Libretto Ordinario, Libretto Smart o per i minori: le soluzioni di Poste Italiane

Libretto Ordinario, Libretto Smart o per i minori: le soluzioni di Poste Italiane

Per custodire e gestire i risparmi Poste Italiane mette a disposizione tre tipologie di libretto di risparmio: Libretto Ordinario, Libretto Smart e un libretto dedicato ai minori. Vediamo brevemente come funzionano queste tre soluzioni, che è possibile richiedere e sottoscrivere in ufficio postale oppure on line, come nel caso del libretto Smart, che può essere aperto anche a distanza contestualmente all’acquisto di buoni fruttiferi postali.

Il libretto Ordinario di Poste Italiane è emesso da Cassa Depositi e Prestiti e consente di versare e prelevare senza commissioni in tutti gli uffici postali, anche utilizzando la Carta Libretto abbinata, che è inoltre utile a verificare il saldo e i movimenti. Sul libretto Ordinario si possono ricevere bonifici e accreditare la pensione. È inclusa un’assicurazione gratuita che copre il rischio di furto di contanti allo sportello fino a un massimo di 700 euro l’anno. L’imposta di bollo sul libretto segue la normativa vigente (34,20 euro all’anno per le persone fisiche) ed è prevista l’esenzione per giacenze inferiori ai 5.000 euro. Il tasso nominale annuo lordo applicato ai risparmi liberi è invece pari allo 0,01%.

Il libretto Smart di Poste Italiane è pensato per rendere più pratica e veloce la gestione dei risparmi, sfruttando i canali on line, gli sportelli automatici delle Poste, l’applicazione BancoPosta. Inoltre il libretto Smart permette di sottoscrivere a distanza buoni fruttiferi postali dematerializzati e anche di vincolare i risparmi per ottenere, a scadenza, un tasso di interesse creditore maggiore rispetto a quello base, a fronte di un accantonamento minimo di 1.000 euro. Attualmente è proposto un tasso creditore lordo annuo dello 0,40%. Anche al libretto Smart si può abbinare una Carta Libretto per versamenti, prelievi, girofondi.

Infine il libretto per minori di Poste Italiane è una soluzione di risparmio per i genitori che vorrebbero accantonare delle somme che poi i figli potranno utilizzare crescendo, con un’autonomia di gestione che aumenta con la loro età. Si tratta infatti più precisamente di tre formule di libretto, IO cresco (0-12 anni), IO conosco (12-14 anni), IO capisco (14-18 anni), intestate ai minori e pensate per soddisfare via via maggiori esigenze. Il passaggio da una formula all’altra è automatico e segue l’età anagrafica dell’intestatario.

Conti Deposito: trova il più vantaggioso Confronto CONTI
pubblicato da il 30 aprile 2019

Offerte confrontate

Confronta gratuitamente i conti delle banche operanti in Italia e trova il conto corrente o il conto deposito più vantaggioso.

Ultime notizie Conti

News Conti

Guide ai conti

Guide Conti

Banche

Scopri i dettagli, i prodotti e la storia delle banche partner di Facile.it.

Banche e finanziarie

Che fai lì fuori?

Accedi e confronta le offerte ancora più velocemente: risparmia tempo e denaro!

Accedi

oppure