Serve assistenza?
02 55 55 5

Conto corrente per minori: ecco come funziona e quando farlo

13 set 2022 | 4 min di lettura | Pubblicato da Giusy I.

conti_expert_speaks_conto_corrente_minori_come_funziona

Insegnare ai figli sin da piccoli a gestire il denaro e a muovere i primi passi nel mondo del risparmio ha una grande valenza educativa. Cominciare ad amministrare da soli i propri risparmi, le prime mance, le paghette e i regali che si ricevono può essere importante per imparare a gestire con più facilità in futuro i propri soldi. Aprire un conto corrente, sin da piccoli, ai nostri ragazzi potrebbe essere un’utile soluzione. Vediamo come funziona.

Conti Correnti: trova il più vantaggioso

Conti non cointestati

Bisogna fare una premessa: i minori non possono aprire un conto corrente sino, appunto, al compimento del 18esimo anno di età. E, allora, come fare? I genitori possono farlo per lui, ma il titolare sarà a tutti gli effetti il minore a cui è intestato il conto. Non sarà, infatti, possibile cointestare il conto al figlio e a uno dei genitori. E questo è chiaro: la legge, vuole, infatti, tutelare in questo modo il minore che, al compimento della maggiore età, potrebbe, invece, decidere di cointestarlo anche a un genitore (in questo caso, dunque, sarà possibile).

Da che età si può aprire un conto corrente?

Un conto corrente si può aprire potenzialmente ad ogni età. Potenzialmente perché, in realtà, a seconda degli anni del minore si ha un diverso tipo di conto.

Gli istituti di credito fanno, infatti, delle distinzioni in base all’età del minore.

Per bambini da zero a 12 anni non verrà aperto un vero conto corrente ma un libretto di risparmio. Si tratta di un prodotto che gode sicuramente di alcuni vantaggi: non sono previsti costi, né di apertura (se ci sono ridotti), né di gestione. Questo prodotto, inoltre, ha un tasso di interesse interessante, di solito compreso tra l’1 e il 2% annuali. Tra gli svantaggi: non è possibile effettuare le classiche operazioni di pagamento e incasso.

Dai 12 anni fino ai 17 anni, invece, si può intestare al minore un vero e proprio conto corrente, in questo caso i costi di apertura ci sono ma sono ridotti. Sarà, inoltre, possibile effettuare le normali operazioni di incasso e/o pagamento, si possono ricevere e inviare bonifici oltre alla possibilità di poter richiedere una carta prepagata per effettuare i primi acquisti online o nei negozi fisici, avere accesso a dei finanziamenti oppure poter prelevare in qualsiasi ATM abilitato in Italia e all’estero. Si possono anche emettere e/o incassare assegni.

Il conto deposito

Il conto deposito, detto anche libretto di risparmio, è gestito totalmente dai genitori del minore. Saranno i genitori quindi a versare i soldi sul conto, per esempio, mentre il titolare minorenne potrà averne accesso e disporne solo quando compirà 18 anni.

Il conto corrente

L’apertura di un conto corrente per un minorenne sarà effettuata dal genitore o chi ne esercita la patria podestà. Alcuni conti per bambini offrono poi ai genitori la possibilità di poter impostare dei limiti di utilizzo del conto corrente attraverso una funzione detta di parental control, molto utile sicuramente per avere sotto controllo l’utilizzo del conto da parte del minore. Anche se il bambino non può disporre come vuole del conto fino ai 18 anni, è comunque lui l'unico proprietario dei soldi che vi sono versati.

Al compimento dei 18 anni il ragazzo potrà gestire in autonomia il proprio conto.

Ma come si apre un conto corrente ad un minore?

Per poter aprire un conto corrente ad un minorenne sarà necessario presentare un documento di riconoscimento del genitore e del bambino; un documento che attesti il legame di parentela o la patria potestà.

Le alternative

Oltre ai conti correnti e ai conti deposito esiste anche una terza opzione: le carte conto. Non si tratta di un vero e proprio conto corrente ma è, comunque, una soluzione che permette di gestire i soldi in maniera autonoma. Sono carte prepagate che hanno un loro IBAN, quindi possono essere usate per ricevere o inviare soldi oppure per effettuare degli acquisti online, il tutto limitato alle somme presenti realmente sulla carta. Questo tipo di carta, inoltre, è molto funzionale perché può essere ricaricata di volta in volta, a seconda delle esigenze. Può, ancora, essere usata come un bancomat e il prelievo è sempre immediato.

Insomma, se pensate di cominciare a far capire ai vostri figli come imparare a gestire i propri soldi e farli “entrare” nel mondo dei “grandi”, non avete che da scegliere: le opzioni per cominciare a gestire i soldi dei piccoli risparmiatori sono, come visto, tante e variegate.

Autore
giusy-iorlano

Giornalista professionista, Giusy Iorlano è laureata in Scienze politiche presso l’Università Luiss Guido Carli di Roma con una tesi in studi strategici.

Ultime notizie Conti

pubblicato il 13 maggio 2024
Fisco e accertamenti: ecco come sono cambiate le cose

Fisco e accertamenti: ecco come sono cambiate le cose

Dal 30 aprile 2024 diverse novità riguardano i controlli tributari e l’accertamento fiscale. Oltre al decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze, che ha da poco individuato gli atti non previsti dal contraddittorio preventivo, entrano in gioco altre opportunità.
pubblicato il 10 maggio 2024
I conti correnti gratuiti da aprire a maggio 2024

I conti correnti gratuiti da aprire a maggio 2024

Dimentica il canone e le spese di gestione, approfitta di bonifici gratuiti e zero commissioni sui prelievi! Grazie ai conti correnti zero spese risparmi a tutto tondo sui costi del tuo conto corrente bancario. Trovi i migliori qui su Facile.it!
pubblicato il 3 maggio 2024
Donazioni e imposta di successione, il Governo introduce nuove regole

Donazioni e imposta di successione, il Governo introduce nuove regole

Il Governo ha modificato le norme sulle imposte di successione e donazione. Il decreto introduce diverse disposizioni volte a razionalizzare l'imposta di registro, l'imposta sulle successioni e donazioni, l'imposta di bollo e la disciplina dei trust. Ecco quali sono le novità principali.
pubblicato il 2 maggio 2024
La classifica delle banche italiane più sicure secondo la BCE

La classifica delle banche italiane più sicure secondo la BCE

È italiana la banca più solida dell’Unione europea, a pari merito con una francese. Sul gradino più alto del podio c’è il Credito Emiliano, che condivide il posto in classifica con la Sfil. Risulta in base alle valutazioni della BCE. Ecco le altre 11 banche italiane in classifica.

Guide ai conti

pubblicato il 22 maggio 2023
Come fare soldi: metodi per guadagnare denaro extra dai tuoi risparmi

Come fare soldi: metodi per guadagnare denaro extra dai tuoi risparmi

Come guadagnare più denaro? Come risparmiare più soldi? Alzi la mano chi, almeno una volta, non si è posto questa domanda. Ecco nove metodi extra per guadagnare e risparmiare.
pubblicato il 15 febbraio 2023
Calcolo ISEE: Come farlo e quando serve

Calcolo ISEE: Come farlo e quando serve

L'ISEE è un calcolo importante da fare per accedere a determinate agevolazioni statali. Per farlo, è possibile recarsi ad un CAF dove gratuitamente si occuperanno di prepararlo.
pubblicato il 13 settembre 2021
Differenze tra reddito e ISEE

Differenze tra reddito e ISEE

Qual è la differenza tra ISEE e la Dichiarazione dei Redditi? Per accedere a bonus e agevolazioni fiscali di ogni tipo, si tratta di informazioni fondamentali.
pubblicato il 25 marzo 2021
Salvadanaio online: cos'è

Salvadanaio online: cos'è

Il salvadanaio online è un modo per accantonare piccole somme di denaro in vista di una spesa futura o di un obiettivo da raggiungere. Ecco dunque cos’è e come funziona il salvadanaio digitale.
pubblicato il 26 febbraio 2020
Come cambiare il conto corrente in 3 passi

Come cambiare il conto corrente in 3 passi

Passare da un conto corrente ad un altro non è una scelta da prendere con leggerezza, ma bisogna sapere come muoversi e come fare per evitare penali per clausole che avevamo dimenticato...
pubblicato il 8 febbraio 2020
Conto corrente e accredito della pensione: come funziona

Conto corrente e accredito della pensione: come funziona

La richiesta di accredito della pensione su conto corrente può essere fatta al momento della presentazione presso l’INPS della stessa domanda, ma anche in un successivo momento grazie all’ausilio di uno specifico modulo da compilare. Ecco una guida per sapere tutto sull'accredito della pensione.
pubblicato il 25 novembre 2019
Conto Deposito: i vantaggi

Conto Deposito: i vantaggi

Il conto deposito ti consente di gestire e far crescere i tuoi risparmi in modo veloce e sicuro, direttamente online. Scopri i tanti i vantaggi che puoi ottenere utilizzando questa nuova forma di investimento.
pubblicato il 11 settembre 2019
Bonifico istantaneo: cos'è, come funziona e quanto costa

Bonifico istantaneo: cos'è, come funziona e quanto costa

Il bonifico istantaneo è uno strumento di pagamento che consente di trasferire e ricevere denaro in pochi secondi. I costi dell'operazione variano a seconda della banca e sono di poco superiori a quelli del bonifico tradizionale.
© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968