02 55 55 999 Lun-Sab 9.00-21.00

Aumentare i Giga d'estate, ecco quanto costa, compagnia per compagnia

Dovrebbe essere il momento in cui stacchiamo la spina (e gli smartphone), per concederci il meritato relax, ma tra stories, videochiamate, post e commenti, la vacanza è ormai sempre più social, tanto che spesso i Gigabyte previsti dalla nostra offerta telefonica non bastano.

Fino a 10 euro a Giga per chi "sfora"

Chi sfora la soglia stabilita rischia però di rimanere a piedi, oppure pagare degli extra salati: la maggior parte delle compagnie, una volta esauriti i dati a nostra disposizione fa infatti scattare la fatturazione a consumo, che può costare fino a 10 euro per Giga consumato.

È per questo che diverse società hanno messo a disposizione dei clienti i cosiddetti pacchetti "Giga extra", da comprare all'occorrenza. Scopriamo se convengono.

Tim

Per chi si ritrova senza traffico, tutto dipende dal piano tariffario: può accadere che la navigazione si fermi, oppure di avere massimo di un Gigabyte extra, al costo di 1,90 ogni 200 Megabyte consumati. Il costo totale è di 9,50 euro per un solo Giga. Per evitarlo, Tim prevede tre opzioni. La prima è "Giga day": si possono acquistare 10 Giga da consumare in un giorno, al prezzo di 1,99 euro. Chi desidera un salvagente per un periodo più lungo può optare invece per "Giga week", che permette di avere 10 Giga da spendere in 7 giorni, pagando 4,99 euro. Infine, c'è "Giga Extra", l'offerta prevede 6 Giga in più al mese, al costo di 5,99. Attenzione, però: a differenza delle prime due opzioni, questa offerta si rinnova automaticamente ogni mese, diventa cioè permanente.

Vodafone

Molto simile la politica di Vodafone per i suoi clienti: chi termina i Gigabyte a disposizione nel mese, ne ha uno di riserva che gli permette di continuare a navigare, pagando 2 euro ogni 200 Mega di traffico. Se però anche questa scorta di riserva finisce, il traffico dati si blocca, e per aggiungere un extra bisogna attivare contratti mensili. L'opzione "Giga extra" parte infatti da 10 euro al mese per 5 Giga, fino a 30 euro per 30 Giga, ma bisogna ricordarsi di disattivarla prima che passino 30 giorni, altrimenti il rinnovo sarà automatico.

WindTre

Per WindTre, la possibilità di continuare a navigare una volta superata la soglia fissata dal proprio piano dipende dall'offerta attiva. Ci sono soluzioni che prevedono il blocco della navigazione, altre che consentono al cliente di continuare a navigare ad una velocità ridotta di 128 kbps e, infine, offerte con le quali fino al rinnovo successivo, superati i Giga inclusi, il cliente ha a disposizione 1 Giga al giorno al costo di 0,99 euro.
Inoltre, ogni cliente ha a disposizione offerte personalizzate che gli permettono di aggiungere Giga, sia una tantum che con rinnovo automatico. Le proposte dipendono però dal tipo di offerta, fanno sapere dalla società, e si possono consultare sulla App WindTre.

Iliad

Iliad non prevede per i suoi clienti pacchetti extra per continuare a navigare. Una volta raggiunta la soglia massima di traffico a disposizione, per i clienti scatta la tariffazione a consumo standard, che prevede 90 centesimi ogni 100 Megabyte. Per ogni Giga consumato si arriva quindi a spendere 10 euro.

Coop Voce

Tra gli operatori virtuali, Coop Voce prevede diversi pacchetti per aggiungere traffico, sia in Italia sia all'estero. Se ci fermiamo ai nazionali, si può scegliere tra diverse soluzioni che vanno da 1 Giga (per 2 euro) a 10 Giga (al costo di 12 euro). Si tratta di pacchetti mensili, che quindi si andranno a rinnovare automaticamente alla scadenza, ma è possibile disattivarli gratuitamente dalla App, dal numero di assistenza automatica o chiamando il servizio clienti.

Kena Mobile

Anche Kena Mobile ha attivato soluzioni per agevolare chi ha terminato il traffico, con le formule "Sos internet". Gli utenti rimasti a terra possono acquistare pacchetti da 500 Megabyte per un giorno, spendendo un euro, oppure da 10 Giga per 30 giorni, con 3 euro, e da 30 Giga per 30 giorni, pagandone 5. Nessuna di queste offerte si rinnova automaticamente, per cui, una volta terminato il periodo, il consumatore non deve fare nulla.

pubblicato da il 9 agosto 2022

Autore

Foto Autore

Pugliese trapiantata in Emilia, giornalista professionista dal 2005, laurea in filologia romanza e master in giornalismo all’Università di Bologna.

Ultime notizie Telefonia

News Telefonia

Guide alla telefonia

Guide Telefonia

Compagnie telefoniche

Scopri i prodotti e leggi tutte le informazioni sulle principali compagnie di telefonia mobile.

Compagnie telefoniche

Che fai lì fuori?

Accedi e confronta le offerte ancora più velocemente: risparmia tempo e denaro!

Accedi

oppure