02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Imu e Tasi: chi non paga rischia il blocco del conto corrente

Imu e Tasi: chi non paga rischia il blocco del conto corrente

Nel 2020 chi è pigro o distratto quando si tratta di pagare i tributi comunali e di altri enti locali - come Imu (sulla casa), Tari (raccolta rifiuti), rette scolastiche e Tasi (altri servizi municipali) - rischia di trovarsi con il conto corrente bloccato. Infatti i Comuni potranno procedere più rapidamente al pignoramento sul conto.

Lo prevede una norma ipotizzata all’interno della manovra economica 2020.

È stata concepita - di fronte alla diffusione dell’evasione fiscale - per offrire nel giro di soli 9 mesi la riscossione forzata del credito vantato dall’ente pubblico, mentre oggi occorrono anni. Vengono favoriti, oltre ai Comuni, Regioni, Province e Unione montane. Se la riforma andrà in porto, dal prossimo gennaio tutti gli atti emessi dovranno contenere gli elementi necessari per renderli esecutivi e per far partire in modo automatico i sequestri, una volta superati i termini previsti per presentare eventuali ricorsi (accorciati da 4 a 2 mesi per i crediti fiscali inferiori a mille euro).

Prima di avviare la procedura esecutiva, per tutti i crediti sotto i 10.000 euro gli enti saranno tenuti a spedire un sollecito al contribuente. Non è previsto alcun sollecito, invece, in caso di crediti oltre quella soglia. Tutti potranno rateizzare i pagamenti arretrati, con non meno di 36 rate per debiti che superano i 6.000 euro. Si salvano soltanto coloro che ricevono multe per violazione del Codice della strada, non incluse - per ora - nel provvedimento. È l’articolo 96 della Legge di Bilancio 2020 a introdurre la Riforma della riscossione degli enti locali.

Viene previsto un periodo di sospensione di 6 mesi per permettere ai ritardatari di pagare, evitando il recupero forzato. In totale, potranno passare circa 9 mesi dalla notifica dell’avviso di pagamento alla riscossione del debito. Le polemiche intorno a questa iniziativa - che avvicina il metodo usato a livello locale a quello statale - non sono mancate. Tuttavia viene considerata indispensabile per rafforzare le esangui casse degli enti locali: soltanto le tasse non pagate ai Comuni ammontano oggi a circa 19 miliardi di euro. Ora si tratta di attendere la fine dell’iter parlamentare della manovra economica.

Migliori Conti Correnti del mese

Banca:illimity bank
Prodotto:Conto Corrente
  • Internet banking
  • Zero spese
  • Apertura on line
  • Bancomat
  • Carta Prepagata
  • Carta di credito
Costo annuo Zero spese
Banca:Banca Sella
Prodotto:Conto WebSella
  • Apertura in filiale
  • Internet banking
  • Apertura on line
  • Bancomat
  • Zero spese
Costo annuo Zero spese
Banca:Webank
Prodotto:Conto Webank
  • Internet banking
  • Carta Prepagata
  • Apertura on line
  • Bancomat
  • Trading
  • Zero spese
  • Carta di credito
Costo annuo Zero spese
*Le tabelle riportano a titolo esemplificativo la struttura del sito. Per tutte le offerte poste in comparazione clicca sul tasto vai e ottieni tutte le informazioni necessarie per valutare la proposta adatta alle tue esigenze Scegli il miglior conto corrente

Conti Correnti: trova il più vantaggioso Confronto CONTI »
pubblicato da il 10 dicembre 2019

Offerte confrontate

Confronta gratuitamente i conti delle banche operanti in Italia e trova il conto corrente o il conto deposito più vantaggioso.

Guide ai conti

Guide Conti