Serve assistenza?
02 55 55 5

Conti correnti: quanto sono pericolosi i cybercriminali per le banche e i loro clienti

conti news cybercriminali ecco quanto sono pericolosi per le banche e loro clienti

Per le banche e i loro clienti quanto sono pericolosi i cybercriminali, in grado di penetrare nei loro sistemi informatici? Molto.

Perché le informazioni che custodiscono sono considerate un ricco bottino.

Scopri di più su Facile.it, leader nel confronto di conti correnti.

Conti Correnti: trova il più vantaggioso
Conti Correnti: trova il più vantaggioso

Security a rischio

Il Data Breach Investigation Report di Verizon colloca il settore finanziario tra i primi cinque per numero di incidenti di security nel 2021.

Così gli istituti di credito, e pure i risparmiatori, devono fare fronte a danni che hanno un costo molto alto.

I tipi di attacchi

Check Point Software Technologies Ltd, tra i maggiori fornitori di sistemi di cybersecurity a livello mondiale, ha stilato un elenco degli attacchi informatici più comuni nel cambo delle cybertruffe:

  • Phishing: i messaggi (email o sms), che sembrano provenire da un sito sicuro, spingono il destinatario a visitare un sito malevolo o ad aprire un allegato contaminato da un virus informatico. Vengono sottratte password, chiavi di accesso e credenziali.
  • DdoS: tanti computer infetti sono usati per mandare spam ai sistemi digitali di una banca. Questi sistemi vanno in tilt. Si usano per bloccare l'attività. Spesso viene chiesto un riscatto per sbloccarla.
  • Criptominer:così si sabotano le operazioni di calcolo su cui si basano le criptovalute.
  • Infostealer: è il furto di informazioni economiche personali dei clienti delle banche per mezzo di un malware infostealer.
  • Botnet: un malware concepito per infettare e prendere il controllo di un computer. L'aggressore può quindi controllarlo da remoto.
  • Exploit di vulnerabilità: gli hacker cercano una falla nel sistema informatico per rubare dati, bloccare tutto o inserire un software-spia.
  • Account takeover: i criminali entrano nei sistemi aziendali sfruttando i dati rubati a chi fa telelavoro o smartworking da casa, usando computer o reti più vulnerabili.
  • Ransomware: utilizzando programmi-pirata si interrompono le operazioni di una banca e si causa la perdita permaconente di dati importanti o favorisce la vendita di dati finanziari sul dark web.

700 attacchi settimanali agli istituti

Pierluigi Torriani, security engineering manager di Check Point Software Technologies, ha spiegato: Nell'ultimo anno, le banche sono state attaccate in media 700 volte a settimana, con un aumento del 53% rispetto all'anno precedente. Prevenire queste minacce è una sfida, che richiede una security specifica per le applicazioni.

I mezzi per difenderli

Quali sono i mezzi per difendere le banche dagli attacchi informatici?

Secondo Check Point Software Technologies Ltd, occorre prima di tutto la conformità a uno standard normativo: I requisiti normativi delineano gli standard minimi di sicurezza che le istituzioni finanziarie devono rispettare e su cui possono basarsi per proteggersi. Poi servono un'architettura e servizi ad hoc per la prevenzione e la protezione dalle minacce informatiche.

Attenzione a email ed sms

Ovviamente, i clienti della banche devono evitare di cadere in trappola quando ricevono email o sms in cui vengono chiesti dati di accesso attraverso siti finti che sembrano veri. Le banche non lo fanno mai.

Se capita di ricevere messaggi ritenuti strani, è meglio - nel dubbio - rivolgersi alla banca per chiedere chiarimenti e assistenza.

Pubblicato da Marco Brando il 5 agosto 2022

Offerte confrontate

Confronta gratuitamente i conti delle banche operanti in Italia e trova il conto corrente o il conto deposito più vantaggioso.

© 2022 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968