Serve assistenza?
011 04 00 408

Eccesso di velocità: limiti, sanzioni e tolleranza

facile-sharing-image
Le 3 cose da sapere:
  1. 1

    Limiti: il sistema stradale italiano non prevede un unico limite di sicurezza

  2. 2

    Sanzioni: la legge prevede multe per chi non rispetta i limiti

  3. 3

    Confronta le polizze auto e scegli la più conveniente per risparmiare

Hai mai pensato al noleggio?
Hai mai pensato al noleggio?

Per questioni di sicurezza, il sistema stradale italiano non prevede un unico limite di sicurezza sulle sue arterie viarie. Autostrade, strade urbane ed extra-urbane, super-strade ecc. hanno limiti diversi in base alle caratteristiche del percorso e della vettura e questi devono essere rispettati, non solo perché lo dice la legge ma soprattutto per preservare la propria e l'altrui incolumità. Analizzando ogni limite, ci si accorge che il sistema viario prevede dei limiti generali ma anche dei limiti speciali, posti in particolari tratti stradali dove è necessario porre una maggiore prudenza.

Sommario

Quali sono i limiti di velocità

Nello specifico, i limiti di velocità generali del nostro sistema stradale sono:

  • 130 km/h in autostrada
  • 110 km/h nelle strade extra-urbane principali
  • 90 km/h nelle strade extra-urbane secondarie
  • 50 km/h nei percorsi urbani

Questi sono i limiti imposti dalla legge per tutti i veicoli entro le 3,5 tonnellate. Esistono, inoltre, ulteriorivariazioni per alcune categorie di veicoli: Le macchine agricole con pneumatici non possono mai superare i 40 km/h; I ciclomotori non devono superare i 45 km/h; I quadricicli a motore non possono superare gli 80 km/h - Gli autotreni e le autovetture che viaggiano sulla rete autostradale con un rimorchio, anche si piccola entità e stazza, così come i caravan e le roulotte, non possono superare il limite di 80 km/h; Gli automezzi descritti al punto precedente, che viaggiano su strade extra-urbane principali e secondarie, non possono superare il limite di 70 km/h.

Fatto questo rapido excursus sui limiti i velocità generali previsti dal codice della strada, con relative eccezioni dettate dalle particolari caratteristiche di alcuni mezzi di trasporto, è necessario spiegare anche quali sono i limiti relativi in determinate situazioni.

Infatti, i limiti generali possono essere abbassati (ma mai alzati) se sussistono determinate fattispecie in alcuni tratti del tragitto, tali che rendono i limiti generali di velocità non sicuri. Nello specifico, su alcuni tratti autostradali il limite di velocità può essere abbassato a 110 a 90 km/h, sono brevi tratti che vengono sempre segnalati.

Allo stesso modo, sui tragitti extra-urbani principali e secondari ci possono essere dei brevi tratti in cui si richiede di non superare la velocità di 70 km/h.

In città, invece, specialmente quando si attraversano particolari zone con elevata presenza di pedoni oppure strade che lambiscono le abitazioni, è spesso richiesto di tenere una velocità non superiore ai 30 km/h per questioni di sicurezza e anche di quiete pubblica.

Sulle autostrade, inoltre, nel caso in cui siano in atto eventi atmosferici, la velocità massima consentita è sempre di 110 km/h e, in caso di nebbia, il limite può essere ulteriormente abbassato a 50 km/h in caso di visibilità inferiore a 100 metri. In tutti questi casi, le variazioni dei limiti massimi vengono segnalati dagli organi di polizia preposti al controllo del traffico o dagli appositi pannelli situati lungo il percorso.

Infine, per concludere il discorso dei limiti di velocità sulle strade del nostro Paese, è importante accennare anche al fatto che esistono anche dei limiti di velocità minimi, e non solo massimi: questi limiti devono essere fissati dall'ente proprietario dell'arteria stradale e nel caso in cui non siano stati indicati ci si deve rifare alle indicazioni contenute nel codice della strada, secondo il quale ogni automobilista è tenuto a procedere a una velocità tale da non intralciare il traffico veicolare.

Come cambiano i limiti di velocità per i neopatentati

Se questi sono i limiti di velocità generali e specifici in atto nel nostro paese, esistono ulteriori limitazioni per i neopatentati, ossia coloro che hanno ottenuto l'abilitazione alla guida da meno di tre anni. Per motivi di esperienza e di capacità di lettura delle situazioni in caso di pericolo, soprattutto a velocità elevate, questi conducenti sono tenuti a rispettare limiti di velocità inferiori rispetto agli altri.

Le differenze nei limiti di velocità sono riscontrabili soprattutto sulle strade extra-urbane principali e sulle autostrade dove, rispettivamente, i neopatentati possono raggiungere e mai superare i 90 km/h e i 100 km/h. Su tutte le altre strade, invece, i neopatentati devono rispettare i limiti di velocità generali previsti per tutti gli altri guidatori, ivi inclusi quelli speciali e momentanei indicati sui tratti stradali specifici.

Quando scattano le sanzioni per limiti velocità

Ovviamente, il codice stradale prevede delle sanzioni per tutti coloro i quali non rispettano i limiti, anche se esiste un margine di tolleranza entro il quale le autorità competenti possono non applicare le sanzioni.

Esiste una fascia di tolleranza entro la quale, anche con i sistemi di rilevazione digitale, gli automobilisti possono eventualmente impugnare la sanzione comminata. Questo margine è di 5 km/h per velocità inferiori a 100 km/m ma diventa del 5% per velocità superiori.

Tutte le multe che vengono emesse per infrazioni entro questo limite possono essere ritenute nulle. Detto questo, esistono ovviamente delle differenziazioni per infrazioni che vengono commesse entro determinate fasce prefissate dal codice della strada, per le quali esistono ammende, sanzioni e penalizzazioni differenti in base alla gravità del fatto.

Nel 2017, infatti, ci sono diverse fattispecie da valutare nell'emanazione dell'ammenda ma sono categorizzazioni che tendono a variare con i cambiamenti del codice della strada. In particolare:

  • Se l'automobilista supera il limite massimo di velocità ma non oltrepassa i 10 km/h in eccesso (se il limite è 70 km/h e la sua velocità viene rilevata a 78 km/h, per esempio) è soggetto a un'ammenda pecuniaria variabile tra i 41 e i 169 euro. In questo caso non vengono decurtati punti dalla patente.
  • Se l'automobilista oltrepassa il limite di velocità imposto ma la sua velocità viene rilevata in una fascia compresa tra i 10 e i 40 km/h in eccesso (se il limite è di 70 km/h e la sua velocità è di 84 km/h, per esempio), la sanzione pecuniaria oscilla tra 169 e 680 euro ma a questa va aggiunta anche la decurtazione di 3 punti dalla patente di guida.
  • Se l'automobilista supera il limite di velocità imposto dal codice della strada non oltre i 60 km/h ma oltre i 40 km/h (se il limite fissato è 70 km e, per esempio, l'automobilista viaggia a 110 km/h) oltre alla sanzione amministrativa che può variare tra 532 e 2.127 euro e oltre alla decurtazione di 6 punti dalla patente di guida, l'automobilista può incorrere anche nella sospensione del titolo di guida da uno fino a tre mesi. Nel caso in cui l'infrazione venga reiterata nel successivo biennio, la sospensione della patente è prevista tra gli 8 e i 18 mesi.
  • Se il limite di velocità viene superato di oltre 60 km/h, oltre all'ammenda che varia tra 829 e 3.316 euro e alla decurtazione di ben 10 punti dalla patente di guida, è prevista anche la sospensione del titolo di guida da un minimo di 6 fino a un massimo di 12 mesi. Tuttavia, in caso di reiterazione del fatto entro i successivi due anni, la patente può essere revocata in maniera definitiva. Tutte le sanzioni di cui sopra sono maggiorate di 1/3 se l'automobilista commette l'infrazione durante le ore notturne, tra le 22 e le 7 del mattino successivo.
  • Se a commetterle è un automobilista neopatentato, la decurtazione dei punti e la sanzione pecuniaria, oltre che la sospensione della patente è raddoppiata ed è prevista la revoca definitiva.

Tutte le multe per eccesso di velocità comminate sul territorio italiano vengono emesse solo se c'è stata la rilevazione da parte di un dispositivo elettronico posto sul tracciato, quale può essere l'autovelox, il tutor o qualsiasi altro dispositivo in grado di rilevare la velocità. La pattuglia delle forze dell'ordine in servizio può intervenire nel caso in cui venga segnalata un'autovettura che viaggia a velocità eccessiva. In caso di incidente, la velocità eccessiva, anche se non rilevata da sistemi automatici lungo il percorso ma comunque presumibile dai rilievi, può diventare elemento a sfavore nella ricostruzione delle dinamiche del sinistro stradale, sia subito che causato, portando in casi estremi anche a contenziosi e difficoltà nel ricevere rimborsi danni da parte dell'assicurazione auto o assicurazione moto.

Hai mai pensato al noleggio?

Offerte confrontate

Confronta le offerte di auto in vendita su Facile.it e risparmia sulla tua auto prossima auto. Bastano 3 minuti!

Guide auto

pubblicato il 30 giugno 2022
Tipologie di antifurto: come scegliere la più adatta in base alle proprie esigenze

Tipologie di antifurto: come scegliere la più adatta in base alle proprie esigenze

In questo articolo parleremo degli antifurto per auto, dei dispositivi che hanno subito una modernizzazione in seguito agli ultimi sviluppi tecnologici. Ne descriveremo diverse tipologie per capire quale sia la migliore.
pubblicato il 30 giugno 2022
Cos'è e come funziona la valvola termostatica auto

Cos'è e come funziona la valvola termostatica auto

La valvola termostatica dell'auto è un pezzo essenziale per far funzionare al meglio il motore di ogni vettura. Ecco cos'è e come funziona a lungo termine.
pubblicato il 30 giugno 2022
Quando cambiare i dischi dei freni all'auto

Quando cambiare i dischi dei freni all'auto

In questo articolo andremo a parlare dei dischi dei freni installati ormai su ogni automobile, capendo quando è necessaria la loro sostituzione per garantire la nostra sicurezza.
pubblicato il 30 giugno 2022
Spie di allarme auto: quali sono e come riconoscerle

Spie di allarme auto: quali sono e come riconoscerle

In questo articolo parleremo delle spie di allarme presenti su un'automobile, comprendendone il significato una per una. In questo modo sarà possibile sapere quale comportamento adottare in ogni situazione.
pubblicato il 29 giugno 2022
Come guidare in sicurezza grazie al grip control

Come guidare in sicurezza grazie al grip control

Il grip control è un sistema che consente di tenere sotto controllo l'aderenza di ogni vettura, a seconda del fondo stradale sul quale si sta circolando.
pubblicato il 29 giugno 2022
Come togliere l'odore di fumo dall'auto: alcuni consigli utili

Come togliere l'odore di fumo dall'auto: alcuni consigli utili

Vediamo come fare per rimuovere dagli interni dell'auto quel fastidioso odore di fumo che tende a impregnarsi nei tessuti e sulle superfici in modo efficace e sicuro.
pubblicato il 29 giugno 2022
Costo della patente B: tutte le spese da considerare

Costo della patente B: tutte le spese da considerare

In questo articolo affronteremo il complesso tema dell'iter necessario al conseguimento della patente B. Vedremo nel dettaglio tutte le spese da sostenere e i numerosi elementi che possono influenzare il costo finale.
pubblicato il 29 giugno 2022
Gomme invernali: utilità, modelli e costi

Gomme invernali: utilità, modelli e costi

Le gomme invernali devo essere installate nel periodo invernale per assicurare la massima stabilità di guida al veicolo e la dovuta sicurezza ai passeggeri della vettura.

Ultime notizie auto

pubblicato il 6 dicembre 2022
Aumentano del 20% le vendite delle auto a batteria in Europa

Aumentano del 20% le vendite delle auto a batteria in Europa

Risultati positivi in Europa sulle vendite delle auto elettriche 100% a batteria, che fanno registrare un aumento del 20% rispetto all'anno precedente. Calano invece le vendite in Italia e Danimarca.
pubblicato il 30 novembre 2022
Allerta smog: preoccupa la qualità dell'aria nelle città italiane nel 2022

Allerta smog: preoccupa la qualità dell'aria nelle città italiane nel 2022

Situazione allarmante sulla qualità dell'aria nelle città italiane. Dal dossier "Mal'aria 2022 edizione autunnale" realizzato da Legambiente nell’ambito della campagna Clean Cities, 13 città italiane monitorate non rispettano i valori suggeriti dall'OMS.
pubblicato il 29 novembre 2022
Offerte auto: le promozioni sulle city car a Novembre 2022

Offerte auto: le promozioni sulle city car a Novembre 2022

Se sei alla ricerca di city car a prezzi vantaggiosi, vai su Facile.it e scopri tra la vasta scelta di offerte quali sono le city car più economiche in vendita a Novembre 2022.
pubblicato il 18 novembre 2022
Auto elettriche e costi ricarica: con le tariffe flat si risparmia

Auto elettriche e costi ricarica: con le tariffe flat si risparmia

C’è molta preoccupazione tra i possessori di auto elettriche e ibride plug-in per l’aumento delle bollette dell’energia che inevitabilmente ricade sui costi delle ricariche, col rischio di pagare cifre un tempo impensabili. Tuttavia l’elettrico è ancora ampiamente conveniente.
© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968