Serve assistenza?
02 55 55 666

Cessione del credito di Imposta BPER

Confronta le finanziarie e trova la rata migliore per te!

hero prestiti

Cessione del credito Bper: come funziona

L'arrivo del Superbonus 110% ha spinto diverse banche a proporre offerte accattivanti sulla cessione del credito. Tra queste, la proposta di BPER si distingue per la sua praticità e convenienza. Il Superbonus permette di recuperare i costi sostenuti per migliorare l'efficienza energetica dell'immobile attraverso la detrazione, lo sconto immediato in fattura o la cessione del credito. BPER offre l'opportunità di ottenere liquidità al netto delle spese di gestione della pratica.

L'accoglimento di nuovi Progetti di Cessione di crediti fiscali BPER è momentaneamente sospeso

Confronta i tassi online senza impegno
Confronta i tassi online senza impegno

La cessione del credito non è un processo completamente gratuito, in quanto la banca acquista il credito d'imposta trattenendo una piccola percentuale. Tutti coloro che possiedono un immobile, indipendentemente dal titolo di possesso – proprietari, titolari di diritti di godimento, affittuari, locatari e comodatari – possono beneficiare della cessione del credito, a condizione che abbiano il consenso per eseguire i lavori.

L'opportunità di beneficiare del Superbonus con aliquota al 110% è aperta a persone fisiche, condomini, associazioni sportive e società, a patto che vengano eseguiti interventi trainanti, come l'isolamento termico dell'edificio o la sostituzione dell'impianto di climatizzazione. Invece di detrarre la spesa sostenuta, il beneficiario del bonus può chiedere lo sconto in fattura alla ditta che esegue i lavori o sfruttare l'offerta di cessione del credito di BPER. In ogni caso, sarà necessario inviare una comunicazione all'Agenzia delle Entrate. BPER si occuperà quindi di acquistare il credito, restituendo al cliente una somma non pari a quella spesa, ma comunque superiore a quella effettivamente sostenuta. La percentuale trattenuta dalla banca copre gli oneri di gestione della pratica e l'erogazione della liquidità.

Vantaggi cessione del credito di imposta BPER

In generale, la cessione del credito a BPER rappresenta un'opportunità interessante per i contribuenti con scarsa liquidità, ovvero per coloro che non dispongono dei fondi necessari per affrontare le spese di ristrutturazione. Bisogna comunque tenere presente che l'operazione non è gratuita e le banche che accettano la cessione trattenendo in genere una percentuale sull'importo totale non superiore al 10%. BPER, nello specifico, su un credito di 110 euro ne restituisce 100. L'importo scende a 80 euro nel caso di Ecobonus al 65% e Bonus ristrutturazioni al 50%.

I clienti di BPER Banca hanno anche la possibilità di richiedere un finanziamento per coprire il pagamento dei lavori ammessi al Superbonus 110%. L'estinzione di questo finanziamento avviene con la cessione del credito all'istituto di credito. Inoltre, i clienti hanno la possibilità di trasferire il credito una volta terminati i lavori, in modo da poter recuperare l'importo sostenuto. Le imprese, invece, possono ottenere liquidità dopo avere applicato lo sconto in fattura. Per scoprire tutti i dettagli dell'offerta di BPER, è possibile compilare un form con i dati anagrafici richiesti per entrare in contatto con un consulente.

Considerando quanto detto, la cessione del credito a BPER potrebbe rivelarsi poco conveniente per coloro che dispongono di fondi adeguati, nonché per i contribuenti con una alta tassazione di imposte, poiché la quota annuale detraibile nella dichiarazione dei redditi potrebbe essere superiore alla commissione pagata per la cessione. Chi non cede il credito può sfruttare appieno il Superbonus del 110%, ottenendo un rendimento difficile da raggiungere con un investimento alternativo.

Quali crediti possono essere ceduti?

La cessione del credito può essere utilizzata per recuperare le spese relative a lavori iniziati dal 1° luglio 2020 e completati entro il 30 giugno 2022. La scadenza viene estesa al 31 dicembre 2022 se al 30 giugno sono stati completati almeno il 60% dei lavori.

Per poter cedere il credito a BPER, sarà necessario realizzare interventi come la coibentazione dell'immobile, la sostituzione degli impianti di riscaldamento, raffrescamento o la fornitura di acqua calda. Sono oggetto di cessione anche i costi che riguardano gli interventi di demolizione e ricostruzione che comportano un risparmio energetico. Per usufruire del beneficio fiscale, è necessario che la classe energetica dell'immobile aumenti di almeno due punti. Il contribuente può cedere a BPER anche altri benefici derivanti dall'Ecobonus 65% e dal Bonus Ristrutturazioni al 50%. L'istituto offre una serie di soluzioni dedicate, tra cui finanziamenti, prodotti assicurativi, acquisto del credito di imposta e consulenza personalizzata.

Quanto costa la cessione del credito con Banca BPER?

A differenza della detrazione in sede di dichiarazione dei redditi e dello sconto immediato in fattura applicato dalla ditta costruttrice, la cessione del credito comporta un costo. BPER acquista il credito di imposta di 110 euro al valore nominale di € 100, trattenendo una piccola percentuale per coprire i costi di gestione della pratica e altri oneri accessori. La somma restituita sarà comunque superiore a quella spesa. Prima di procedere con la sottoscrizione, è consigliabile calcolare il costo totale dell'operazione per evitare eventuali sorprese.

Simulazione cessione con BPER

Attualmente, BPER è disposta ad acquistare il credito fiscale offrendo 100 euro per ogni 110 euro di credito fiscale acquisito. Questo significa che se si eseguono lavori per un valore di € 50.000 e si matura un credito di imposta di € 55.000, BPER restituirà € 49.500. Per interventi diversi dal Superbonus, BPER offre 80 euro per ogni 100 di credito acquistato. Il contribuente riceverà sempre una somma maggiore rispetto a quella spesa.

I clienti di BPER Banca possono anche richiedere un finanziamento per sostenere le opere di riqualificazione energetica. L'estinzione del finanziamento avviene quando l'importo viene ceduto all'istituto di credito. I contribuenti hanno l'opportunità di cedere il credito una volta ultimate le opere, per recuperare l'importo speso.

Le imprese, invece, possono beneficiare dell'anticipo del credito fiscale, permettendo di applicare lo sconto immediato in fattura ai loro clienti. Per conoscere i dettagli esatti del costo di queste operazioni, si può visitare una filiale o contattare i consulenti di BPER tramite il modulo presente sul sito ufficiale.

Cessione del credito Bper opinioni

Coloro che intraprendono opere di riqualificazione edilizia che rientrano nel Superbonus possono recuperare le spese sostenute cedendo il relativo credito alle banche. Tra gli istituti di credito aderenti troviamo BPER. Leggendo le opinioni rilasciate dai cittadini, è possibile capire se questa opzione può essere adatta alle proprie esigenze. Le testimonianze indipendenti sono molto utili per comprendere meglio il meccanismo della cessione e valutare la sua convenienza.

Informazioni sulla banca

  • Ragione sociale: Gruppo BPER
  • Telefono (servizio clienti): 800227788
  • E-mail: servizio.clienti@gruppobper.it
  • Indirizzo: Via San Carlo 8/20, 41121 Modena

Prodotti BPER Banca: mutui, prestiti, conti e carte

Consulta le categorie e scopri tutti i prodotti offerti da BPER Banca: mutui, prestiti, conti e carte.

Vota il nostro servizio:
Valutazione media: 4.4 su 5(basata su 279 voti)

Le banche e finanziarie partner di Facile.it

  • agos
  • BNL
  • credem banca
  • findomestic
  • fineco
  • intesa sanpaolo
  • unicredit

Offerte confrontate

Confronta rapidamente prestiti online, mutui, conti e carte di credito delle migliori banche e finanziarie, richiedi un preventivo senza impegno.

© 2023 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968