Serve assistenza?
02 55 55 5

Facebook-Meta chiude Novi, il portafoglio per le valute virtuali

12 lug 2022 | 3 min di lettura | Pubblicato da Salvatore B.

trading news meta chiude novi

Facebook-Meta sembra risentire del recente crollo delle criptovalute e ha deciso di chiudere Novi, un portafoglio digitale per le divise virtuali creato nel 2021 per il trading. Secondo il sito web di Novi, gli utenti hanno tempo fino al giorno 1 Settembre per chiudere i loro conti presso il servizio.

Scopri di più su Facile.it, leader nel confronto di piattaforme di trading online.

Trova la migliore piattaforma per te
Trova la migliore piattaforma per te

Nelle intenzioni di Facebook-Meta, Novi doveva essere un porto sicuro per inviare e ricevere criptovalute e in un secondo momento avrebbe dovuto funzionare con Diem, la divisa digitale sostenuta da Facebook che nel 2019 aveva il nome di Libra.

A Febbraio di quest'anno, Diem è crollata. Senza nemmeno la possibilità di emettere la valuta prodotta dalla sua stessa società madre, Novi non ha più ragione di esistere. Il sito non è mai uscito dalla fase beta per diventare una versione 1.0 completa.

L'abbandono

Per quanto Mark Zuckerberg e soci possano essere stati (e possano ancora essere in privato) entusiasti delle criptovalute, sembra che l'idea di una divisa basata su una blockchain decentralizzata non trovi più spazio tra le strategie di Meta.

Diem ha subito un forte crollo nel 2022: non è la prima volta che accade, ma secondo operatori specializzati nel settore la situazione attuale è diversa.

Le cause

Una complessa combinazione di Covid, guerra, inflazione e volatilità sui mercati azionari sembra aver reso molto più difficile sostenere in questo momento la realizzazione di questa idea di Zuckerberg.

In generale, il valore delle criptovalute continua a scendere, facendo crollare i fondi degli investitori, ciò pone le aziende del settore di fronte alla difficile decisione di rimanere in attività o di chiudere le operazioni.

I venti contrari che hanno costretto la principale criptovaluta, il Bitcoin, a rimanere intorno a 20.000 dollari, stanno costringendo anche molte istituzioni a chiudere le operazioni legate alle divise digitali.

Ma non curante degli insuccessi che hanno caratterizzato i suoi tentativi di operare con le criptovalute, Meta ha dichiarato di voler fare un altro tentativo.

Meta punta su nuovi prodotti

Un portavoce dell'azienda ha infatti dichiarato che Meta sta già sfruttando gli anni spesi per costruire la sua presenza sulla blockchain per introdurre nuovi prodotti, come le monete digitali da collezione.

A Giugno scorso, l'azienda ha annunciato il rebranding di Facebook Pay in Meta Pay, una mossa che Zuckerberg ha descritto come un primo passo verso la creazione di un portafoglio digitale per il metaverso.

La crisi del mercato

Tuttavia, la chiusura di Novi non è un caso isolato e mette in evidenza le conseguenze del crollo del mercato delle criptovalute.

Importanti piattaforme di scambio di criptovalute sono profondamente in crisi e alcune di loro hanno dichiarato bancarotta.

A peggiorare la situazione, nel breve periodo non c'è alcuna prospettiva di rialzo dei valori delle criptovalute, che anzi potrebbero attraversare momenti di ulteriore volatilità con altri ribassi.

Offerte confrontate

Inizia a cimentarti nel trading e confronta in pochi secondi le migliori piattaforme per investire.

Trading online

Confronta le migliori piattaforme

Piattaforme trading

Ultime notizie Trading

pubblicato il 15 febbraio 2024
ETF sì o no? Le ultime notizie dal mondo delle criptovalute

ETF sì o no? Le ultime notizie dal mondo delle criptovalute

Investire in ETF può essere una mossa vincente? Scopriamo le ultime notizie sul mondo del trading.
pubblicato il 29 gennaio 2024
Gli investimenti in criptovalute degli italiani

Gli investimenti in criptovalute degli italiani

Autorevoli agenzie di stampa hanno diffuso i risultati di sondaggi dell'Osservatorio Blockchain and Web3 della School of Management del Politecnico di Milano secondo i quali quasi quattro milioni di italiani hanno dichiarato di effettuare trading di bitcoin e di possedere criptovalute.
pubblicato il 11 gennaio 2024
Le previsioni su criptovalute e Bitcoin per il 2024

Le previsioni su criptovalute e Bitcoin per il 2024

Nel 2024, gli appassionati di trading di criptovalute potrebbero usufruire di ETF che replicano il tasso di cambio tra Dollaro USA e Bitcoin. I giganti USA dell’Asset Management potrebbero infatti seguire l’esempio di BlackRock che ha fatto da apripista per l’emissione di questi prodotti.
pubblicato il 24 ottobre 2023
Il “crollo” del mercato NFT: cosa sta succedendo?

Il “crollo” del mercato NFT: cosa sta succedendo?

Si può dire che il mercato degli NFT sia arrivato alla fine? Leggi le ultime notizie sul mondo del trading su Facile.it.
© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968