Serve assistenza?
02 55 55 5

Mezzi pubblici in Italia: con il Covid si usano meno

assicurazioni news mezzi pubblici italia con il covid si usano meno

La pandemia da Covid-19 ha ridotto l’uso dei mezzi pubblici in Italia ed è un peccato, perché autobus, tram e treni impattano assai meno sull’ambiente rispetto alla moltitudine di veicoli privati a combustione. Si rischia in questo modo di vanificare anni di politiche a vantaggio della mobilità sostenibile, anche se una certa inversione di tendenza si era iniziata a notare già prima dell’emergenza Covid. Approfondiamo l'argomento qui su Facile.it, leader nel confronto offerte assicurazioni online.

RC Auto: risparmia fino a 500€
RC Auto: risparmia fino a 500€

Uso dei mezzi pubblici in calo: non solo colpa del Covid

Già nel 2019, secondo uno studio di Isfort, il 62,5% degli spostamenti sono stati effettuati con l’automobile, un dato che ha riportato le lancette del tempo indietro fino al 2008. Anche la quota di movimenti realizzati con mezzi pubblici, a piedi o in bicicletta è scesa nel 2019 al 35% dopo aver toccato il picco del 37,9% nel 2017.

Il Covid ha poi acuito il problema generando un ulteriore calo nell’utilizzo dei mezzi pubblici in Italia, considerati - forse non a torto - come luoghi ad alto rischio di contagio. A Roma e a Milano, per esempio, l’uso settimanale di bus e tram dopo il lockdown del 2020 è diminuito dello 0,6%.

Mezzi pubblici in Italia: va aumentata l’offerta

Come si fa adesso a risalire la china? Vanno sicuramente potenziate l’accessibilità e la diffusione del servizio di trasporto pubblico locale. Al di là dell’emergenza sanitaria la modalità di trasporto individuale resta tuttora quella predominante, specialmente fuori dai centri urbani, perché in diverse zone d’Italia l’offerta dei mezzi pubblici è spesso insufficiente e l’auto e la moto rappresentano l’unico modo per spostarsi.

A queste condizioni non dobbiamo sorprenderci se nel 2019 ben 16,5 milioni di persone hanno utilizzato mezzi privati per recarsi al lavoro ogni giorno, contro appena 2 milioni che hanno usato mezzi pubblici.

In crescita gli spostamenti a piedi

Non manca tuttavia qualche dato che induca all’ottimismo. Ad esempio la pandemia ha fatto riscoprire il piacere di spostarsi a piedi, ovviamente per tragitti brevi e in particolare nei centri urbani. E anche se dopo le riaperture il fenomeno si è un po' ridimensionato, gli spostamenti a piedi sono rimasti a un livello quasi doppio rispetto al periodo pre-pandemico.

Pubblicato da Raffaele Dambra il 29 novembre 2021

Offerte confrontate

Confronta le migliori offerte di assicurazioni on line su Facile.it e risparmia fino a 500€ sulla polizza auto. Bastano 3 minuti!

RC Auto

Confronta più compagnie

Preventivo AUTO

RC Moto

Confronta più compagnie

Preventivo MOTO
© 2022 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968