Serve assistenza?
02 55 55 5

Vendere le criptovalute senza problemi con il fisco: ecco come fare

25 mar 2024 | 3 min di lettura

andamento_criptovalute_bitcoin

Alla luce del sempre crescente numero di operazioni di trading con Bitcoin, Ethereum e criptovalute, le autorità italiane hanno introdotto normative per la loro tassazione al fine di chiarire il quadro normativo fino ad ora nebuloso.

L’Italia ha deciso di colmare, almeno parzialmente, questo vuoto normativo con la legge di bilancio 2023.

Scopri tutti i dettagli su Facile.it, leader nel confronto di piattaforme di trading.

Trova la migliore piattaforma per te
Trova la migliore piattaforma per te

Trading e aspetti fiscali

I possessori di divise digitali e cripto asset non usufruiscono di canali tradizionali, ma ricorrono a wallet di varie blockchain e account su piattaforme dedicate (gli exchange).

I prodotti finanziari tradizionali sono disponibili tramite intermediari vigilati che agiscono come sostituti d’imposta gestendo gli aspetti fiscali delle operazioni di trading dei loro clienti. La contabilità di queste operazioni che scaturiscono da fonti diverse è quindi complicata.

Le norme prima della Legge di bilancio 2023

Prima della Legge di bilancio 2023, le norme Italiane non contemplavano definizioni di criptovalute. Una risoluzione 2016 dell’Agenzia delle entrate assimilava le valute virtuali a quelle estere ai fini della dichiarazione dei redditi.

Tuttavia ciò collideva paradossale con la non-territorialità della tecnologia blockchain e l’uso speculativo delle monete virtuali da parte di molti detentori di esse.

Come dichiarare le criptovalute

Per dichiarare le criptovalute bisogna compilare i quadri RW e RT del Modello redditi persone fisiche:

  • il quadro RW è obbligatorio indipendentemente dal valore del proprio portafoglio cripto e dalle sue modalità di custodia
  • il quadro RT monitora i profitti e le perdite che scaturiscono dalle operazioni di trading di valute digitali. Le aliquote sui capital gain sono del 26%

Per la dichiarazione dei redditi 2023 che rendiconta i redditi del 2022, sussiste ancora questa direttiva.

Le nuove normative

Le nuove normative per la dichiarazione dei redditi del 2024 definiscono come cripto-attività:

  • le monete virtuali
  • i token
  • tutte le altre attività basate su blockchain

Le divise digitali non saranno quindi più equivalenti a quelle estere. A meno che operatori autorizzati in Italia custodiscano le cripto, rimane l’obbligo dichiarativo nel quadro RW. Il quadro RT illustrerà invece le plusvalenze superiori ai duemila euro a cui si applica l’aliquota del 26%.

Conversioni delle cripto-attività

La soglia su cui calcolare il dovuto all’Erario oggi si misura sui profitti e non più sul valore complessivo del portafoglio. Ai fini del rendiconto delle plusvalenze non sono fiscalmente rilevanti le conversioni da una cripto-attività a un’altra dello stesso tipo, come l’acquisto di Ethereum con Bitcoin o lo scambio di un nft con un altro.

La conversione di un cripto-asset in valute fiat, l’acquisto di nft con monete virtuali o gli acquisti di beni o servizi con una qualsiasi cripto-attività generano invece una plusvalenza e sono fiscalmente rilevanti. Anche con questa nuova disciplina non è però chiaro il trattamento riservato alle stablecoin.

La nuova normativa prevede anche un’imposta di bollo del 2x1000 sul totale detenuto in cripto-attività. Tuttavia, ciò ha destato perplessità visto che il valore delle monete digitali è molto fluttuante.

Rendicontazione del patrimonio cripto

Le autorità italiane hanno anche concesso una sanatoria per regolarizzare posizioni che risalgono agli anni precedenti dietro il pagamento di una mora e la possibilità di rivalutare le cripto in portafoglio al valore del 1° gennaio 2023. In questo caso la rivalutazione ridurrebbe le plusvalenze e di conseguenza anche le imposte dovute.

In attesa che le piattaforme possano fare da sostituti d’imposta e nonostante ci sia maggiore chiarezza normativa, il contribuente dovrebbe comunque avvalersi di servizi ad hoc per la rendicontazione del proprio patrimonio cripto ed evitare di incorrere in sanzioni fiscali per posizioni pregresse.

Offerte confrontate

Inizia a cimentarti nel trading e confronta in pochi secondi le migliori piattaforme per investire.

Trading online

Confronta le migliori piattaforme

Piattaforme trading

Ultime notizie Trading

pubblicato il 13 marzo 2024
Nuovi ETF sul Bitcoin: gli aggiornamenti dal mondo delle criptovalute

Nuovi ETF sul Bitcoin: gli aggiornamenti dal mondo delle criptovalute

Gli appassionati di trading hanno certamente notato che la finanza istituzionale ha iniziato a guardare con occhio diverso le criptovalute. I nuovi ETF sul Bitcoin di grandi player come BlackRock e Fidelity Investments e altre società hanno superato i 16 miliardi di dollari di asset in gestione dal loro lancio all'inizio di gennaio.
pubblicato il 15 febbraio 2024
ETF sì o no? Le ultime notizie dal mondo delle criptovalute

ETF sì o no? Le ultime notizie dal mondo delle criptovalute

Investire in ETF può essere una mossa vincente? Scopriamo le ultime notizie sul mondo del trading.
pubblicato il 29 gennaio 2024
Gli investimenti in criptovalute degli italiani

Gli investimenti in criptovalute degli italiani

Autorevoli agenzie di stampa hanno diffuso i risultati di sondaggi dell'Osservatorio Blockchain and Web3 della School of Management del Politecnico di Milano secondo i quali quasi quattro milioni di italiani hanno dichiarato di effettuare trading di bitcoin e di possedere criptovalute.
pubblicato il 11 gennaio 2024
Le previsioni su criptovalute e Bitcoin per il 2024

Le previsioni su criptovalute e Bitcoin per il 2024

Nel 2024, gli appassionati di trading di criptovalute potrebbero usufruire di ETF che replicano il tasso di cambio tra Dollaro USA e Bitcoin. I giganti USA dell’Asset Management potrebbero infatti seguire l’esempio di BlackRock che ha fatto da apripista per l’emissione di questi prodotti.

Guide Trading e Investimento online

pubblicato il 18 aprile 2023
Broker sostituto d'imposta: cosa fa e quali sono i migliori

Broker sostituto d'imposta: cosa fa e quali sono i migliori

Il trading online è diventato sempre più popolare tra gli investitori, ma gestire gli aspetti fiscali può essere complicato. Fortunatamente, i broker sostituto d'imposta sono qui per semplificare questa procedura.
pubblicato il 18 aprile 2023
Le migliori piattaforme di trading automatico e come seceglierle

Le migliori piattaforme di trading automatico e come seceglierle

Il trading automatico è diventato una tecnica sempre più popolare tra i professionisti del settore finanziario. Consente di eseguire operazioni di trading senza dover intervenire manualmente, grazie all'uso di software specializzati. Ciò offre numerosi vantaggi, sia per i trader esperti che per i principianti.
pubblicato il 9 febbraio 2023
Migliori piattaforme con conto demo per il trading: quali sono?

Migliori piattaforme con conto demo per il trading: quali sono?

L'elenco delle piattaforme di trading online che consentono di fruire del migliore conto demo per testare le caratteristiche e le potenzialità di questa forma di inevestimento.
pubblicato il 9 febbraio 2023
Quali sono le migliori piattaforme di trading per principianti?

Quali sono le migliori piattaforme di trading per principianti?

Vediamo quali sono le migliori piattaforme di trading per principianti per iniziare a investire online in autonomia e sicurezza.
pubblicato il 9 febbraio 2023
Piattaforme autorizzate CONSOB: la lista completa

Piattaforme autorizzate CONSOB: la lista completa

L'attività di trading online deve essere svolta in modo sicuro. L'elenco delle piattaforme autorizzate CONSOB permette di scegliere i broker maggiormente affidabili presenti sul mercato per operare.
pubblicato il 13 maggio 2022
Spread Trading: cos'è e come funziona

Spread Trading: cos'è e come funziona

Lo spread trading consente a ogni investitore di guadagnare somme notevoli all'interno del settore del trading online, mantenendo una posizione neutrale nel proprio mercato di competenza.
pubblicato il 13 maggio 2022
I concetti di Stop Loss e Take Profit nel trading

I concetti di Stop Loss e Take Profit nel trading

Nel vasto settore del trading online, lo Stop Loss e il Take Profit sono due concetti da tenere in massima considerazione e consentono di raggiungere performance operative di assoluto rilievo.
pubblicato il 13 maggio 2022
Come funziona il Forex?

Come funziona il Forex?

Nonostante il Forex sia il più grande mercato del mondo, in rete si fa fatica a reperire informazioni chiare al riguardo. Vediamo di capirci qualcosa di più approfondendo meglio il concetto.
© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968