Interni auto in alcantara: come pulirli

Quando si sceglie di comprare un'auto, sia essa un'auto nuova, un'auto km0 o un'auto usata, bisogna puntare anche sull'aspetto estetico. Ogni piccolo dettaglio può contribuire a rendere una vettura sempre bella da vedere, in grado di porre in evidenza la propria personalità. Un chiaro esempio è rappresentato dai rivestimenti in alcantara, che vengono utilizzati per garantire ai sedili uno stile accattivante. Tale scelta piace a coloro che vogliono conferire lusso ed eleganza al proprio veicolo, con la prospettiva di guidare all'insegna della massima felicità.
Ad ogni modo, l'alcantara in auto deve essere curata con tutta la dovuta attenzione per fare in modo che mantenga il suo aspetto originario. Una soluzione così incantevole necessita di una pulizia periodica. È sufficiente una piccola macchia per provocare danni estetici non di poco conto. Non resta altro da fare che curare la manutenzione della nostra auto e usufruire della sua estetica per un lungo periodo temporale.

Sommario:

La pulizia dell'alcantara a cadenza quotidiana

Per mantenere gli interni in alcantara sempre più belli da vedere, una pulizia quotidiana assume un ruolo di primo piano. Certo, forse è impossibile effettuare questa operazione ogni giorno, ma almeno tre o quattro volte a settimana si può. A tal proposito, una spazzola con setole morbide viene in soccorso di ogni automobilista e gli garantisce i migliori risultati possibili.

In alternativa, ci si può affidare anche a un panno asciutto per rimuovere tutte le tracce residue, così come può andare bene anche l'aspirapolvere per catturare le singole scorie. Ad ogni modo, dopo aver tolto ciascuna piccola macchia che tende a depositarsi sulla superficie, un panno inumidito contribuisce a migliorare la situazione. I detergenti chimici risultano abbastanza aggressivi e potrebbero far perdere tonalità ai sedili.

I sedili e gli interni in alcantara sono tipici delle vetture pià raffinate, quindi questo problema potrebbe affliggere i possessori di: Volvo; Mercedes; BMW; Jeep o Alfa Romeo.

La pulizia dell'alcantara a cadenza settimanale

Se invece si ha l'intenzione di portare avanti un programma di pulizia a cadenza settimanale, bisogna agire di conseguenza. Nel caso specifico, si parte spolverando le parti più sensibili, con sistemi simili a quelli menzionati in precedenza. Quindi, la procedura prosegue con l'utilizzo di un panno in cotone inumidito. Con alcuni piccoli accorgimenti, i risultati positivi non si fanno attendere.

La pulizia dell'alcantara a cadenza annuale

Quindi, almeno una volta all'anno, bisogna pulire l'alcantara con maggiore accuratezza. Se il rivestimento può essere temporaneamente tolto dalla vettura, il materiale risulta lavabile anche in lavatrice. In tal caso, si parte dall'impostazione della temperatura a 30 gradi e dall'uso di un detergente neutro. Ora, in corrispondenza dei bordi, bisogna proteggere il velcro esterno con del materiale apposito.
A questo punto, è possibile procedere al lavaggio vero e proprio, ma evitando sempre e comunque l'uso della centrifuga. Se il rivestimento non può essere rimosso, un panno leggermente inumidito o una spugna possono venire in soccorso dell'automobilista, così come alcuni prodotti particolari. Dopo aver ultimato il lavaggio, non resta altro da fare che utilizzare di nuovo la spazzola a setole morbide e rivitalizzare i colori dell'alcantara, in modo da poter usufruire di auto usate e nuove (o KM0) dalla bellezza fuori dal comune.

Come rimuovere qualsiasi macchia dall'alcantara

Cosa fare, invece, se si ha a che fare con macchie sull'alcantara? Molto dipende dal tipo di macchia che si deposita sulla superficie. Se si tratta di una situazione semplice, basta utilizzare un prodotto detergente non aggressivo e ripulire la parte sporca nel giro di una mezz'oretta, prevenendo qualsiasi espansione. Va ricordato che il prodotto deve essere sparso tramite una carta assorbente o una spugna, ma non bisogna mai strofinare questi accessori. Va bene anche un semplice cucchiaio da cucina per togliere quel residuo insopportabile. Ecco cosa fare in base alla tipologia di macchia presente.

Macchie solubili

Se l'alcantara in auto viene colpita da macchie solubili, tutto dipende dalla sostanza depositata. Vediamo quali sono le situazioni più frequenti a riguardo:

  • se si tratta di un succo di frutta o di un qualsiasi sciroppo, è sufficiente dell'acqua tiepida da risciacquare con liquido pulito;
  • se si è alle prese con urina, sangue e uova, ci vuole l'acqua fredda per rimuovere ogni sostanza;
  • se stiamo parlando di coca cola, tè e sostanze alcoliche, l'acqua leggermente tiepida è sufficiente; se il rivestimento resta sporco, un pizzico di succo di limone viene in soccorso;
  • per dolci, gelati, cacao e matite copiative, va bene l'acqua tiepida da risciacquare con quella pulita;
  • per caffè, aceto e salsa, il succo di limone e l'acqua tiepida sono essenziali per risultati al massimo

Macchie non solubili

La situazione diventa un po' più complicata quando le macchie non sono solubili nell'acqua. In circostanze del genere, bisogna trovare appositi sistemi per ridurre al minimo ogni sorta di problematica. Ecco i casi più frequenti:

  • se le macchie corrispondono a oli, erba, pennarelli, tracce di trucco e lucido da scarpe, ci vogliono alcool etilico e acqua;
  • se le macchie provengono dalla cera o dalla gomma da masticare, bisogna prendere una bustina di plastica e inserire del ghiaccio, per poi effettuare un ultimo trattamento con alcol etilico.

Macchie più ostinate

Quando, invece, bisogna agire su macchie ostinate, è necessario attuare un'attenzione ancora più intensiva. Vanno bene i sistemi menzionati in precedenza, ma effettuati con maggiore precisione e ripetuti a più riprese, fino a quando la situazione non viene risolta.

Macchie vecchie di provenienza ignota

Se invece la vettura viene caratterizzata da macchie vecchie di provenienza ignota, si parte trattando la superficie con acqua tiepida e poi si prosegue aggiungendo acqua pulita. La procedura va ripetuta fino a quando non garantisca l'efficacia richiesta.

Cosa fare dopo aver pulito l'alcantara in auto

Una volta lavata e pulita l'alcantara in auto, il grosso è stato fatto. Il rivestimento deve essere asciugato all'aperto e trattato con una spazzola a setole morbide, con la massima delicatezza. In caso di stiratura dell'alcantara, bisogna applicare una temperatura al di sotto dei 110 gradi e inserire un tessuto aggiuntivo tra il ferro e la superficie. Infine, in caso di lavaggio a secco, la trielina è assolutamente vietata.

Offerte confrontate

Confronta le offerte di noleggio auto a lungo termine su Facile.it e risparmia sulla tua auto a noleggio. Bastano 3 minuti!

Guide al noleggio auto

Guide auto

Che fai lì fuori?

Accedi e confronta le offerte ancora più velocemente: risparmia tempo e denaro!

Accedi

oppure