Serve assistenza?
02 55 55 5

Fidi più ristretti ed interessi più alti per le carte di credito

3 mag 2023 | 3 min di lettura | Pubblicato da Salvatore B.

parola-esperto-carte-di-credito-fidi-e-tassi-di-interesse-piu-alti.jpeg

Nel corso del 2023, i titolari di carte di credito devono prepararsi ad un ulteriore shock relativo ai tassi di interesse e conseguenti maggiori costi di finanziamento del debito.

L'esperto di Facile.it cerca di andare più a fondo nella questione.

Carte e bancomat: trova la migliore

Il continuo aumento dei tassi di interesse da parte della Banca Centrale Europea potrebbe far salire il tasso di interesse medio per una carta di credito al 20% ed oltre. All'inizio del 2022, quest'ultimo ammontava si attestava intorno al 16.3% all'inizio del 2022.

L'approccio rialzista delle banche centrali per fronteggiare l'inflazione significa che i titolari di carte di credito con passività da saldare continueranno a vedere crescere i costi degli interessi in misura proporzionale o maggiore rispetto alle decisioni delle istituzioni.

Alla luce delle attuali incertezze macroeconomiche e finanziarie, gli istituti di credito e le società finanziarie stanno anche adottando criteri più restrittivi per le nuove emissioni che si traducono in minori domande accettate e fidi più bassi. Unitamente a ciò, i benefit ancillari come punti fedeltà, miglia aeree, sconti presso esercizi convenzionati e cash back sono meno generosi o addirittura annullati.

Con l'aumento dei tassi di interesse delle carte di credito, un numero ancora maggiore di consumatori potrebbe scegliere come alternativa il sistema compra ora, paga dopo (BNPL - Buy Now Pay Later). Questo meccanismo consente ai clienti di effettuare pagamenti regolari e rateali senza interessi su un acquisto, come un televisore o un divano, durante un determinato periodo di tempo.

Le conseguenze di questi aumenti dei tassi di interessi sono più rilevanti per le carte di credito con i piani di rimborso bullet che vedranno la quota percentuale di capitale delle rate mensili rimanere stabile ma con costi di finanziamento maggiori.

Per ridurre i debiti, esistono due strategie principali: la palla di neve e la valanga di debiti.

Con il metodo della palla di neve, i debiti si riducono dal più piccolo al più grande. Naturalmente è necessario effettuare almeno il pagamento minimo dovuto per ogni carta, ma tutto ciò che si ha a disposizione nel bilancio ogni mese deve essere destinato al conto con il saldo più basso.

In questo modo si ottiene una motivazione psicologica poichè si conseguono prima le vittorie facili e si vedono progressi visibili.

Con il metodo della valanga di debiti, si pagano i debiti in ordine dal tasso di interesse più alto a quello più basso. In questo modo si risparmia a lungo termine sulle passività.

Oltre ai metodi sopra descritti, si potrebbe prendere in considerazione una carta per il trasferimento del saldo o un prestito di consolidamento del debito. Con una carta di trasferimento del saldo, si sposta il debito da una o più carte a una nuova carta (di un altro emittente) che offre un TAEG iniziale dello 0%. In genere è prevista una commissione di trasferimento del saldo. Tuttavia, anche al netto della commissione, è probabile che si risparmino le spese per gli interessi passivi. Bisogna però assicurarsi di poter saldare completamente il debito prima della fine del periodo introduttivo e promozionale.

Un finanziamento per il consolidamento di più debiti non consente di evitare gli interessi passivi, ma può consentire di ottenere un tasso migliore rispetto a quello che si paga per le passività con carta di credito a costi maggiori. Con un prestito, c'è inoltre un pagamento mensile fisso e una data di estinzione predeterminata, a differenza di una carta di credito, che invece permette di continuare a effettuare trasferimenti minimi, che possono trascinare i titolari in un ciclo di indebitamento potenzialmente crescente.

Autore
salvatore-bruno

Giornalista finanziario che ha lavorato a Londra, Parigi e Milano presso il Gruppo Financial Times, Acuris (in precedenza Mergermarket), Euromoney ed altre testate specialistiche.

Ultime notizie Carte

pubblicato il 14 giugno 2024
Confronto tra carte di credito senza costi a giugno 2024

Confronto tra carte di credito senza costi a giugno 2024

Cerchi carte di credito gratuite e vantaggiose? Non serve andare lontano: su Facile.it, leader nel confronto di carte di credito e ricaricabili, trovi la migliore carta di credito gratuita in un clic! In questo articolo ti presentiamo le 5 migliori carte di credito gratuite di giugno 2024.
pubblicato il 13 giugno 2024
Anonimometro: il nuovo strumento del Fisco per combattere l'evasione

Anonimometro: il nuovo strumento del Fisco per combattere l'evasione

Dopo le polemiche suscitate dal redditometro, l'Agenzia delle Entrate ha messo in campo un nuovo strumento per contrastare l'evasione fiscale: l'anonimometro. È basato su algoritmi che analizzano i dati finanziari dei contribuenti per individuare casi di irregolarità. È già stato usato nel 2023.
pubblicato il 4 giugno 2024
Banconote false: come riconoscerle e cosa fare se scopriamo di averne una

Banconote false: come riconoscerle e cosa fare se scopriamo di averne una

Lo scorso anno, nel 2023, ne sono state individuate circa 467.000 (il 97,2% nell’Eurozona, le altre fuori); di cui oltre 104.000 in giro per l'Italia, con un valore di circa 4 milioni di euro Come fare per tutelarsi? Cosa fare se scopriamo di averne una nel portafogli?

Guide alle carte

pubblicato il 15 giugno 2024
Carta di credito: come funziona e quanto costa

Carta di credito: come funziona e quanto costa

La carta di credito è sempre più diffusa, anche in Italia. Si tratta, infatti, di uno strumento di pagamento comodo e versatile. Vediamo quindi di che si tratta quando si parla di carte di credito.
pubblicato il 17 maggio 2024
Come fare una carta prepagata: la guida completa

Come fare una carta prepagata: la guida completa

Le carte prepagate sono diventate sempre più popolari come opzione di pagamento flessibile e sicura. Non solo consentono di tenere sotto controllo le spese, ma sono anche un'alternativa praticabile per coloro che non vogliono o non possono aprire un conto corrente bancario.
pubblicato il 24 marzo 2021
Come funzionano i pagamenti con carta contactless

Come funzionano i pagamenti con carta contactless

Pagare in contactless con la propria carta, permette di effettuare una transazione sicura, comoda e molto veloce. Scopriamo le principali caratteristiche e soprattutto quale sia il funzionamento che lo consente.
pubblicato il 14 ottobre 2020
Apple Pay: come funziona e come attivarlo senza alcun problema

Apple Pay: come funziona e come attivarlo senza alcun problema

Apple Pay è un sistema di pagamento utile, che nell’ultimo periodo si sta sviluppando sempre di più. Sempre più persone lo utilizzano con frequenza per effettuare i propri acquisti in modo semplice e veloce. Ecco tutte le informazioni necessarie su Apple Pay.
pubblicato il 3 giugno 2020
5 regole per usare la carta di credito in sicurezza

5 regole per usare la carta di credito in sicurezza

La carta di credito è uno strumento sempre più utilizzato anche per effettuare i pagamenti online, esponendo i dati sensibili a possibili minacce se non vengono applicate le giuste misure di sicurezza. Ecco le regole da seguire per acquistare senza pericolo.

Prodotti

Leggi i dettagli e le caratteristiche dei principali circuiti di pagamento e delle carte più diffuse in Italia.

© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte, noleggio a lungo termine) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968