Serve assistenza?
011 04 00 408

Spia EPS Accesa: Cosa Significa

Hai mai pensato al noleggio?
Hai mai pensato al noleggio?

La spia EPS accesa è una situazione che si verifica non appena si ha a che fare con uno sterzo indurito. Si tratta di un'evenienza abbastanza frequente, che in alcuni casi potrebbe provocare danni di una certa rilevanza. I rischi di andare incontro a incidenti stradali aumentano in misura esponenziale e bisogna necessariamente correre ai ripari. Ecco cosa c'è da sapere riguardo all'improvvisa accensione dell'icona EPS e come evitare di peggiorare la situazione generale.

Sommario:

Che cos'è la spia EPS

Prima di vedere cosa succede in caso di accensione della spia EPS, è necessario sapere cosa sia quest'ultima. Si tratta semplicemente di un sistema di servosterzo elettronico, acronimo di Electric Power Steering. La prima vettura a montare a bordo questo accorgimento tecnico è stata una Fiat Punto, una piccola utilitaria di casa Fiat, risalente al 1999. Con il passare degli anni, il comando ha avuto una diffusione sempre più frequente, fino a diventare imprescindibile.

La spia EPS viene quindi collegata in maniera diretta a una funzionalità molto importante per la sicurezza di ogni automobilista. L'icona di colore rosso sintetizza un problema che deve essere risolto con la massima celerità e precisione, con un incremento dell'attrito e un difficile controllo dello sterzo. Vediamo quali possono essere le cause principali di un inconveniente di questo tipo.

Quali sono le cause dell'accensione della spia EPS

Di seguito, ecco le ragioni che possono nascondersi dietro l'accensione della luce EPS, e quindi i motivi che possono provocare un indurimento dello sterzo. Ogni situazione può corrispondere a realtà e riservare un insieme di sorprese alquanto preoccupanti.

Il guasto della centralina dell'automobile

Il problema meno grave in senso assoluto riguarda il guasto della centralina. Quest'ultimo può essere dovuto a sua volta a un falso contatto di natura temporanea. Una situazione simile può essere risolta tramite un semplice resettaggio delle varie impostazioni. In linea di massima, ci si può recare presso un'officina specializzata o un semplice meccanico.

Chi conosce al meglio il settore è in grado di effettuare una rapida analisi in merito e cogliere al volo qualsiasi tipo d'errore elettronico e tecnico. Il guasto può anche rivelarsi permanente e richiedere la sostituzione del pezzo, che comunque non richiede un elevato esborso economico.

La rottura del piantone dello sterzo o del servosterzo elettronico

La rottura del piantone dello sterzo o del servosterzo elettronico è la seconda causa che si può nascondere dietro all'indurimento dello sterzo. In questo caso, non bisogna parlare di un semplice guasto elettronico, ma di una situazione un po' più complicata. Infatti, nel frangente in questione, bisogna cambiare direttamente il servosterzo elettronico o il relativo piantone.

La spesa risulta più difficile da sostenere, dato che non è sufficiente comprare un nuovo pezzo, ma pagare un'ulteriore somma di denaro per la manodopera presso il meccanico. Per risparmiare un po', è possibile affidarsi a un servosterzo elettrico rigenerato. Ovviamente, è essenziale verificare la piena compatibilità della componente meccanica con la vettura in questione.

La batteria scarica e la sua conseguente sostituzione

Nel caso in cui si sia alle prese con la batteria scarica dell'automobile, la spia EPS può accendersi con una certa facilità. La situazione si verifica soprattutto in alcune particolari vetture e potrebbe restare tale anche dopo la sostituzione della batteria stessa. Se le cose non migliorano, l'intero sistema dovrebbe essere resettato per continuare a garantire le funzionalità richieste. Per quanto riguarda alcuni modelli, specie se appartenenti al marchio Fiat, è sufficiente girare più volte il volante in maniera completa per rimettere ogni pezzo al proprio posto.

La bassa pressione degli pneumatici

Una bassa pressione degli pneumatici è a sua volta una casa molto frequente dello sterzo duro. Per aggiustare tutto, è sufficiente recarsi presso un gommista e richiedere la misurazione della pressione delle ruote. Se questo parametro risulta troppo basso, è necessario intervenire in maniera immediata.

La mancanza di olio lubrificante nel servosterzo

La quantità di olio presente nell'auto deve essere monitorata passo dopo passo. Un parametro simile assume la propria importanza anche all'interno del servosterzo EPS. Se l'olio è al di sotto del livello di guardia, lo sterzo può essere soggetto a un guasto da un momento all'altro e fermarsi in maniera anomala, con una scarsa fluidità di guida. Un inconveniente simile si verifica solo all'interno di vetture con impianto sterzante idraulico, sempre meno diffuso nei modelli più recenti.

Per prevenire ogni circostanza, è sufficiente verificare la vaschetta del servosterzo e controllare la quantità d'olio presente al suo interno. Ovviamente, se il livello non è sufficiente, bisogna inserire ulteriore lubrificante. Se il liquido non rappresenta un problema, non resta altro da fare che rivolgersi a un'officina o a un meccanico e intervenire con tutta la dovuta precisione. Che si tratti di un'auto nuova, usata o un'auto km 0 in offerta, niente può essere lasciato in secondo piano.

Il guasto o l'usura della cinghia di servizio

L'ultimo motivo che può scatenare l'accensione dell'icona EPS riguarda un danno inerente alla cinghia di servizio. Si tratta di un pezzo essenziale per il corretto funzionamento di una vettura, dato che riesce a equilibrare in maniera adeguata la pompa dell'acqua, l'alternativa, il compressore e, per l'appunto, il servosterzo. Se questa componente si usura o si rompe, alcuni residui possono tendere a bloccare il volante dopo aver messo a serio repentaglio la parte interna della distribuzione. Anche stavolta, se la situazione degenera, non si può fare altro che chiedere aiuto a un meccanico o a un'officina.

Cosa fare se lo sterzo si indurisce

Se lo sterzo si indurisce mentre si sta guidando, bisogna portare avanti una serie di passaggi ben precisi. Eccoli di seguito, al fine di rimettere fin da subito ogni tassello al proprio posto:

  • la prima cosa da fare è rallentare, accendendo le quattro frecce d'emergenza;
  • l'auto deve essere fermata nel primo punto sicuro disponibile, che si tratti della corsia d'emergenza di una strada extraurbana o un'autostrada o di una piazzola;
  • ora il propulsore deve essere necessariamente spento, al fine di evitare di provocare danni irreparabili;
  • le chiavi vanno rimosse dal loro apposito punto per l'accensione dell'auto;
  • a questo punto, è essenziale aspettare qualche secondo prima di compiere operazioni troppo avventate;
  • le chiavi di accensione vanno reinserite al loro posto;
  • l'auto deve essere messa di nuovo in moto, sperando che tutto vada per il meglio.

Nella maggioranza dei casi, la situazione torna rapidamente alla normalità ed è possibile tornare a guidare senza alcun rischio per il guidatore e i passeggeri. Tuttavia, se qualcosa va storto, bisogna chiedere aiuto al proprio meccanico di fiducia, o comunque a quello situato più nelle vicinanze. In questo modo, lo sterzo EPS duro può diventare solo un brutto e lontano ricordo.

Offerte confrontate

Confronta le offerte di auto in vendita su Facile.it e risparmia sulla tua auto prossima auto. Bastano 3 minuti!

Guide auto

pubblicato il 30 giugno 2022
Tipologie di antifurto: come scegliere la più adatta in base alle proprie esigenze

Tipologie di antifurto: come scegliere la più adatta in base alle proprie esigenze

In questo articolo parleremo degli antifurto per auto, dei dispositivi che hanno subito una modernizzazione in seguito agli ultimi sviluppi tecnologici. Ne descriveremo diverse tipologie per capire quale sia la migliore.
pubblicato il 30 giugno 2022
Quando cambiare i dischi dei freni all'auto

Quando cambiare i dischi dei freni all'auto

In questo articolo andremo a parlare dei dischi dei freni installati ormai su ogni automobile, capendo quando è necessaria la loro sostituzione per garantire la nostra sicurezza.
pubblicato il 30 giugno 2022
Cos'è e come funziona la valvola termostatica auto

Cos'è e come funziona la valvola termostatica auto

La valvola termostatica dell'auto è un pezzo essenziale per far funzionare al meglio il motore di ogni vettura. Ecco cos'è e come funziona a lungo termine.
pubblicato il 30 giugno 2022
Spie di allarme auto: quali sono e come riconoscerle

Spie di allarme auto: quali sono e come riconoscerle

In questo articolo parleremo delle spie di allarme presenti su un'automobile, comprendendone il significato una per una. In questo modo sarà possibile sapere quale comportamento adottare in ogni situazione.
pubblicato il 29 giugno 2022
Come guidare in sicurezza grazie al grip control

Come guidare in sicurezza grazie al grip control

Il grip control è un sistema che consente di tenere sotto controllo l'aderenza di ogni vettura, a seconda del fondo stradale sul quale si sta circolando.
pubblicato il 29 giugno 2022
Gomme invernali: utilità, modelli e costi

Gomme invernali: utilità, modelli e costi

Le gomme invernali devo essere installate nel periodo invernale per assicurare la massima stabilità di guida al veicolo e la dovuta sicurezza ai passeggeri della vettura.
pubblicato il 29 giugno 2022
Costo della patente B: tutte le spese da considerare

Costo della patente B: tutte le spese da considerare

In questo articolo affronteremo il complesso tema dell'iter necessario al conseguimento della patente B. Vedremo nel dettaglio tutte le spese da sostenere e i numerosi elementi che possono influenzare il costo finale.
pubblicato il 29 giugno 2022
Come togliere l'odore di fumo dall'auto: alcuni consigli utili

Come togliere l'odore di fumo dall'auto: alcuni consigli utili

Vediamo come fare per rimuovere dagli interni dell'auto quel fastidioso odore di fumo che tende a impregnarsi nei tessuti e sulle superfici in modo efficace e sicuro.

Ultime notizie auto

pubblicato il 6 dicembre 2022
Aumentano del 20% le vendite delle auto a batteria in Europa

Aumentano del 20% le vendite delle auto a batteria in Europa

Risultati positivi in Europa sulle vendite delle auto elettriche 100% a batteria, che fanno registrare un aumento del 20% rispetto all'anno precedente. Calano invece le vendite in Italia e Danimarca.
pubblicato il 30 novembre 2022
Allerta smog: preoccupa la qualità dell'aria nelle città italiane nel 2022

Allerta smog: preoccupa la qualità dell'aria nelle città italiane nel 2022

Situazione allarmante sulla qualità dell'aria nelle città italiane. Dal dossier "Mal'aria 2022 edizione autunnale" realizzato da Legambiente nell’ambito della campagna Clean Cities, 13 città italiane monitorate non rispettano i valori suggeriti dall'OMS.
pubblicato il 29 novembre 2022
Offerte auto: le promozioni sulle city car a Novembre 2022

Offerte auto: le promozioni sulle city car a Novembre 2022

Se sei alla ricerca di city car a prezzi vantaggiosi, vai su Facile.it e scopri tra la vasta scelta di offerte quali sono le city car più economiche in vendita a Novembre 2022.
pubblicato il 18 novembre 2022
Auto elettriche e costi ricarica: con le tariffe flat si risparmia

Auto elettriche e costi ricarica: con le tariffe flat si risparmia

C’è molta preoccupazione tra i possessori di auto elettriche e ibride plug-in per l’aumento delle bollette dell’energia che inevitabilmente ricade sui costi delle ricariche, col rischio di pagare cifre un tempo impensabili. Tuttavia l’elettrico è ancora ampiamente conveniente.
© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968