02 55 55 5 Lun-Sab 9.00-21.00

Liquidi tergicristalli auto: cosa sapere

Liquidi tergicristalli auto: cosa sapere
Le 3 cose da sapere:
  • Il liquido per i tergicristalli assicura la pulizia profonda del parabrezza anteriore e posteriore.
  • Le soluzioni differiscono fra loro per la velocità con la quale esercitano l'azione sgrassante.
  • Può essere acquistato nei negozi specializzati, nelle stazioni di servizio oppure online.

Come noto, il liquido specifico per i tergicristalli assicura la pulizia profonda del parabrezza anteriore e posteriore, ma in alcuni mezzi può essere usato anche per rimuovere lo sporco che si accumula sui fanali. La composizione di questo liquido, a base di acqua demineralizzata e altre sostanze chimiche, viene appositamente messa a punto per non danneggiare la guarnizione dei tergicristalli, oltre che per resistere al congelamento. Una soluzione di buona qualità vanta elevato potere sgrassante e aiuta a prevenire la formazione di residui di calcare che potrebbero otturare gli spruzzatori. Bisogna quindi tenere sempre sotto controllo il livello dell'acqua per evitare di viaggiare con un vetro pieno di aloni che compromette la visibilità, ovvero la sicurezza su strada.

L'operazione di riempimento della vaschetta che contiene il liquido per la pulizia dei vetri è molto semplice e alla portata di tutti, quindi non bisogna necessariamente recarsi in officina o presso le stazioni di servizio. L'importante è utilizzare prodotti adeguati che non danneggiano il parabrezza, le spazzole e gli ugelli.

Tanti automobilisti, infatti, commettono l'errore di effettuare i regolari rabocchi con l'acqua del rubinetto, che quando calcarea, potrebbe non pulire adeguatamente i vetri, ma soprattutto intasare i condotti.

Sommario

Liquido Tergicristalli: Quale scegliere

La scelta del liquido per tergicristalli potrebbe rivelarsi abbastanza complicata, considerato il vasto assortimento presente sul mercato. I prodotti, che apparentemente sembrano tutti uguali, in realtà differiscono fra loro per la velocità con la quale esercitano l'azione sgrassante, evitando al contempo di lasciare aloni e fastidiose strisce sul parabrezza. In genere tutte le soluzioni riescono a mantenere una consistenza liquida a basse temperature, ma alcune, che vantano anche elevate proprietà antigelo, sono in grado di sciogliere il ghiaccio assicurando così lunga vita alle spazzole.

I liquidi che offrono migliori prestazioni sono quelli distribuiti da noti brand del settore, capaci di pulire almeno il 63% della superficie con minor numero di cicli. In fase d'acquisto si consiglia di evitare soluzioni a basso costo, così come il detersivo che si usa per lavare piatti o i vetri di casa, perché potrebbero generare eccessiva schiuma rendendo difficoltoso il processo di rimozione dello sporco. A lungo andare questi prodotti arrecano inoltre seri danni al parabrezza. La buona notizia è che nei negozi specializzati si possono reperire numerosi liquidi per tergicristalli a prezzi competitivi, per nulla aggressivi e in differenti formati. La stragrande maggioranza dei flaconi è anche provvista di pratico tappo per dosare la quantità necessaria di liquido evitando inutili sprechi.

Liquido lavavetro antigelo: vantaggi

Acquistare un liquido per tergicristalli antigelo, da usare durante i mesi più freddi, garantisce tutta una serie di vantaggi. Questo tipo di lavavetro riesce infatti ad eliminare sporco, smog, polvere e insetti senza lasciare tracce e aloni. L'azione antigelo, in particolare, oltre a detergere a fondo, è in grado di abbassare il punto di congelamento all'interno della vaschetta lavavetri. Le migliori soluzioni offrono elevate prestazioni anche in condizioni estreme e fino a - 70 °C. La maggior parte dei lavavetri sono pronti all'uso, quindi non devono essere diluiti con acqua demineralizzata. In commercio non mancano inoltre prodotti specifici per la pulizia dei fari allo xeno e per i vetri sintetici trasparenti.

Occorre segnalare che oltre ai classici liquidi, esistono i lavavetri antigelo in pastiglie effervescenti, che possono essere conservate all'interno dell'abitacolo senza occupare troppo spazio. Le pastiglie si rivelano abbastanza efficaci perché non macchiano i vetri e possono essere utilizzate per pulire parti metalliche o in plastica dell'auto, sostituendo così i detergenti tradizionali. Solitamente una compressa permette di ottenere fino a 4 litri di lavavetro, con conseguente risparmio economico rispetto all'acquisto delle soluzioni già diluite.

Come si ricarica la vaschetta del liquido tergicristalli

Rabboccare la vaschetta del lavavetri è molto semplice ma prima di iniziare con le operazioni da compiere bisogna attendere il completo raffreddamento del motore, per evitare possibili scottature alle mani. Dopo aver aperto il cofano, tirando l'apposita leva presente all'interno dell'abitacolo, bisogna identificare la vaschetta dell'acqua contrassegnata dal simbolo che raffigura il parabrezza con le gocce d'acqua sul tappo. A questo punto non resta che versare il liquido lavavetri, evitando di farlo fuoriuscire. In caso di lavavetri in compresse leggere con molta attenzione le istruzioni riportate dal produttore e diluire con il quantitativo necessario di acqua demineralizzata. Una volta abbassato il cofano, si può mettere in moto il mezzo per provare che tutto funzioni in maniera regolare e quindi l'effettiva efficacia del prodotto inserito. La quantità di liquido necessaria varia in base al modello dell'autovettura. Nel caso in cui il liquido non dovesse uscire dagli ugelli puliti e non ostruiti dal calcare, nonostante la vaschetta piena, potrebbe essere necessario cambiare la pompa acqua tergicristalli, oltre che la relativa guarnizione. Questo dispositivo motorizzato serve infatti a mantenere sotto pressione il liquido contenuto nella vaschetta. Altre volte la mancata emissione del liquido potrebbe dipendere dall'intasamento del tubo acqua dei tergicristalli, che si trova alla base dello spruzzatore e potrà essere pulito con l'aiuto di un sottile filo metallico.

Ogni quanto fare il rabbocco?

Il rabbocco del lavavetro dovrà essere eseguito all'occorrenza ma la frequenza dell'operazione dipende dalle specifiche esigenze, quindi dall'uso più o meno ricorrente dei tergicristalli. La cosa importante è non lasciare il serbatoio del liquido completamente vuoto, perché mettersi al volante con il parabrezza sporco è molto rischioso. Una buona visibilità, in estate e in inverno, è determinante per guidare il completa sicurezza.

Dove comprare il liquido tergicristalli

Presso i negozi specializzati nella vendita di accessori e ricambi per auto si trovano con molta facilità liquidi per tergicristalli di ogni marca e formato, completi del pratico tappo dosatore. Questi prodotti possono essere acquistati anche nelle stazioni di servizio oppure online. Le taniche da 5 litri in media costano 9,00 euro circa, mentre per una confezione di pastiglie è possibile ottenere anche un maggior risparmio.

In fase di scelta bisogna tener conto della stagionalità e verificare la temperatura alla quale verrà esposta l'auto. Infatti, quando il clima è troppo rigido, un lavavetri privo di antigelo potrebbe rivelarsi inefficace e portare di conseguenza al danneggiamento di alcuni componenti dell'impianto. In tutti i casi viene caldamente sconsigliato di impiegare normale acqua che scorre dal rubinetto e comunque soluzioni di bassa qualità. Il calcare e in genere le soluzioni a base alcolica determinano ostruzioni e usurano le parti in gomma. Per questo si consiglia di comprare liquidi lavavetri che contengono speciali additivi in grado di prevenire le otturazioni.

Sconti fino al 40% Trova la tua Auto

Offerte confrontate

Confronta le offerte di noleggio auto a lungo termine su Facile.it e risparmia sulla tua auto a noleggio. Bastano 3 minuti!

Guide al noleggio auto

  • Ricambi auto usati: quando convengono e dove trovarli

    Ricambi auto usati: quando convengono e dove trovarli

    Acquistare un'auto non è solo un sogno che si...

  • Calcolo svalutazione auto: come avviene

    Calcolo svalutazione auto: come avviene

    Al giorno d'oggi, molti non sanno come avviene il...

  • iPatente, il portale dell'automobilista: cos'è e a cosa serve

    iPatente, il portale dell'automobilista: cos'è e a cosa serve

    Il Portale dell’Automobilista è un sito web...

Guide auto

RECUPERO PREVENTIVI

Accedi con la tua email

Riceverai un’email che ti permetterà di fare accesso e di visualizzare i tuoi preventivi.

Accedi