02 55 55 5 Lun-Sab 9.00-21.00

Come guidare nella nebbia: consigli utili

Come guidare nella nebbia: consigli utili
Le 3 cose da sapere:
  • Per guidare nella nebbia è necessario procedere ad una velocità che permetta di frenare agilmente.
  • Quando la visibilità è inferiore a 100 metri, i limiti consentiti in autostrada scendono a 50 km/h.
  • Non accendere i fari abbaglianti, che si riflettono sulle goccioline d'acqua sospese nell'aria.

La nebbia rappresenta uno dei nemici giurati degli automobilisti, anche quelli più abili, perché riduce sensibilmente la visibilità e rende scivoloso il manto stradale, aumentando il rischio di incidenti, tamponamenti o uscite di strada. Prima di mettersi al volante, uno sguardo alle previsioni meteo è d'obbligo, evitando assolutamente di farlo in caso di condizioni proibitive di visibilità, o quantomeno valutando l'effettiva necessità di spostarsi in automobile, servendosi piuttosto del treno. Se si finisce improvvisamente dentro un banco di nebbia così fitta che si taglia con il proverbiale coltello, è necessario attenersi con scrupolo alle più elementari regole di guida sicura. In questo articolo vogliamo darvi alcuni consigli pratici su come guidare nella nebbia in sicurezza.

Sommario

Moderare la velocità

La prima, fondamentale, regola per guidare nella nebbia in sicurezza è quella di rallentare e procedere ad una velocità che permetta di arrestarsi tempestivamente nel caso un ostacolo appaia all'improvviso senza che si abbia la possibilità di evitarlo. In particolare, quando la visibilità è inferiore a 100 metri, i limiti consentiti scendono a 50 km/h anche in autostrada. Superare anche di poco tali limiti può avere esiti nefasti, considerando i tempi di reazione e gli spazi di arresto dei veicoli.

Oltre a diminuire sensibilmente la velocità, cercate di mantenere un'andatura costante, in modo da ridurre al minimo le frenate. L'attenzione deve essere ai massimi livelli e bisogna tenere sempre sotto controllo quello che succede qualche metro più avanti, senza però fidarsi troppo delle luci dei mezzi che precedono perché con la nebbia diventa anche più difficile valutare la velocità di marcia e le distanze.

Tenete presente che anche se il vostro veicolo è equipaggiato con dispositivi di ausilio alla guida, come il cruise control, che permette di regolare la velocità della propria autovettura, o il sistema di frenata automatica, è meglio non affidarsi in tutto e per tutto ad essi perché potrebbero non funzionare e non eliminano la possibilità di rimanere coinvolti in incidenti con chi non ne è dotato.

Utilizzare i fendinebbia

Quando le condizioni atmosferiche non permettono una visuale frontale superiore ai 100 metri (in pratica, quando non riuscite a vedere il paraurti del veicolo che vi precede), è consigliabile utilizzare i fari fendinebbia, un dispositivo atto a migliorare la visibilità in presenza di foschia e nebbia per mezzo di un fascio di luce montato più in basso rispetto ai fari tradizionali. In questo modo, il raggio luminoso è proiettato verso il suolo, dove la nebbia è più rada o scompare, e non si corre il rischio di abbagliare i veicoli che giungono in senso contrario.

I fendinebbia non sono obbligatori, ma in molte auto moderne sono quasi sempre installati di serie. Non appena la nebbia si dirada, i fendinebbia vanno rigorosamente spenti perché potrebbero rappresentare un pericolo per gli altri veicoli.

Altrettanto utili sono i fanali retronebbia, che sono invece obbligatori su qualsiasi veicolo. Stiamo parlando di un dispositivo di illuminazione posteriore dal forte colore rosso che ha il compito di rendere il proprio veicolo visibile ai mezzi che lo seguono in presenza di nebbia intensa. Attenzione però a non abusarne: una volta che i veicoli si sono accodati alla nostra auto, andrebbe spento.

Non utilizzare gli abbaglianti

Se vi doveste trovare a guidare immersi nella nebbia, non accendete i fari abbaglianti: questi ultimi sono infatti deleteri dal momento che si riflettono sulle microscopiche goccioline d'acqua sospese nell'aria, riducendo ulteriormente la già di per sé scarsa visibilità.

Un accorgimento da adottare è quello di rendersi massimamente visibili, pertanto quando la visibilità è compromessa a causa della nebbia, è opportuno accendere gli anabbaglianti, anche di giorno: il loro fascio di luce è rivolto verso il basso e non disturba le vetture che si incrociano.

Evitate sorpassi

Quando guidate su strade a doppio senso di marcia sprovviste di spartitraffico centrale, evitate per quanto possibile di sorpassare altri veicoli. Se c'è nebbia, infatti, un eventuale mezzo che arriva sulla carreggiata opposta può essere visto solo a distanza ravvicinata. Se siete costretti ad eseguire un sorpasso, segnalatelo sempre con la massima attenzione e tempestività.

Distanza di sicurezza

Fondamentale è anche mantenersi a debita distanza dal veicolo che precede nella direzione di marcia in modo da avere un tempo di reazione adeguato ed evitare tamponamenti in caso di frenate di emergenza e ostacoli improvvisi, considerando anche il fatto che quando c'è nebbia il fondo stradale è sempre bagnato e diventa maggiormente sdrucciolevole. Un'altra precauzione utile da adottare è quella di frenare lentamente, in modo da permettere agli altri veicoli di reagire.

Laddove seguiate un veicolo nella nebbia, non dovete concentravi solo sulla sua velocità, tentando di stargli dietro nella convinzione che la sua visibilità sia migliore della vostra. Inoltre, evitate di accodarvi alle vetture che procedono a maggiore velocità di quella che ritenete opportuna in quelle condizioni.

Oltre a ciò, cercate di mantenere l'attenzione molto più avanti rispetto alla cosiddetta "distanza di riposo", ovvero quella su cui l'occhio tende a concentrarsi quando si percorre un lungo tratto di strada in presenza di nebbia intensa e che corrisponde all'incirca a tre metri.

Attenzione alla visibilità

Quando cala una forte nebbia che rende impossibile vedere anche solo pochi metri più in là, per avere sicuri riferimenti per la guida affidatevi alla segnaletica orizzontale e verticale (ad esempio, le strisce divisorie della carreggiata o quelle laterali), eliminando ogni fonte di distrazione come il cellulare o la radio.

In particolare, si raccomanda di utilizzare la linea bianca dipinta sul lato destro della strada come guida e di non viaggiare a cavallo delle strisce di margine delle carreggiate stradali. È importante anche rispettare le indicazioni presenti sui pannelli luminosi che si trovano lungo la strada, in particolare i cartelli segnaletici utili a regolare la velocità a seconda della visibilità disponibile.

Un'ulteriore precauzione è quella di impedire l'appannamento del parabrezza, dove spesso si depositano goccioline quasi impercettibili ma che contribuiscono ulteriormente a ridurre la visibilità.

Non fermatevi sulla strada

Concludiamo questo vademecum su come guidare in caso di nebbia ricordando che, in caso di scarsa visibilità, è fortemente sconsigliato fermarsi sulla strada se non per estrema necessità (guasto del veicolo con impossibilità a procedere, malore, cambio ruota, ecc.).

Nel caso vi dobbiate fermare, fatelo in un posto sicuro fuori dalla carreggiata e segnalate l'automobile azionando le luci intermittenti e quelle di posizione. Tenete acceso anche il faro rosso antinebbia per essere visti meglio.

Infine, se siete costretti a scendere dalla vettura e a camminare lungo la carreggiata dovete assolutamente indossare indumenti ad alta visibilità, come il giubbotto retroriflettente.

Sconti fino al 40% Trova la tua Auto

Offerte confrontate

Confronta le offerte di noleggio auto a lungo termine su Facile.it e risparmia sulla tua auto a noleggio. Bastano 3 minuti!

Guide al noleggio auto

  • Ricambi auto usati: quando convengono e dove trovarli

    Ricambi auto usati: quando convengono e dove trovarli

    Acquistare un'auto non è solo un sogno che si...

  • Calcolo svalutazione auto: come avviene

    Calcolo svalutazione auto: come avviene

    Al giorno d'oggi, molti non sanno come avviene il...

  • iPatente, il portale dell'automobilista: cos'è e a cosa serve

    iPatente, il portale dell'automobilista: cos'è e a cosa serve

    Il Portale dell’Automobilista è un sito web...

Guide auto

RECUPERO PREVENTIVI

Accedi con la tua email

Riceverai un’email che ti permetterà di fare accesso e di visualizzare i tuoi preventivi.

Accedi