Serve assistenza?
02 55 55 111

Monopattini elettrici: l’assicurazione è obbligatoria?

4 gen 2022 | 6 min di lettura | Pubblicato da Giusy I.

assicurazioni expert speaks monopattini elettrici assicurazione obbligatoria

L’Italia ormai viaggia a due velocità e quella sostenibile sembra piacere sempre di più. Non solo monopattini elettrici, ma anche hoverboard o monoruote; insomma, tutti quelli che in gergo vengono chiamati micro-veicoli stanno conquistando il nostro Paese come mezzo di trasporto alternativo e, soprattutto, a zero impatto ambientale.

Il boom c’è stato, neanche a dirlo, grazie alla pandemia da coronavirus e al bonus mobilità concesso dal governo nell’ambito delle misure per far ripartire il Paese dopo il lockdown.

Assicurazione Veicoli Elettrici

I numeri parlano chiaro. L’anno scorso in Italia, secondo il quinto rapporto realizzato dall'Osservatorio Nazionale sulla Sharing Mobility, si è passati dai 51mila veicoli del 2019 a poco meno di 85mila nel 2020. E il salto si deve proprio ai monopattini: un mezzo comodo, che piace molto agli italiani soprattutto nelle grandi città, utile per coprire brevi distanze e che non ha problemi di parcheggio. E soprattutto ha un prezzo accessibile.

Ma non è tutto oro quel che luccica. L’uso smodato di queste ‘tavole elettriche’ ha portato a diversi problemi di viabilità, oltre al fatto che molti utenti hanno confuso la facilità di utilizzo con un ‘liberi tutti’. E questo ha portato alla richiesta da più parti della necessità di regolare meglio l’impiego di questo mezzo. In attesa di una normativa a livello nazionale, che potrebbe arrivare a breve, le regioni e i comuni stanno provando a muoversi da sé, anche se in ordine sparso, introducendo nuovi obblighi come quello dell’utilizzo del casco obbligatorio a Firenze a prescindere dall’età, o quelli della regione Lombardia che ha proposto anche l’obbligo di assicurazione e patentino.

L’unica certezza, ad oggi, sono le seguenti regole che valgono sia per i monopattini di proprietà che per quelli in sharing:

  • Utilizzo vietato ai minori di 14 anni;
  • Obbligo tra i 14 e i 18 anni di indossare il casco;
  • Velocità massima di 20 km/h sulla carreggiata mentre ridotta a 6 km/h nelle aree pedonali;
  • Obbligo, dopo il tramonto e in caso di scarsa visibilità, dell’uso di luci di posizione e di giubbotti catarifrangenti o strisce retroriflettenti;
  • Vietato parlare al telefono mentre si è alla guida;
  • Vietato circolare sui marciapiedi, tranne se si porta a mano.

Tra i vantaggi, invece, c’è la possibilità di circolare anche nelle zone riservate ai velocipedi.

Monopattini elettrici e normativa attuale

Una norma che non piace all’Europa (se si pensa che a parte per i tedeschi non vale in nessuno stato europeo, ndr) e, a quanto pare, neanche al legislatore italiano. Stiamo parlando dell’obbligatorietà dell’assicurazione per i monopattini. Stesso discorso vale per l’obbligo generalizzato per la targa o del casco.

Se dall’ultimo pacchetto di misure sulla sicurezza stradale, varato lo scorso novembre, ci si aspettava una stretta sulla normativa, in tanti sono rimasti delusi. L’assicurazione obbligatoria per i monopattini sembrava ormai cosa fatta, anche perché i numeri degli incidenti sulle nostre strade evidenziano sempre più una carenza di sicurezza. Nei soli primi 8 mesi del 2021 in Italia a causa degli incidenti con monopattini elettrici c’è stato in media un morto al mese. Oltre 130 sono, invece, stati gli incidenti, molti anche molto gravi.

Questa scelta ‘mancata’ è sembrata ancora più assurda se si pensa che la copertura danni terzi per un monopattino ha una spesa davvero minima (si parla in media di circa 20 euro l’anno) e nonostante ciò è ancora, inspiegabilmente, poco diffusa tra i proprietari di mezzi privati.

Ma andiamo per ordine e vediamo cosa prevede il DL Infrastrutture che ha introdotto le nuove norme sull’uso dei monopattini elettrici.

Doveva essere una rivoluzione e invece la rivoluzione è stata soltanto a metà. Per i monopattini dunque, sono cambiate le regole, ma rispetto alle iniziali previsioni si è trattato di un piccolo adeguamento. Insomma, la montagna ha partorito un topolino.

Come già detto, non è stato previsto né l’obbligo del casco, né della targa o della assicurazione Rc. Ci si è limitati a una stretta sulla velocità, alla confisca per monopattini truccati e all’obbligo di frecce e stop.

Insomma, se da un lato si è intravista la volontà di aumentare la sicurezza e favorirne il corretto uso, dall’altro lato si è cercato di non scoraggiare il ricorso a questa forma di mobilità green diventata sempre più diffusa a seguito della pandemia da Covid-19 soprattutto nelle grandi città.

Norme più severe, infatti, rischierebbero di andare ad incidere, negativamente, anche sul business di chi i monopattini li vende o li noleggia in sharing. E, comunque, molte prescrizioni, sia quelle approvate che quelle sfumate, rischiano di essere poco attuabili e/o comuque non rispettate per la difficoltà dei controlli. Quindi le misure migliori restano sempre il buonsenso e il senso civico.

Monopattini e assicurazione

In Italia sono circa 2,5 milioni le persone che usano il monopattino elettrico. Di questi risultano circa 1,9 milioni di proprietà mentre in noleggio sarebbero poco più di 600mila.

I monopattini elettrici non richiedono alcuna assicurazione obbligatoria. Non è, inoltre, previsto alcun bollo o tassa di circolazione.

Come disciplina la legge 8/2020, infatti, l’assicurazione per la responsabilità civile verso terzi è obbligatoria, ad oggi, solo per i mezzi in sharing.

E questo perché sono considerati “velocipedi”, cioè fanno parte della stessa categoria delle biciclette, anche se non hanno i pedali e il sellino. Tecnicamente, sono chiamati anche “acceleratori di andatura” proprio per la presenza di un manubrio a T con acceleratore.

Se il legislatore arranca, le compagnie assicurative però corrono.

Sono infatti diverse le assicurazioni che hanno esteso la propria copertura danni con bici elettriche anche ai monopattini. Tanti i pacchetti di soluzioni che vanno dalla polizza per la responsabilità civile, che rimborsa i danni arrecati a terzi, alla polizza infortuni, che tutela l’assicurato in caso di sinistro. Non solo, sono previste anche Rc auto che tutelano il cliente anche quando guida altri veicoli come il monopattino elettrico.

Altre formule, invece, oltre che l’assicurato coprono anche i danni a terzi provocati dai suoi familiari durante l’utilizzo di un monopattino l’elettrico. L’assicurazione può, inoltre, prevedere anche danni personali durante la guida del veicolo elettrico. Una soluzione che piace molto ed è spesso attuata è, poi, la copertura del capofamiglia, cioè l’assicurazione di responsabilità civile generica.

È possibile anche assicurare il proprio monopattino elettrico contro un eventuale furto, rapina ed atti vandalici.

Insomma le proposte ci sono e sono varie. E sono anche facili da stipulare: online, su specifiche piattaforme o presso gli uffici delle agenzie assicurative. Per ottenere l’assicurazione è sufficiente farsi rilasciare dalla Motorizzazione un documento attestante le caratteristiche del mezzo. Non ancora obbligatoria, dunque, però conviene sempre farla!

Se crescono le proposte delle assicurazioni, la voglia di assicurarsi degli italiani va di pari passo. Come emerge da una indagine di Facile.it commissionata a mUp Research Norstat, un conducente su tre l’ha sottoscritta su un campione di mille persone tra i 18 e i 74 anni.

L’obbligatorietà della polizza potrebbe comunque essere proprio dietro l’angolo e non è detto che si riesca a trovare una soluzione già dopo il 27 luglio 2022, data nella quale finirà la fase di sperimentazione della circolazione su strada dei monopattini elettrici, autorizzata a giugno 2019 e posticipata di un anno a causa della pandemia.

Autore
giusy-iorlano

Giornalista professionista, Giusy Iorlano è laureata in Scienze politiche presso l’Università Luiss Guido Carli di Roma con una tesi in studi strategici.

Ultime notizie Assicurazioni

pubblicato il 21 febbraio 2024
Limiti di velocità: tolleranza, eccezioni e sanzioni

Limiti di velocità: tolleranza, eccezioni e sanzioni

Gli autovelox sono l’incubo di tutti gli automobilisti. Bastano anche pochi km orari in più rispetto ai limiti previsti su strade e autostrade per ricevere una contravvenzione e spesso per perdere punti sulla patente.
pubblicato il 20 febbraio 2024
Rincari di oltre il 27% per l'assicurazione auto: dove si paga meno?

Rincari di oltre il 27% per l'assicurazione auto: dove si paga meno?

L’assicurazione auto sta diventando quasi un lusso a causa dell’aumento delle polizze che non accenna a fermarsi. Una recente indagine ha registrato addirittura un incremento dei prezzi Rc Auto di oltre il 27% in un anno.
pubblicato il 14 febbraio 2024
Prezzi Rc Auto: ancora aumenti, il costo medio è di quasi 400€

Prezzi Rc Auto: ancora aumenti, il costo medio è di quasi 400€

Il bollettino statistico dell’Ivass ha calcolato in 302 euro la media dei prezzi Rc Auto nel primo semestre 2023 al netto di tasse e spese, in aumento di 9 euro sull’anno precedente. Tuttavia, considerando il prezzo pieno l’importo schizza a quasi 400 euro.
pubblicato il 9 febbraio 2024
Incentivi 2024 moto e scooter: la guida aggiornata

Incentivi 2024 moto e scooter: la guida aggiornata

Scopri tutte le novità nella nuova pianificazione degli incentivi per moto e scooter 2024, e come cambiano rispetto all'anno appena concluso.

Guide alle assicurazioni

pubblicato il 18 gennaio 2024
Polizze TFM: cosa sono e come funzionano

Polizze TFM: cosa sono e come funzionano

Polizze TFM: scopri su Facile.it in cosa consistono e perché possono essere utili per proteggere il flusso di cassa della tua azienda, e mantenerlo al riparo da imprevisti!
pubblicato il 18 gennaio 2024
Cosa sono le polizze investimento a capitale garantito

Cosa sono le polizze investimento a capitale garantito

Le polizze investimento a capitale garantito sono degli strumenti finanziari che permettono di recuperare l'investimento fatto inizialmente. Da un lato, sono prodotti meno rischiosi di altri, dall'altro però offrono un rendimento minore.
pubblicato il 18 gennaio 2024
Polizza sanitaria per pensionati: come funziona e cosa copre

Polizza sanitaria per pensionati: come funziona e cosa copre

Sempre più over 65 decidono di affidarsi a una polizza sanitaria per coprire le spese mediche e non solo. Qui troverai una breve spiegazione di come funziona questo prodotto assicurativo e di cosa copre.
pubblicato il 11 gennaio 2024
Cos'è e come funziona la polizza Key Man

Cos'è e come funziona la polizza Key Man

La polizza Key Man è una forma di protezione che le aziende possono adottare per mitigare i rischi derivanti dalla perdita improvvisa di una figura chiave all'interno dell'organizzazione.
pubblicato il 11 gennaio 2024
La polizza D&O: cos'è e perché è importante

La polizza D&O: cos'è e perché è importante

La polizza D&O, chiamata anche "Polizza per la Responsabilità Civile degli organi di Gestione e Controllo della Società", è un'assicurazione essenziale per proteggere il patrimonio personale degli amministratori, dirigenti e sindaci delle società.
pubblicato il 9 gennaio 2024
Guida su pensione integrativa e fondo pensione

Guida su pensione integrativa e fondo pensione

Se hai intenzione di aprire un fondo pensione e di avere una pensione integrativa ma non hai ancora le idee chiare su condizioni e vantaggi, ecco una guida per risolvere i tuoi dubbi.
pubblicato il 9 gennaio 2024
Investire per i bambini: quali soluzioni puoi scegliere

Investire per i bambini: quali soluzioni puoi scegliere

Molti genitori sono preoccupati per il futuro dei propri figli e desiderano investire per garantire loro una solida base finanziaria. In questa guida, esploreremo alcune opzioni di investimento per i bambini e forniremo consigli su come pianificare la gestione dei risparmi.
pubblicato il 9 gennaio 2024
Deduzione del fondo pensione: quando e come farla

Deduzione del fondo pensione: quando e come farla

La deduzione fiscale dei fondi pensione consente di risparmiare sulle tasse e allo stesso tempo garantire un futuro finanziario sicuro durante la pensione. Seguendo regole specifiche e massimizzando i contributi deducibili, è possibile ottenere il massimo vantaggio fiscale dai fondi pensione.

Compagnie e intermediari assicurativi

Scopri le informazioni e i prodotti delle compagnie del mercato italiano.

© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968