02 55 55 1 Lun-Sab 9.00-21.00

La crisi del credito subprime sulle carte di credito in Usa

La crisi del credito subprime sulle carte di credito in Usa

Poco più di 10 anni fa la crisi subprime avvenuta negli Stati Uniti mise in ginocchio le banche. Alla base del dissesto, si scoprì, furono i massimali delle carte di credito, elevati oltremodo, tanto da consentire ai clienti di strisciare senza tante preoccupazioni. L’esposizione delle banche al rischio debitorio fu massima e innescò la crisi, che di riflesso colpì le famiglie, indebitate per l'utilizzo di carte in maniera irresponsabile.

Nel 2019, sempre negli Stati Uniti, torna l’incubo dell’eccesso di credito al consumo, che stavolta oltre alle carte di credito riguarda i prestiti di scopo, come quelli universitari, e i prestiti per piccoli acquisti. A livello mondiale, le cifre dei debiti nei confronti delle banche sono da capogiro. Si parla di 164mila miliardi di dollari nel mondo e di 800 miliardi di dollari solo negli USA. Di nuovo, le responsabili di un debito tanto elevato per gli americani sono le carte di credito. Le cifre sono in crescita. Basti pensare che i colossi bancari statunitensi Bank Of America; Jp Morgan; Citigroup e Wells Fargo vantano crediti per 12,5 miliardi di dollari a causa di strisciate smoderate.

Intervistato dalla redazione di Panorama, l’economista italiano Giulio Sapelli ha chiarito la situazione in Italia. Sapelli ritiene che le banche italiane, come le famiglie loro clienti, non possano correre rischi tanto alti. In primo luogo infatti, gli italiani hanno redditi molto bassi se messi a confronto con quelli dei cittadini statunitensi. Non tutti gli italiani possono richiedere una carta di credito e, men che meno, con massimale astronomico, il quale ultimo viene concesso dalla banca solo in rari casi.

Il pericolo di indebitarsi si corre però utilizzando le famose carte revolving, quelle carte cioè, che consentono di avere in prestito un flusso continuo di denaro, ma con vari risvolti negativi. Tra questi figurano l’applicazione di tassi d’interesse stellari e di piani di rimborso a medio lungo termine. Nel nostro Paese circolano milioni di carte revolving, il cui tasso d’interesse sfiora il 25 per cento.

Migliori carte di credito del mese

Banca:Widiba
Prodotto:Widiba Debit
Circuito:Maestro Bancomat/Pagobancomat
Costi di attivazione:zero
:
:
:
:
Canone annuo zero
Banca:N26
Prodotto:N26
Circuito:Mastercard
Costi di attivazione:zero
IBAN:
:
:
:
Canone annuo zero
Banca:Webank
Prodotto:Cartimpronta ONE
Circuito:Mastercard/Visa
Costi di attivazione:zero
:
Plafond massimo:7.800€
:
:
Canone annuo zero
*Le tabelle riportano a titolo esemplificativo la struttura del sito. Per tutte le offerte poste in comparazione clicca sul tasto vai e ottieni tutte le informazioni necessarie per valutare la proposta adatta alle tue esigenze Confronta le carte di credito

Carte e bancomat: trova la migliore Confronto CARTE »
Vota la news:
Valutazione media: 3,6 su 5 (basata su 7 voti)

Chiediamo ai nostri utenti di valutare il servizio sulla base della sua accessibilità, funzionalità e semplicità. Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione. Il dato aggiornato è aggiornato al 02/06/2020

*Insufficiente, **Sufficiente, ***Medio, ****Buono, *****Ottimo

pubblicato da il 10 novembre 2019

Offerte confrontate

Confronta online le migliori carte di credito e trova la soluzione che fa per te.

Prodotti

Leggi i dettagli e le caratteristiche dei principali circuiti di pagamento e delle carte più diffuse in Italia. Circuiti carte di credito

Argomenti in evidenza

Informazioni e dettagli su alcuni degli argomenti più rilevanti nel mondo delle carte di credito.

Argomenti in evidenza Carte

Guide alle carte

Guide Carte