Serve assistenza?
02 55 55 111

8 apr 2024 | 5 min di lettura | Pubblicato da Giusy I.

medico in primo piano e infermiere sullo sfondo

Ci sono voluti anni, ben sette, ma alla fine il decreto attuativo della Legge Gelli-Bianco, la numero 24 del 2017, è arrivato. Dal 16 marzo 2024 sono quindi operative diverse novità in ambito assicurazioni salute sulla responsabilità civile professionale di medicioperatori sanitari e la sicurezza delle cure.

L’obiettivo è quello di ottimizzare la gestione del rischio sanitario professionale, dando ai medici la possibilità di lavorare con maggior serenità e nello stesso tempo, ai pazienti la sicurezza di venire curati nel migliore dei modi.

Assicurazioni Salute

Lo stesso ministro della Salute, Orazio Schillaci, ha sostenuto che questo decreto “dà maggiore certezza e garanzie agli operatori sanitari” ribadendo che le aziende ora sono obbligate ad assicurare anche “coloro che esercitano attività intramoenia”. Le assicurazioni avranno due anni di tempo per adeguarsi alle nuove regole e adattare i contratti ai nuovi massimali di copertura.

Vediamo, dunque, in maniera approfondita, di cosa si tratta e quali sono le principali novità.

Cosa prevede la nuova normativa

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto attuativo, la legge Gelli sulla responsabilità professionale dei sanitari e la sicurezza delle cure è operativa.

Il nuovo decreto legge interviene principalmente su tre assi: la gestione e ottimizzazione del rischio clinico da parte delle strutture sanitarie; la copertura che deve essere offerta dalla struttura sanitaria ai suoi collaboratori; le polizze che i medici, autonomamente, possono sottoscrivere per proteggersi. Si tratta, quest’ultimo, di un punto particolarmente importante per i professionisti sanitari perché consente loro di estendere le coperture oltre a quanto già garantito dalle strutture presso le quali lavorano, tutelandosi da eventuali errori o incidenti che potrebbero verificarsi e per i quali la struttura potrebbe comunque rivalersi su di loro.

Vengono, poi, finalmente definiti con chiarezza i massimali minimi di assicurazione per medici e personale sanitario e vengono, inoltre, introdotti importanti chiarimenti sull’oggetto della garanzia assicurativa.

Tra le maggiori novità, vi è, poi, l’introduzione della formula del bonus malus, molto simile a quella che viene applicata per l’Rc auto. In pratica ad ogni scadenza contrattuale, con un preavviso di almeno 90 giorni, è prevista la variazione del premio di tariffa (in aumento o in diminuzione a seconda del verificarsi o meno di sinistri). Insomma, proprio come accade con i sinistri automobilistici.

E’ importante specificare che l’assicurato dovrà dare notizia al suo assicuratore, in caso di sinistro, entro 30 giorni dal momento in cui è pervenuta la richiesta o l’assicurato ne ha avuto conoscenza”.

Ecco tutti i massimali

Con il nuovo decreto vengono stabilite, per i professionisti della sanità e per le strutture sanitarie, diverse classi di rischio a cui corrispondono massimali differenti. Per le strutture sanitarie bisogna fare una distinzione. Se si tratta di strutture ambulatoriali si avrà un massimale minimo di un milione di euro per sinistro, e per anno almeno triplo di questo valore. Per le strutture non chirurgiche (compresi laboratori di analisi, strutture residenziali, ecc.) il massimale minimo è di due milioni di euro per sinistro, e per anno almeno triplo di questo valore. Massimale minimo che sale a cinque milioni di euro per sinistro, e per anno almeno triplo di questo valore, per le strutture chirurgiche.

Per coloro che esercitano le professioni sanitarie il massimale minimo è di 1 milione di euro per sinistro, e per anno almeno triplo di questo valore, per chi opera senza attività chirurgica. Raddoppia per chi opera con attività chirurgica.

Chi esercita la professione sanitaria può essere anche garantito attraverso convenzioni o polizze collettive, attraverso le strutture sanitarie, i sindacati o le rappresentanze istituzionali delle professioni sanitarie.

Il massimale minimo di garanzia per le coperture assicurative obbligatorie per la responsabilità civile verso i prestatori d’opera è di 2 milioni di euro per sinistro e per anno. Questi massimali ogni anno potranno essere rideterminati dal Mimit (ministero delle Imprese e del Made in Italy), insieme al ministero della Salute, in base all'andamento del Fondo di garanzia per danni derivanti da responsabilità sanitaria.

Il claims made

Per quanto riguarda l’efficacia temporale, vale il “claims made”: la copertura assicurativa è valida solo per i reclami presentati durante il periodo in cui la polizza è attiva. Questi reclami devono riguardare eventi accaduti durante il periodo di copertura della polizza e fino a dieci anni prima della cessazione del contratto assicurativo.

Inoltre, la polizza assicurativa continuerà a coprire eventuali reclami relativi a eventi accaduti durante il periodo di attività lavorativa anche dopo che l’assicurato avrà smesso di lavorare

La copertura sarà attiva per altri dieci anni dalla cessazione dell’attività lavorativa per tutti quegli eventuali reclami relativi ad eventi accaduti durante il periodo in cui la polizza era attiva. Questo periodo di copertura aggiuntivo di dieci anni, chiamato “ultrattività”, sarà applicato anche agli eredi dell'assicurato e non potrà essere interrotto dalla clausola di disdetta della polizza.

Cosa copre la garanzia assicurativa

Il decreto attuativo chiarisce, inoltre, cosa copre l’assicurazione nelle strutture sanitarie. L'assicuratore si impegna a proteggere la struttura dai rischi legati alla sua attività, pagando per i danni causati a terzi o ai prestatori d'opera dal personale. L'assicurazione, inoltre, copre anche la responsabilità extracontrattuale degli esercenti la professione sanitaria, sia quando lavorano all'interno della struttura che quando sono scelti direttamente dai pazienti, senza essere dipendenti della struttura.

Viene poi inserita la garanzia della responsabilità solidale, grazie alla quale la compagnia assicurativa tiene indenne il suo assicurato, in qualità di professionista sanitario, anche dal risarcimento dovuto, quando risulti eventualmente colpevole in solido con la struttura per cui lavora per il danno arrecato al paziente.

Inoltre, con l’entrata in vigore del nuovo decreto è previsto che l’assicuratore può rescindere dal contratto prima della scadenza solo in caso di reiterata condotta gravemente colposa per più di un sinistro da parte di chi esercita la professione sanitaria, che sia stata accertata con sentenza definitiva e che abbia comportato il pagamento di un risarcimento del danno.

Infine, tra i punti previsti dal decreto, anche l’aspetto formativo, ribadendo quanto previsto dalla Legge 152/2021 che indica la validità della polizza assicurativa del sanitario solamente se questo ha raccolto almeno il 70% dei crediti ECM, norma che salvo proroghe entrerà in vigore dal 2026 riguardano il triennio formativo in corso.

Autore
giusy-iorlano

Giornalista professionista, Giusy Iorlano è laureata in Scienze politiche presso l’Università Luiss Guido Carli di Roma con una tesi in studi strategici.

Ultime notizie Assicurazioni

pubblicato il 24 maggio 2024
I vantaggi dell'rc auto Prima a maggio 2024

I vantaggi dell'rc auto Prima a maggio 2024

Acquistare la polizza online in completa autonomia consente di risparmiare, senza rinunciare alla sicurezza. Andiamo a scoprire le proposte per l’assicurazione auto Prima a maggio 2024.
pubblicato il 24 maggio 2024
Le rc moto con sospensione gratuita a maggio 2024

Le rc moto con sospensione gratuita a maggio 2024

Anche se in primavera le giornate si fanno più calde, è sempre possibile che il brutto tempo si prolunghi, impedendoti di usare la tua moto come vorresti. Quando non sali in sella, puoi sospendere la tua assicurazione moto in modo da sfruttarla solo nei momenti utili.
pubblicato il 20 maggio 2024
Le 3 migliori assicurazioni moto di maggio 2024

Le 3 migliori assicurazioni moto di maggio 2024

Quando si cercano le 3 migliori assicurazioni moto a maggio 2024 non bisogna soltanto considerare il prezzo più basso, perché una copertura troppo basica potrebbe risultare insufficiente contro i rischi derivanti dalla circolazione stradale.
pubblicato il 20 maggio 2024
3 assicurazioni per autocarro convenienti a maggio 2024

3 assicurazioni per autocarro convenienti a maggio 2024

La definizione di autocarro comprende tutti gli automezzi a uso professionale per i quali l’assicurazione RCA si differenzia da quella delle normali autovetture perché si basa non sulla cilindrata ma sulla portata del mezzo.
pubblicato il 17 maggio 2024
Autovelox non omologati: ecco cosa fare se si riceve una multa

Autovelox non omologati: ecco cosa fare se si riceve una multa

Una sentenza della Cassazione ha messo in crisi il meccanismo con cui vengono comminate le contravvenzioni per eccesso di velocità. Secondo la Corte, le multe elevate da autovelox non omologati, sebbene formalmente approvati, potrebbero essere nulle. Ecco cosa puoi fare se ne hai ricevuta una.
pubblicato il 17 maggio 2024
I vantaggi della polizza auto Linear a maggio 2024

I vantaggi della polizza auto Linear a maggio 2024

Se valuti con attenzione le migliori assicurazioni auto Linear di maggio 2024 hai buone possibilità di trovare la copertura più adatta alle tue esigenze. Linear, assicurazione auto online del Gruppo Unipol, propone polizze semplici da comprendere e altrettanto facili da stipulare.
pubblicato il 17 maggio 2024
Quale assicurazione cane e gatto scegliere a maggio 2024

Quale assicurazione cane e gatto scegliere a maggio 2024

Le assicurazioni per cani e gatti sono sempre più popolari tra i padroni che vogliono essere sicuri al 100% di poter proteggere il loro amico a quattro zampe. Oggi scopriamo 3 compagnie che offrono l'assicurazione animali domestici a maggio 2024.
pubblicato il 16 maggio 2024
200 miliardi di danni all’anno per il clima: Italia tra i paesi più colpiti

200 miliardi di danni all’anno per il clima: Italia tra i paesi più colpiti

Il conto è di circa 200 miliardi di danni all’anno, l’Italia risulta essere tra i paesi più colpiti e, secondo gli scienziati esperti in cambiamento climatico, i numeri sono destinati ad aumentare.
pubblicato il 13 maggio 2024
Quanto costa la tassa di soggiorno in Italia

Quanto costa la tassa di soggiorno in Italia

Dopo la pandemia gli italiani hanno ripreso a viaggiare ma non ancora ai livelli pre-Covid: nel 2023 i viaggi sono stati 52 milioni e 136 mila, -27% rispetto al 2019. Colpa soprattutto dei costi delle vacanze, sui quali da un po’ di tempo pesa anche la tassa di soggiorno.
pubblicato il 10 maggio 2024
Quando è possibile detrarre fiscalmente l'assicurazione sulla casa

Quando è possibile detrarre fiscalmente l'assicurazione sulla casa

La dichiarazione dei redditi è alle porte. L'assicurazione sulla casa è detraibile? In generale, no. La polizza assicurativa sulla casa, con coperture come furto, incendio, danni da acqua e responsabilità civile, non è direttamente detraibile nel modello 730. Esistono però alcune eccezioni.
pubblicato il 9 maggio 2024
Le assicurazioni auto per neopatentati a maggio 2024

Le assicurazioni auto per neopatentati a maggio 2024

Se hai appena preso la patente e stai cercando un modo per risparmiare sulla tua assicurazione auto, ecco 3 polizze che puoi scegliere a maggio 2024.
pubblicato il 8 maggio 2024
Scatola nera per il risparmio sulla Rc auto: si lavora alla portabilità dei dati

Scatola nera per il risparmio sulla Rc auto: si lavora alla portabilità dei dati

La scatola nera, il dispositivo elettronico che attraverso un localizzatore GPS monitora i dati relativi al veicolo e alla condotta di chi guida, permette di ottenere una significativa riduzione del costo della Rc Auto. Tuttavia comporta il problema della portabilità dei dati.

Guide alle assicurazioni

pubblicato il 25 maggio 2024
Viaggio alle Maldive: consigli su esperienze e itinerari

Viaggio alle Maldive: consigli su esperienze e itinerari

Dalle immersioni in Hanifaru Bay alla scoperta di Malé, ecco i consigli su snorkeling, relax, spiagge paradisiache e avventure uniche. Pianifica il tuo viaggio perfetto alle Maldive.
pubblicato il 25 maggio 2024
Visitare la Thailandia: consigli di viaggio
pubblicato il 15 maggio 2024
Come si può disdire una polizza assicurativa

Come si può disdire una polizza assicurativa

Si può disdire l'assicurazione in anticipo rispetto alla sua scadenza naturale? Vediamo quando e come è possibile farlo in questa guida.
pubblicato il 11 maggio 2024
Viaggiare sicuri alle Maldive
pubblicato il 11 maggio 2024
Visitare Zanzibar: consigli di viaggio

Visitare Zanzibar: consigli di viaggio

Zanzibar è un arcipelago incantevole situato al largo delle coste della Tanzania, nell'Oceano Indiano. Con le sue spiagge mozzafiato, le acque cristalline e una cultura ricca di storia, l'isola ha attirato viaggiatori in cerca di relax e avventura tropicale.
pubblicato il 11 maggio 2024
Viaggiare sicuri a Zanzibar

Viaggiare sicuri a Zanzibar

Zanzibar è un luogo affascinante e ricco di bellezze naturali, ma come per qualsiasi destinazione di viaggio, è importante prendere alcune precauzioni per garantire un viaggio sicuro e piacevole.
pubblicato il 8 maggio 2024
Assicurazione casa alluvione: cosa copre

Assicurazione casa alluvione: cosa copre

Con degli eventi estremi sempre più frequenti è bene essere pronti a qualsiasi evenienza, per questo stipulare un'assicurazione casa contro le alluvioni può essere utile in caso di danni ingenti a propri beni.
pubblicato il 8 maggio 2024
Cos'è l'assicurazione funeraria e cosa copre

Cos'è l'assicurazione funeraria e cosa copre

Scopri tutto quello che c'è da sapere sull'assicurazione funeraria e come può offrire tranquillità finanziaria ai tuoi cari in un momento difficile.

Compagnie e intermediari assicurativi

Scopri le informazioni e i prodotti delle compagnie del mercato italiano.

© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968