carta contactless

Come funzionano i pagamenti con carta contactless

Pagare in contactless con la propria carta,...
Carte di debito o carte Bancomat: le cose da sapere

Carte di debito o carte Bancomat: le cose da sapere

Spesso si sente parlare di carta di debito, un...
Carte prepagate: tipologie e funzionamento

Carte prepagate: tipologie e funzionamento

Le carte prepagate sono uno strumento di...
La Social Card: cos’è e chi può richiederla in 5 punti

La Social Card: cos’è e chi può richiederla in 5 punti

La Carta Acquisti è un prodotto che consente di...

Prodotti

Leggi i dettagli e le caratteristiche dei principali circuiti di pagamento e delle carte più diffuse in Italia.

© 2023 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968