02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Monopattini elettrici: le regole per l’utilizzo

Monopattini elettrici: le regole per l’utilizzo

Il Codice della Strada classifica i monopattini elettrici come velocipedi equiparandoli, di fatto, alle biciclette. Di conseguenza, proprio come le bici, i monopattini non necessitano di casco, targa e assicurazione obbligatoria. Tuttavia, per la loro peculiarità, sono soggetti a norme specifiche per l’utilizzo su strada, che prevedono diversi limiti.

Scopriamo nel dettaglio le regole per i monopattini elettrici.

Monopattini elettrici: le regole vigenti

Le normative di riferimento per l’uso dei monopattini elettrici sono due: il decreto del MIT 4 Giugno 2019, che ha autorizzato la sperimentazione su strada dei dispositivi per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica (estesa in seguito fino a Luglio 2022), e l’art. 33-bis della legge n. 8 del 28 Febbraio 2020, che ha disciplinato la circolazione dei monopattini e di altri micromezzi elettrici (segway, hoverboard e monowheel) introducendo nuove regole e sanzioni. In base alle suddette norme e per effetto della già citata equiparazione ai velocipedi, l’utilizzo su strada dei monopattini elettrici non è subordinato a particolari prescrizioni relative a immatricolazione, targatura e copertura assicurativa, né è richiesto alcun titolo abilitativo (patente) per poterli condurre. I mezzi devono però rispondere a specifiche caratteristiche tecniche, elencate di seguito:

  • motore elettrico di potenza nominale continua non superiore a 0,50 kW (500 watt);
  • nessun posto a sedere per l’utilizzatore perché i monopattini si possono usare solo con postura in piedi;
  • presenza di un limitatore di velocità che non consenta di superare i 25 km/h;
  • presenza di un campanello per le segnalazioni acustiche;
  • presenza di luci bianche o gialle anteriori e luci rosse e catadiottri rossi posteriori per le segnalazioni visive;
  • presenza di marcatura CE prevista dalla direttiva 2006/42/CE.

Chi può guidare i monopattini elettrici (e come)

Chiunque può guidare un monopattino elettrico, purché abbia almeno 14 anni. Gli utilizzatori da 14 a 18 anni devono obbligatoriamente indossare un casco idoneo (ma gli enti locali possono disporre regole più rigide, ad esempio da poco il Comune di Firenze ha introdotto il casco obbligatorio sui monopattini anche per i maggiorenni). Con i monopattini elettrici si può circolare su tutte le strade urbane con limite di velocità di 50 km/h ove sia consentita la circolazione delle biciclette, e sulle strade extraurbane dotate di pista ciclabile, solo all’interno di questa. Resta inteso che questi dispositivi devono rispettare la velocità massima di 25 km/h sulle carreggiate e di 6 km/ nelle aree pedonali. Ecco gli altri comportamenti necessari per non infrangere le norme:

  • procedere su un’unica fila in tutti i casi in cui le condizioni della circolazione lo richiedano e comunque mai affiancati in più di due;
  • reggere il manubrio sempre con entrambe le mani salvo che non sia necessario segnalare la manovra di svolta (come sulle bici);
  • indossare il giubbotto retroriflettente nelle ore di buio (e anche di giorno se le condizioni di visibilità sono precarie, ad esempio se c'è nebbia o foschia);
  • non trasportare altre persone, oggetti o animali, trainare o farsi trainare da un altro veicolo. Sui monopattini elettrici si viaggia esclusivamente da soli.

Monopattini elettrici: altre norme di comportamento

Il conducente del monopattino deve circolare sulla carreggiata tenendosi il più vicino possibile al margine destro. Non può circolare sui marciapiedi se non trasportando il dispositivo a mano. Ovviamente anche sui monopattini è vietato maneggiare il cellulare durante la marcia e l’uso è consentito solo tramite auricolari. Ed è quasi superfluo specificarlo: non si possono guidare i monopattini elettrici in stato di ubriachezza o sotto l’effetto di stupefacenti.

Sanzioni per l’uso scorretto dei monopattini

Le sanzioni per l’uso scorretto dei monopattini elettrici sono in parte determinate dalle normative di riferimento e in parte dal Codice della Strada, in quanto valide per tutti i veicoli o specificatamente per i velocipedi. Ecco le principali:

  • chi circola con un monopattino avente caratteristiche tecniche diverse da quelle prescritte è soggetto a una multa da 100 a 400 euro. Se il monopattino irregolare ha un motore termico o un motore elettrico con potenza nominale continua superiore a 2 kW si procede pure alla confisca del mezzo.
  • chi viola le norme sull’età minima, sulla tipologia di strade ove è possibile circolare, sui limiti di velocità e sull'obbligo di luci a bordo è soggetto a una multa da 100 a 400 euro.
  • chi viola le norme sulla circolazione su un’unica fila (o massimo due se non si reca disturbo), sulla corretta posizione delle braccia e delle mani, sull’obbligo del casco protettivo per i minorenni, sul divieto di trasportare altre persone, oggetti o animali e sull’obbligo di indossare un giubbotto catarifrangente nelle ore di buio è soggetto a una multa da 50 a 200 euro.

Per tutte le altre sanzioni (guida con il cellulare, guida sotto effetto di alcol, ecc.) si rimanda alle disposizioni del Codice della Strada.

RC Moto: risparmia fino a 500€ Fai un PREVENTIVO
pubblicato da il 11 febbraio 2021

Offerte confrontate

Confronta le migliori offerte di assicurazioni on line su Facile.it e risparmia fino a 500€ sulla polizza auto. Bastano 3 minuti!

Ultime notizie Assicurazioni

News Assicurazioni

Guide alle assicurazioni

  • Quanto aumenta l'assicurazione dopo un sinistro

    Quanto aumenta l'assicurazione dopo un sinistro

    Se si verifica un sinistro stradale, il costo...

  • Rottamazione auto: le cose da sapere sulla demolizione auto

    Rottamazione auto: le cose da sapere sulla demolizione auto

    Oggigiorno non tutti sanno cosa si intende con...

  • Incentivi auto: cosa sapere sul bonus per acquisto auto

    Incentivi auto: cosa sapere sul bonus per acquisto auto

    Gli incentivi auto 2020 sono dei bonus erogati...

  • Assicurazione conducente diverso dall'assicurato: funzionamento copertura RC Auto

    Assicurazione conducente diverso dall'assicurato: funzionamento copertura RC Auto

    E' possibile intestare l'assicurazione auto ad...

Guide Assicurazioni

Che fai lì fuori?

Accedi e confronta le offerte ancora più velocemente: risparmia tempo e denaro!

Accedi

oppure