Serve assistenza?
011 04 00 408

Come Guidare con il Cambio Automatico

Se sei in possesso di una patente per la guida di automobili dotate di cambio manuale, potrai guidare legalmente anche tutte quelle auto con cambio automatico (non il contrario). Tuttavia potrebbe esserti necessario del tempo per abituarti alla novità e alla gestione dei rapporti da parte del cambio.

In questo articolo ti daremo dei consigli utili per guidare un'automobile con cambio automatico in totale sicurezza e tranquillità, ti spiegheremo cosa non fare con il cambio automatico, e come abituarti alla guida con questo tipo di trasmissione.

Hai mai pensato al noleggio?
Hai mai pensato al noleggio?

Sommario:

Queste vetture sono più facili da condurre rispetto a quelle classiche, proprio perché il cambio gestirà autonomamente tutte quelle operazioni che di solito dovrebbe eseguire il guidatore. Per cui è naturale che chi possiede una patente per automobili manuali possa noleggiare o acquistare e utilizzare anche tutte quelle macchine equipaggiate con un cambio automatico.

Se non hai mai guidato una di queste vetture non preoccuparti, è davvero semplicissimo.

Dimentica la frizione

Anche le automobili automatiche possiedono diverse marce, tuttavia queste vengono controllate dall’auto stessa. Proprio per questo motivo, la pedaliera sarà composta dai soli comandi del gas e del freno.

Questo è importante da sapere sia che tu ti stia orientando sulle auto nuove, sia che tu preferisca considerare un'auto km 0 o cercare tra le auto usate per il tuo prossimo acquisto. Stesso discorso per le vetture a noleggio lungo termine.

Qualora si vada a premere contemporaneamente il pedale dell’acceleratore e quello del freno, la vettura potrebbe avere una reazione inaspettata. Perciò chi passa dal cambio manuale a quello automatico può adottare uno stratagemma utile, ovvero: tenere il piede sinistro posizionato dietro al destro. Questo trucchetto sarà utile in caso ci si dovesse dimenticare che l’automobile non dispone del pedale della frizione.

Non possedendo questo comando, tali automobili si guidano utilizzando generalmente il solo piede destro.

Abituati al nuovo cambio

Innanzitutto, prima di ruotare la chiave di accensione, dovrai prendere confidenza con il nuovo comando del cambio. Questa leva verrà utilizzata raramente, ma ti sarà comunque utile conoscerla in previsione dei momenti in cui avrai la necessità di trovare con rapidità una determinata funzione, ad esempio la retromarcia.

Le automobili di questo tipo richiedono un uso molto ridotto del cambio da parte del guidatore, ma per spostare la leva da un posto all’altro si dovrà pigiare il comando del freno, esattamente come avviene con la frizione nelle auto standard.

Le marce principali di cui è composto un cambio automatico sono quattro:

  • P (parking): Quando la leva è posizionata in questo modo, i rapporti sono bloccati, e come conseguenza anche l’automobile. Prima di mettere in moto o spegnere la macchina, un consiglio è quello di assicurarsi che il cambio sia proprio in questa posizione.
  • R (reverse/retromarcia): Questa posizione della leva del cambio assolve chiaramente ad una sola funzione, ovvero all’inserimento della retromarcia.
  • N (neutral/folle): Il cambio posizionato su ‘N’ è utile in tutte le situazioni in cui ci si arresta quando ci si trova nel traffico, ad esempio quando si incontra un semaforo rosso. Diversamente, se si guida una vettura manuale, la scelta migliore è quella di utilizzare il freno per mantenere l’auto ben ferma.
  • D (drive/in moto): Questa posizione serve a permettere al veicolo di mettersi in movimento. Una volta inserita la modalità ‘drive’, l’automobile passerà automaticamente ai rapporti successivi.

Alcune auto a cambio robotizzato possiedono ulteriori rapporti, ad esempio:

  • 1: La leva del cambio posizionata su ‘1’ blocca il cambio quando è ingranata la prima marcia. Questo sarà utilissimo qualora si debba guidare l’auto in salita.
  • 2: Allo stesso modo di quanto visto sopra, questa posizione mantiene ingranata la seconda marcia per affrontare le pendenze.
  • L (low): Il cambio su ‘L’ permette il mantenimento di un rapporto basso (la prima o la seconda).
  • S (sport): Permette all’automobile di essere più reattiva e ne migliora l’accelerazione.

Preparati ad una guida più lenta

Quando il cambio della vettura è posizionato su ‘D’ o su una qualsivoglia posizione che permetta il suo movimento, l’automobile si muoverà molto lentamente. Ad esempio, se posizioni la leva su ‘R’, la tua macchina andrà lentamente all’indietro. Questa particolare situazione è detta ‘creeping’ oppure ‘velocità minima’, e ti darà modo di gestire tutte le manovre utilizzando solamente il pedale del freno. Per arrestare la macchina e mantenerla in posizione, puoi utilizzare anche ‘N’, mettendo l’auto in folle oppure utilizzare il freno, sia quello a pedale che quello a mano.

Le differenze che noterai rispetto al cambio manuale

Considerando che non dovrai più preoccuparti delle marce, sarà sicuramente molto più facile imparare a condurre una vettura automatica. In questo modo potrai prestare più attenzione a ciò che ti circonda, come ad esempio il comportamento dei pedoni, agli specchietti retrovisori e agli altri veicoli sulla strada.

Se sei abituato a guidare un’automobile equipaggiata di cambio manuale, noterai sicuramente alcune sostanziali differenze:

  • Quando guiderai nel traffico, con una macchina automatica ti renderai contro di un notevole vantaggio: la comodità di non dover continuamente armeggiare con cambio e frizione per alternare la prima e la folle.
  • Quando ti appresterai a parcheggiare, la modalità ‘velocità minima/creeping’ ti sarà davvero di grande aiuto, tuttavia inizialmente potrebbe anche disturbarti.
  • Durante la guida sulle autostrade, la differenza non sarà moltissima, poiché quando il cambio è posizionato su ‘D’, è come aver inserito il rapporto più lungo.

Allenamento costante

Per concludere, è consigliabile allenarsi in aree isolate prima di immettersi su strade particolarmente trafficate. Tuttavia, in poco tempo ti abituerai sicuramente a non utilizzare più il cambio manuale, la frizione, e il piede sinistro per guidare.

Un sistema utilissimo per decidere se acquistare una vettura automatica è quello di noleggiarne precedentemente una. In questo modo avrai modo di capire se questo stile di guida fa per te, se lo preferisci, oppure se ti aggrada maggiormente la guida di un’auto a cambio manuale.

In conclusione possiamo dirti che la scelta di una vettura di questo tipo va valutata in base ad una precedente esperienza di guida. Solamente in questo modo sarà possibile scoprire la comodità di una guida con minori distrazioni e decisamente più semplice e sicura.

Offerte confrontate

Confronta le offerte di auto in vendita su Facile.it e risparmia sulla tua auto prossima auto. Bastano 3 minuti!

Guide auto

pubblicato il 30 giugno 2022
Quando cambiare i dischi dei freni all'auto

Quando cambiare i dischi dei freni all'auto

In questo articolo andremo a parlare dei dischi dei freni installati ormai su ogni automobile, capendo quando è necessaria la loro sostituzione per garantire la nostra sicurezza.
pubblicato il 30 giugno 2022
Spie di allarme auto: quali sono e come riconoscerle

Spie di allarme auto: quali sono e come riconoscerle

In questo articolo parleremo delle spie di allarme presenti su un'automobile, comprendendone il significato una per una. In questo modo sarà possibile sapere quale comportamento adottare in ogni situazione.
pubblicato il 29 giugno 2022
Gomme invernali: utilità, modelli e costi

Gomme invernali: utilità, modelli e costi

Le gomme invernali devo essere installate nel periodo invernale per assicurare la massima stabilità di guida al veicolo e la dovuta sicurezza ai passeggeri della vettura.
pubblicato il 29 giugno 2022
Costo della patente B: tutte le spese da considerare

Costo della patente B: tutte le spese da considerare

In questo articolo affronteremo il complesso tema dell'iter necessario al conseguimento della patente B. Vedremo nel dettaglio tutte le spese da sostenere e i numerosi elementi che possono influenzare il costo finale.

Ultime notizie auto

pubblicato il 18 novembre 2022
Auto elettriche e costi ricarica: con le tariffe flat si risparmia

Auto elettriche e costi ricarica: con le tariffe flat si risparmia

C’è molta preoccupazione tra i possessori di auto elettriche e ibride plug-in per l’aumento delle bollette dell’energia che inevitabilmente ricade sui costi delle ricariche, col rischio di pagare cifre un tempo impensabili. Tuttavia l’elettrico è ancora ampiamente conveniente.
© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte, noleggio a lungo termine) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968