Serve assistenza?
02 55 55 5

3 mar 2021 | 2 min di lettura | Pubblicato da Salvatore B.

carta_di_credito_expert_speaks_plafond_carte_di_credito

Ottenere una carta di credito significa avere la possibilità di attingere a risorse con ammontare limitato, un plafond, per effettuare acquisti di beni e servizi, indipendentemente dal fatto che il rimborso sia rateale oppure a saldo. L’emittente della carta quantifica il plafond sulla base del merito creditizio del richiedente. Tale limite può variare per i prelievi in contante tramite carta. Queste operazioni comportano maggiori spese per interessi passivi e commissioni che possono aumentare se in valuta estera.

Carte e bancomat: trova la migliore

Il merito creditizio risente della puntualità dei pagamenti precedentemente effettuati, debiti ancora pendenti, lunghezza della storia creditizia e strumenti di credito attualmente utilizzati. Dopo sei mesi o un anno dall’emissione della carta, il consumatore virtuoso che ha rimborsato puntualmente le rate del fido può chiedere di incrementare il proprio plafond.

Le ragioni per procedere in tal senso possono consistere nel voler avere a disposizione più risorse per gli acquisti, il bisogno di pagare per una spesa più costosa del solito oppure semplicemente incrementare i fondi per far fronte agli imprevisti. L’emittente della carta che decide di accogliere la richiesta del cliente può comunque non incrementare le risorse disponibile per il prelievo in contanti dagli sportelli automatici.
Richiedere un aumento del plafond significa però andare incontro ad un’ulteriore indagine creditizia da parte dell’emittente della carta di credito. Un responso positivo aumenta la qualità del merito creditizio. Un eventuale esito negativo potrebbe invece restare associato al consumatore per lungo tempo.

Si può verificare quindi che alcuni consumatori possano richiedere un abbassamento del plafond per non aumentare il credito da utilizzare e non incorrere nelle tentazioni dello shopping. E’ comunque consigliabile estinguere oppure abbassare drasticamente il debito pendente prima di restringere il limite di credito. Restringere il plafond e lasciare invariate le pendenze significa aumentare la percentuale di fido usata e peggiorare il proprio merito creditizio e limitare la possibilità di ottenere altre carte dallo stesso emittente.

Molte società finanziarie impongono restrizioni al plafond cumulato sulle carte di credito intestate ad un solo cliente. Inoltre, un maggiore plafond disponibile da spendere potrebbe comportare una maggiore spesa per interessi passivi. Va da sé che spendere oltre il proprio limite di credito significa anche incorrere nel pagamento di penali di sconfinamento che possono essere piuttosto salate.

In conclusione, il plafond è un elemento fondamentale per la scelta di carte di credito e la sua gestione può avere conseguenze per il merito creditizio del consumatore.

Autore
salvatore-bruno

Giornalista finanziario che ha lavorato a Londra, Parigi e Milano presso il Gruppo Financial Times, Acuris (in precedenza Mergermarket), Euromoney ed altre testate specialistiche.

Ultime notizie Carte

pubblicato il 20 giugno 2024
3 soluzioni se stai cercando una carta conto a giugno 2024

3 soluzioni se stai cercando una carta conto a giugno 2024

Cerchi una carta conto corrente con IBAN? Noi di Facile.it confrontiamo le carte conto per aiutarti a scegliere la più economica e vantaggiosa fra decine di proposte bancarie. Oggi ti presentiamo 3 migliori carte conto a giugno 2024.
pubblicato il 14 giugno 2024
Confronto tra carte di credito senza costi a giugno 2024

Confronto tra carte di credito senza costi a giugno 2024

Cerchi carte di credito gratuite e vantaggiose? Non serve andare lontano: su Facile.it, leader nel confronto di carte di credito e ricaricabili, trovi la migliore carta di credito gratuita in un clic! In questo articolo ti presentiamo le 5 migliori carte di credito gratuite di giugno 2024.
pubblicato il 13 giugno 2024
Anonimometro: il nuovo strumento del Fisco per combattere l'evasione

Anonimometro: il nuovo strumento del Fisco per combattere l'evasione

Dopo le polemiche suscitate dal redditometro, l'Agenzia delle Entrate ha messo in campo un nuovo strumento per contrastare l'evasione fiscale: l'anonimometro. È basato su algoritmi che analizzano i dati finanziari dei contribuenti per individuare casi di irregolarità. È già stato usato nel 2023.

Guide alle carte

pubblicato il 15 giugno 2024
Carta di credito: come funziona e quanto costa

Carta di credito: come funziona e quanto costa

La carta di credito è sempre più diffusa, anche in Italia. Si tratta, infatti, di uno strumento di pagamento comodo e versatile. Vediamo quindi di che si tratta quando si parla di carte di credito.
pubblicato il 17 maggio 2024
Come fare una carta prepagata: la guida completa

Come fare una carta prepagata: la guida completa

Le carte prepagate sono diventate sempre più popolari come opzione di pagamento flessibile e sicura. Non solo consentono di tenere sotto controllo le spese, ma sono anche un'alternativa praticabile per coloro che non vogliono o non possono aprire un conto corrente bancario.
pubblicato il 24 marzo 2021
Come funzionano i pagamenti con carta contactless

Come funzionano i pagamenti con carta contactless

Pagare in contactless con la propria carta, permette di effettuare una transazione sicura, comoda e molto veloce. Scopriamo le principali caratteristiche e soprattutto quale sia il funzionamento che lo consente.
pubblicato il 14 ottobre 2020
Apple Pay: come funziona e come attivarlo senza alcun problema

Apple Pay: come funziona e come attivarlo senza alcun problema

Apple Pay è un sistema di pagamento utile, che nell’ultimo periodo si sta sviluppando sempre di più. Sempre più persone lo utilizzano con frequenza per effettuare i propri acquisti in modo semplice e veloce. Ecco tutte le informazioni necessarie su Apple Pay.
pubblicato il 3 giugno 2020
5 regole per usare la carta di credito in sicurezza

5 regole per usare la carta di credito in sicurezza

La carta di credito è uno strumento sempre più utilizzato anche per effettuare i pagamenti online, esponendo i dati sensibili a possibili minacce se non vengono applicate le giuste misure di sicurezza. Ecco le regole da seguire per acquistare senza pericolo.

Prodotti

Leggi i dettagli e le caratteristiche dei principali circuiti di pagamento e delle carte più diffuse in Italia.

© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte, noleggio a lungo termine) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968