Serve assistenza?
02 55 55 5

Come cambiare il conto corrente in 3 passi

conti_guide_come_cambiare_il_conto_corrente
Le 3 cose da sapere:
  1. 1

    È importante cercare l'offerta che meglio si adatti alle proprie esigenze

  2. 2

    Dopo aver scelto il conto, è necessario migrare gli addebiti e gli accrediti

  3. 3

    Per accedere al nuovo conto non si deve avere operazioni attive sul vecchio

Conti Correnti: trova il più vantaggioso
Conti Correnti: trova il più vantaggioso

Sommario

Insoddisfazione o voglia di trovare soluzioni più convenienti rispetto a quella attuale: sono queste le molle che possono spingere una persona a cambiare la banca a cui affidare i propri soldi. Passare da un conto corrente ad un altro, tuttavia, non è una scelta da prendere con leggerezza, ma bisogna sapere come muoversi e come fare per evitare penali per clausole che avevamo dimenticato. Ecco come cambiare conto in 3 passi:

1. Confronta e scegli

Partire dai difetti del proprio conto corrente è sicuramente il punto di partenza per capire verso quale tipologia di prodotto orientarsi: occorre cercare un conto che risolva le inefficienze o le lacune di quello utilizzato fino a quel momento, o che offra soluzioni migliori, garantendo ad esempio un tasso di interesse più elevato o minori costi di gestione.

È bene ricordare che non tutti i conti correnti sono uguali: le proposte variano in base al numero medio di operazioni annue da svolgere, il maggiore o minore bisogno di effettuare operazioni in filiale, la possibilità di avere o meno uno scoperto di conto. La scelta va fatta, quindi, considerando l’uso che si fa del conto corrente; per fare un esempio, chi viaggia spesso all’estero dovrà cercare un conto che non preveda alti costi di prelievo fuori dall’Italia, mentre questo sarà un fattore poco importante per chi non effettua un grande numero di spostamenti.

Per valutare un nuovo conto corrente, non cercare a priori l’offerta migliore di tutte ma quella che più si adatta alle tue esigenze.

2. Trasferisci addebiti e accrediti

Una volta scelto il prodotto verso cui migrare occorre, ovviamente, aprirlo, comunicando alla nuova banca le coordinate di quello usato fino a quel momento; il nuovo istituto si occuperà della migrazione delle somme ma anche di tutte le operazioni che normalmente sono connesse al proprio conto: dalle bollette per cui abbiamo la domiciliazione di pagamento allo stipendio, dal prelievo del mutuo alle altre forme di debito attive.

Con l’introduzione del Decreto Legge Bersani sulla libera concorrenza e la tutela dei consumatori, ogni cittadino titolare di un conto corrente può chiuderne uno senza spese o penali per il trasferimento delle somme e delle funzioni legate al vecchio conto. Va detto, ad ogni modo, che se abbiamo in essere un prestito vincolato al nostro vecchio conto occorre capire con la banca se è possibile trasferirlo al nuovo conto oppure bisogna estinguerlo prima di chiudere il conto; per i mutui, invece, non vi è questo problema.

3. Calcola i tempi di transizione

Perché si possa passare da un conto corrente all’altro bisogna essere certi di non avere più alcuna operazione attiva sul vecchio conto, senza però lasciarlo in rosso: questo va portato a zero, senza alcuno scoperto di conto. Se il trasferimento, come detto, non ha costi per il cliente, la chiusura del conto potrebbe averli: occorre controllare a quanto ammonti questa cifra, in maniera tale da lasciarla sul conto che si intende chiudere. Fatto questo, va mandata una comunicazione scritta alla banca di riferimento comunicando la propria decisione e restituendo bancomat, carta di credito e libretto degli assegni. La banca ha il diritto di addebitare le spese di invio dell’ultimo estratto conto e quelle per la gestione del conto dal primo gennaio al momento dello scioglimento del contratto.

Un accorgimento

Benché si tratti di pratiche di veloce attuazione è bene evitare di correre il rischio di restare sprovvisti di bancomat o carte di credito; è meglio anticipare i tempi di apertura del nuovo conto in maniera tale da rendere indolore il cambio di banca.

da sapere
Conti Correnti: trova il più vantaggioso

Offerte confrontate

Confronta gratuitamente i conti delle banche operanti in Italia e trova il conto corrente o il conto deposito più vantaggioso.

Guide ai conti

pubblicato il 22 maggio 2023
Come fare soldi: metodi per guadagnare denaro extra dai tuoi risparmi

Come fare soldi: metodi per guadagnare denaro extra dai tuoi risparmi

Come guadagnare più denaro? Come risparmiare più soldi? Alzi la mano chi, almeno una volta, non si è posto questa domanda. Ecco nove metodi extra per guadagnare e risparmiare.
pubblicato il 15 febbraio 2023
Calcolo ISEE: Come farlo e quando serve

Calcolo ISEE: Come farlo e quando serve

L'ISEE è un calcolo importante da fare per accedere a determinate agevolazioni statali. Per farlo, è possibile recarsi ad un CAF dove gratuitamente si occuperanno di prepararlo.
pubblicato il 13 settembre 2021
Differenze tra reddito e ISEE

Differenze tra reddito e ISEE

Qual è la differenza tra ISEE e la Dichiarazione dei Redditi? Per accedere a bonus e agevolazioni fiscali di ogni tipo, si tratta di informazioni fondamentali.
pubblicato il 25 marzo 2021
Salvadanaio online: cos'è

Salvadanaio online: cos'è

Il salvadanaio online è un modo per accantonare piccole somme di denaro in vista di una spesa futura o di un obiettivo da raggiungere. Ecco dunque cos’è e come funziona il salvadanaio digitale.
pubblicato il 8 febbraio 2020
Conto corrente e accredito della pensione: come funziona

Conto corrente e accredito della pensione: come funziona

La richiesta di accredito della pensione su conto corrente può essere fatta al momento della presentazione presso l’INPS della stessa domanda, ma anche in un successivo momento grazie all’ausilio di uno specifico modulo da compilare. Ecco una guida per sapere tutto sull'accredito della pensione.
pubblicato il 25 novembre 2019
Conto Deposito: i vantaggi

Conto Deposito: i vantaggi

Il conto deposito ti consente di gestire e far crescere i tuoi risparmi in modo veloce e sicuro, direttamente online. Scopri i tanti i vantaggi che puoi ottenere utilizzando questa nuova forma di investimento.
pubblicato il 11 settembre 2019
Bonifico istantaneo: cos'è, come funziona e quanto costa

Bonifico istantaneo: cos'è, come funziona e quanto costa

Il bonifico istantaneo è uno strumento di pagamento che consente di trasferire e ricevere denaro in pochi secondi. I costi dell'operazione variano a seconda della banca e sono di poco superiori a quelli del bonifico tradizionale.
pubblicato il 17 agosto 2019
Inbank: come gestire conto e carte online

Inbank: come gestire conto e carte online

Inbank è un servizio via web che ti offre la possibilità di gestire i vari conti e servizi bancari autonomamente. Leggi subito la guida su Facile.it per trovare tutte le informazioni utili e per capire se la tua Banca ha aderito all'inziativa.
© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968