Serve assistenza?
02 55 55 5

Pensioni: si prevedono scatti in avanti per l'età pensionabile?

4 lug 2023 | 3 min di lettura | Pubblicato da Marco B.

facile.it/images/Adobe Stock 427311264

Attualmente la pensione di vecchiaia si riceve con 67 anni di età. La pensione anticipata a qualsiasi età con almeno 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini e 41 anni e 10 mesi per le donne.

Gli adeguamenti alle aspettative di vita per la pensione anticipata sono stati bloccati fino al 31 dicembre 2026, sebbene di solito scattino ogni due anni.

Scopri di più su Facile.it, leader nel confronto di conti correnti online.

Conti Correnti: trova il più vantaggioso
Conti Correnti: trova il più vantaggioso

Cos’è successo

Anche per la pensione di vecchiaia, in base alle più recenti stime dell’Inps, non sono previsti ufficialmente scatti in avanti del traguardo nel biennio 2025-2026 per l’età pensionabile. Eppure la circolare INPS 28/2022 sostiene che dal 1° gennaio 2025 è previsto che il requisito anagrafico dei 67 anni si adegui alle speranze di vita, in base alla legge Fornero. Cos’è successo?

L’aspettativa di vita

Ebbene, nel biennio 2023-2024 non c’è stato alcun adeguamento perché, a causa della mortalità provocata dalla pandemia, non si è verificato un aumento della speranza di vita dei cittadini con almeno 65 anni.

Lo scatto del 2023 ci sarebbe stato in caso di un incremento della media del 2019 rispetto al 2017 e della differenza tra 2020 e 2018.

Le stime dell’Inps

In base alle stime dell’Inps anche nel 2025/26 non dovrebbero esserci variazioni nella speranza di vita, quindi il traguardo della pensione resterà immutato (messaggio n. 1599/2022) sui 67 anni.

Mentre nel biennio 2027-28 ci dovrebbe essere un aumento di 2 o 3 mesi. L’ultima parola spetterà, in futuro, all’Istat e alle sue proiezioni.

Ogni due anni

È la legge 122 del 2010 a stabilire che, ogni due anni, i requisiti delle pensioni che tutelano la vecchiaia, comprese le pensioni anticipate, possono subire un incremento, fino ad un massimo di tre mesi, in base alla variazione della speranza di vita.

Però il decreto del Ministero dell’Economia del 27 ottobre 2021, relativo ai requisiti da applicare nel 2023/2024, ha stabilito che la speranza di vita nel 2019/2020 è stata inferiore di 3 mesi rispetto a quella del 2018-19, a causa del Covid. Ciò non ha determinato una riduzione dei requisiti per il pensionamento, perché è permesso soltanto l’adeguamento in aumento. Però è previsto il recupero della riduzione, non applicata, in occasione di eventuali aumenti successivi.

Opzione donna

Fino al 2026 sono bloccati anche i requisiti richiesti per i lavoratori precoci (quelli che hanno avuto almeno 1 anno di contributi prima dei 19 anni) per chi svolge lavori usuranti. Fermo a 67 anni di età per l’assegno sociale (pensione assistenziale). La pensione Opzione donna, in base alla legge di bilancio 2023, è prevista anche quest’anno per le lavoratrici che hanno almeno 60 anni (59 se hanno un figlio, 58 se ne hanno due) e almeno 35 anni di anzianità contributiva.

Quota 103

Per quel che riguarda la pensione anticipata flessibile, detta Quota 103, nel 2023 si può ottenere al raggiungimento di un’età anagrafica di 62 anni e di un’anzianità contributiva minima di 41 anni; il diritto conseguito entro il 31 dicembre 2023 potrà essere esercitato anche in una data successiva.

Però Quota 103 è cumulabile solo con redditi da lavoro autonomo occasionale nel limite di 5.000 euro lordi all’anno.

Offerte confrontate

Confronta gratuitamente i conti delle banche operanti in Italia e trova il conto corrente o il conto deposito più vantaggioso.

Ultime notizie Conti

pubblicato il 17 aprile 2024
Come trovare il miglior conto deposito ad aprile 2024

Come trovare il miglior conto deposito ad aprile 2024

I conti deposito incontrano il favore dei risparmiatori, perché è semplice sottoscriverli (sia in filiale sia online), sono molto sicuri e offrono interessi fino al 5,00% lordo.
pubblicato il 16 aprile 2024
I conti correnti che offrono rendimenti ad aprile 2024

I conti correnti che offrono rendimenti ad aprile 2024

Molte banche hanno deciso di offrire ai nuovi clienti dei rendimenti sulle somme depositate sul loro conto corrente: ecco quali sono. Trova il conto corrente più conveniente su Facile.it.
pubblicato il 10 aprile 2024
Confronto di conti correnti a zero spese ad aprile 2024

Confronto di conti correnti a zero spese ad aprile 2024

Il conto corrente è uno strumento finanziario che posseggono quasi tutti gli italiani. Però la sua gestione ha un costo, che cambia a seconda del tipo di conto che sottoscriviamo: tradizionale oppure online, il più economico. Ecco quali sono i tre conti a costo zero più convenienti di questo mese.
pubblicato il 5 aprile 2024
Quale conto corrente conviene aprire ad aprile 2024

Quale conto corrente conviene aprire ad aprile 2024

Desideri aprire un nuovo conto corrente, ma non sai quale scegliere? Ecco quale conto corrente conviene aprire ad aprile 2024.

Guide ai conti

pubblicato il 22 maggio 2023
Come fare soldi: metodi per guadagnare denaro extra dai tuoi risparmi

Come fare soldi: metodi per guadagnare denaro extra dai tuoi risparmi

Come guadagnare più denaro? Come risparmiare più soldi? Alzi la mano chi, almeno una volta, non si è posto questa domanda. Ecco nove metodi extra per guadagnare e risparmiare.
pubblicato il 15 febbraio 2023
Calcolo ISEE: Come farlo e quando serve

Calcolo ISEE: Come farlo e quando serve

L'ISEE è un calcolo importante da fare per accedere a determinate agevolazioni statali. Per farlo, è possibile recarsi ad un CAF dove gratuitamente si occuperanno di prepararlo.
pubblicato il 13 settembre 2021
Differenze tra reddito e ISEE

Differenze tra reddito e ISEE

Qual è la differenza tra ISEE e la Dichiarazione dei Redditi? Per accedere a bonus e agevolazioni fiscali di ogni tipo, si tratta di informazioni fondamentali.
pubblicato il 25 marzo 2021
Salvadanaio online: cos'è

Salvadanaio online: cos'è

Il salvadanaio online è un modo per accantonare piccole somme di denaro in vista di una spesa futura o di un obiettivo da raggiungere. Ecco dunque cos’è e come funziona il salvadanaio digitale.
pubblicato il 26 febbraio 2020
Come cambiare il conto corrente in 3 passi

Come cambiare il conto corrente in 3 passi

Passare da un conto corrente ad un altro non è una scelta da prendere con leggerezza, ma bisogna sapere come muoversi e come fare per evitare penali per clausole che avevamo dimenticato...
pubblicato il 8 febbraio 2020
Conto corrente e accredito della pensione: come funziona

Conto corrente e accredito della pensione: come funziona

La richiesta di accredito della pensione su conto corrente può essere fatta al momento della presentazione presso l’INPS della stessa domanda, ma anche in un successivo momento grazie all’ausilio di uno specifico modulo da compilare. Ecco una guida per sapere tutto sull'accredito della pensione.
pubblicato il 25 novembre 2019
Conto Deposito: i vantaggi

Conto Deposito: i vantaggi

Il conto deposito ti consente di gestire e far crescere i tuoi risparmi in modo veloce e sicuro, direttamente online. Scopri i tanti i vantaggi che puoi ottenere utilizzando questa nuova forma di investimento.
pubblicato il 11 settembre 2019
Bonifico istantaneo: cos'è, come funziona e quanto costa

Bonifico istantaneo: cos'è, come funziona e quanto costa

Il bonifico istantaneo è uno strumento di pagamento che consente di trasferire e ricevere denaro in pochi secondi. I costi dell'operazione variano a seconda della banca e sono di poco superiori a quelli del bonifico tradizionale.
© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968