Serve assistenza?
02 55 55 5

Un vademecum per individuare le banconote false

6 ott 2023 | 3 min di lettura | Pubblicato da Marco B.

Adobe_Stock_501421052

Se paghiamo con banconote false, ricevute e versate senza rendercene conto, non commettiamo un reato. Però, quando il venditore le individua, rischiamo di rimetterci l’importo equivalente.

Dunque è bene saperle riconoscere perché, nonostante le misure di sicurezza adottate per produrre euro, potrebbe capitare di entrarne in possesso. A cosa prestare attenzione?

Scopri tutti i dettagli su Facile.it, leader nel confronto di conti correnti online.

Conti Correnti: trova il più vantaggioso
Conti Correnti: trova il più vantaggioso

I vari pezzi

Esistono soltanto pezzi da 5, 10, 20, 50, 100, 200 e 500 euro (anche se questi ultimi stanno sparendo gradualmente, perché non sono più stampati dal 2019). Ma come riuscire a riconoscere questi falsi? I commercianti utilizzano solitamente degli appositi dispositivi elettronici di controllo dell’autenticità, ma è possibile ricorrere anche ad altri metodi che consentono anche ai cittadini di tutelarsi.

I tre sensi

Dobbiamo affidarci alla vista, al tatto e all'udito. La tecnologia utilizzata per stampare le banconote rende ardua la falsificazione e dà una mano a chi cerca di riconoscere quelle contraffatte. Prima di tutto bisogna sapere che esistono due tipi di banconote in euro, abbastanza simili.

In entrambi i casi per individuare i falsi occorre guardare, toccare e muovere:

  • lo spessore
  • il rumore che provocano muovendole
  • il rilievo dell’immagine principale e delle scritte (parole e cifre) che si accerta toccandole

 Sono tutti elementi che aiutano a non cadere nel tranello della contraffazione.

Le due serie

Le banconote possono essere della prima serie e della seconda, chiamata Europa, la più recente e la più difficile da falsificare. Con l’emissione delle banconote da 100 e 200 euro il 28 maggio 2019 quest’ultima serie è stata completata.

Prima serie

Tutte le banconote della prima serie, compreso il biglietto da 500 euro, continuano ad avere corso legale e possono quindi essere utilizzate a tempo indeterminato. Queste, muovendole nella parte argentata, mostrano la cifra del valore e il motivo architettonico, identico a quello stampato in primo piano.

Il colore cambia davanti alla luce ultravioletta; al buio diventa fluorescente, sulla banconota appaiono punti rossi, blu e verdi non visibili quando c’è la luce. Muovendo la banconota in controluce, nella parte bianca appare la cifra del valore e il motivo architettonico che si vede nell'immagine principale.

Seconda serie

Per quel che riguarda le banconote della serie Europa, toccando la parte frontale sul margine destro e su quello sinistro si può individuare una serie di trattini in rilievo. Il filo di sicurezza appare come una linea scura su cui sono visibili il simbolo dell’euro e la cifra del valore, in controluce.

La finestra della parte superiore dell’ologramma rivela, in trasparenza, il ritratto di Europa (figura femminile della mitologia greca) su entrambi i lati. Sul volto appare il numero corrispondente al valore. Si vede anche il filo di sicurezza (una riga scura che riporta in bianco il simbolo dell’euro e il valore).

Lungo quest’ultima striscia verticale nei pezzi da 100 e 200 euro, in alto, si vede, soprattutto se esposti a una fonte di luce, l'ologramma con il simbolo dell'euro che ruota, come un satellite, attorno al numero del valore della banconota. Infine il numero del valore, posto nell'angolo inferiore sinistro, quando viene inclinato produce un particolare effetto: la luminosità si sposta verticalmente, il numero diventa più scuro e mostra il simbolo dell'euro ripetuto al suo interno.

Gli eurotester

Per avere ulteriori conferme, chiunque può comprare i cosiddetti eurotester (costano pochi euro). Sono pennarelli che lasciano il segno solo sui falsi oppure sono penne con raggi ultravioletti che “illuminano” le banconote.

Se si hanno dubbi sull’autenticità di una banconota, è preferibile farla esaminare da persone competenti nelle banche e negli uffici postali oppure presso la Banca d’Italia.

Migliori Conti Correnti Online

Costo annuo
Gratuito
i primi 30 giorni, poi da 7€ al mese
Banca:
Tot.
Prodotto:
Conto Aziendale
Carta di credito
Internet banking
Costo annuo
Gratuito
i primi 30 giorni, poi da 7€ al mese
Costo annuo
Gratuito
Banca:
Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia
Prodotto:
Conto Online Crédit Agricole
Carta di debito
Internet banking
Costo annuo
Gratuito
Costo annuo
Zero spese
Banca:
buddybank, powered by UniCredit
Prodotto:
Conto corrente buddybank
Carta di credito
Carta di debito
Mobile banking
Costo annuo
Zero spese
Costo annuo
Gratuito
fino ai 30 anni di età
Banca:
Fineco
Prodotto:
Conto Corrente
Carta di debito
Internet banking
Trading
Costo annuo
Gratuito
fino ai 30 anni di età
Costo annuo
Gratuito
per sempre
Banca:
BBVA
Prodotto:
Conto Corrente
Carta di debito
Internet banking
Costo annuo
Gratuito
per sempre

*Le tabelle riportano a titolo esemplificativo la struttura del sito. Per tutte le offerte poste in comparazione clicca sul tasto vai e ottieni tutte le informazioni necessarie per valutare la proposta adatta alle tue esigenze

Offerte confrontate

Confronta gratuitamente i conti delle banche operanti in Italia e trova il conto corrente o il conto deposito più vantaggioso.

Ultime notizie Conti

pubblicato il 14 giugno 2024
Confronto conti correnti gratuiti a giugno 2024

Confronto conti correnti gratuiti a giugno 2024

Probabilmente hai già sentito parlare dei conti correnti a zero spese, della loro convenienza e della semplicità con cui possono essere gestiti, anche tramite app. Cosa aspetti ad aprire un conto corrente a zero spese? Scopri i 3 migliori conti correnti zero spese di giugno 2024 su Facile.it!
pubblicato il 11 giugno 2024
Confronto tra conti deposito per 10.000€ a giugno 2024

Confronto tra conti deposito per 10.000€ a giugno 2024

Quanto puoi guadagnare con il miglior conto deposito? Su Facile.it bastano pochi secondi per scoprirlo! Se non sai come iniziare, ti spieghiamo come trovare il miglior conto deposito a giugno 2024.

Guide ai conti

pubblicato il 15 giugno 2024
Conto Deposito: cos’è e come funziona

Conto Deposito: cos’è e come funziona

Il conto deposito è uno strumento di investimento, che si appoggia a un conto corrente tradizionale e che ti consente di ottenere, sulle somme depositate in Banca e una rendita elevata. Leggi tutto quello che devi sapere.
pubblicato il 17 maggio 2024
Certificati di deposito: cosa sono e come funzionano

Certificati di deposito: cosa sono e come funzionano

I certificati di deposito sono strumenti finanziari che offrono agli investitori la possibilità di depositare una somma di denaro presso una banca per un periodo di tempo prestabilito. Questi strumenti sono considerati sicuri e garantiscono rendimenti stabili.
pubblicato il 15 febbraio 2023
Calcolo ISEE: Come farlo e quando serve

Calcolo ISEE: Come farlo e quando serve

L'ISEE è un calcolo importante da fare per accedere a determinate agevolazioni statali. Per farlo, è possibile recarsi ad un CAF dove gratuitamente si occuperanno di prepararlo.
pubblicato il 13 settembre 2021
Differenze tra reddito e ISEE

Differenze tra reddito e ISEE

Qual è la differenza tra ISEE e la Dichiarazione dei Redditi? Per accedere a bonus e agevolazioni fiscali di ogni tipo, si tratta di informazioni fondamentali.
pubblicato il 25 marzo 2021
Salvadanaio online: cos'è

Salvadanaio online: cos'è

Il salvadanaio online è un modo per accantonare piccole somme di denaro in vista di una spesa futura o di un obiettivo da raggiungere. Ecco dunque cos’è e come funziona il salvadanaio digitale.
pubblicato il 26 febbraio 2020
Guida completa su come cambiare il conto corrente

Guida completa su come cambiare il conto corrente

Passare da un conto corrente ad un altro non è una scelta da prendere con leggerezza, ma bisogna sapere come muoversi e come fare per evitare penali per clausole che avevamo dimenticato...
pubblicato il 8 febbraio 2020
Conto corrente e accredito della pensione: come funziona

Conto corrente e accredito della pensione: come funziona

La richiesta di accredito della pensione su conto corrente può essere fatta al momento della presentazione presso l’INPS della stessa domanda, ma anche in un successivo momento grazie all’ausilio di uno specifico modulo da compilare. Ecco una guida per sapere tutto sull'accredito della pensione.
© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte, noleggio a lungo termine) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968