02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Carta conto: cos'è e come funziona

Carta conto: cos'è e come funziona
Le 3 cose da sapere:
  • Cos'è: è uno strumento di pagamento dotato di IBAN
  • Come funziona: consentono di eseguire le operazioni classica di un CC
  • Scopri le caratteristiche e i vantaggi delle carte conto e trova quella più adatta

Le carte prepagate sono strumenti utili per eseguire pagamenti veloci online o presso esercenti reali, e possono essere ricaricate dal titolare o da terzi quando il saldo è in rosso. Purtroppo, a differenza della carta conto, non sono dotate di IBAN, e non è possibile compiere operazioni come bonifici e domiciliazione di utenze. Ecco perché in alcuni casi diventare titolari di una carta conto è preferibile e vantaggioso. In questa guida, tutte le caratteristiche delle carte conto, come richiederle e i possibili rischi.

Carta conto: cos’è

La carta conto è uno strumento di pagamento dotato di IBAN, di quel codice alfanumerico cioè attribuito ai conti correnti, che consente di eseguire molteplici operazioni come bonifici, domiciliazione utenze e ricariche ai cellulari.

È una carta plastificata, anch’essa prepagata, che offre al contrario delle classiche prepagate tutta la praticità di un conto corrente. Si può utilizzare per fare shopping online, per eseguire pagamenti tramite POS, per inviare o ricevere bonifici dall’Italia o dall’Estero. Naturalmente con la carta conto è anche possibile prelevare presso gli sportelli ATM, in alcuni casi gratuitamente, in base all’offerta sottoscritta con la banca.

Quali sono le caratteristiche della carta conto

Cosa distingue la carta conto da una semplice prepagata? Essendo dotata di IBAN, consente in primo luogo si eseguire le operazioni classiche del conto corrente, pur non essendo titolari di conto corrente. Sulla carta conto è possibile accreditare lo stipendio o la pensione, richiedere l’addebito automatico delle bollette gas, energia elettrica o Internet, ricaricare il telefono mobile. La carta conto gode di numerose agevolazioni, come il risparmio sulle spese di tenuta conto da pagare sui tradizionali conti correnti, sugli interessi passivi e sulle commissioni di massimo scoperto. La carta conto presenta anche degli svantaggi, o meglio, dei limiti rispetto al conto corrente.

Con una carta conto infatti non è possibile fare investimenti finanziari, né richiedere un libretto di assegni, né aprire un conto deposito.

Come richiedere una carta conto

Non tutti possono richiedere una carta conto. Lo strumento di pagamento può essere rilasciato soltanto a soggetti residenti in Italia e maggiorenni, tuttavia esistono banche che fanno eccezioni (alcune tipologie di carta conto vengono rilasciate anche a studenti e lavoratori precari).

Per richiedere una carta conto basta confrontare le carte disponibili con Facile.it e scegliere la più economica e caratterizzata da più funzioni. Le carta conto possono essere richieste anche contattando il Servizio Clienti della banca, sul portale dell’istituto bancario o in filiale. Per ottenerla è sufficiente presentare un documento d’identità, il codice fiscale, e sottoscrivere il contratto relativo alla carta conto, pagando il relativo canone o costo per il rilascio quando previsto.

Quali sono i rischi della carta conto

Particolare attenzione deve essere prestata durante gli acquisti online. Chi si dedica spesso allo shopping online può scegliere una carta dotata dei più evoluti sistemi di sicurezza (pin monouso o doppio PIN, notifica tramite sms ogni volta che viene utilizzata la carta) e sfruttare i servizi di Mobile-Banking per tenere sempre sotto controllo il saldo e la lista movimenti.

Conti Correnti: trova il più vantaggioso Confronto CONTI »

Offerte confrontate

Confronta in pochi istanti i migliori conti online, i conti correnti e deposito delle banche operanti sul territorio italiano.

Banche

Scopri i dettagli, i prodotti e la storia delle banche partner di Facile.it.

Banche e finanziarie

Guide ai conti

Guide Conti