02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Quanto costa mantenere un cane in casa?

Quanto costa mantenere un cane in casa?
Le 3 cose da sapere:
  • Prima di prendere un cane, è utile considerare le spese da sostenere per mantenerlo in salute
  • I costi principali riguardano le vaccinazioni, l'alimentazione e gli accessori per farlo giocare
  • Per tutelare il tuo cane puoi stipulare un'assicurazione per animali domestici

Avere un cane in casa è sicuramente una gran gioia in quanto un amico a quattro zampe garantisce allegria e compagnia. Tuttavia, prima di prenderlo dalla strada, in canile o in negozio è necessario ricordare che quando un cane entra a far parte della famiglia anche le spese aumentano.

Non sempre è facile quantificare la cifra perché le spese mensili o annue per un cane variano - e di molto - in base alla razza e quindi alle dimensioni, nonché all'età. Vediamo tuttavia quali sono le spese più comuni che devono essere affrontate nel momento in cui si decide di prendere un cane.

Sommario

Le principali spese necessarie per tenere un cane

Tralasciando le spese legate all'acquisto, i costi che si devono calcolare quando si ha un cane in casa possono essere divisi in varie voci, ossia quelli per il veterinario, per l'alimentazione e, infine, per gli accessori necessari per renderli la vita più semplice.

Di seguito verranno trattati i principali aspetti di queste spese, ma ricorda che molti dei costi dipendono dalla razza: un cane di piccola taglia, ad esempio, avrà esigenze alimentari ridotte rispetto a un molossoide.

Il veterinario

Quando prendi un cane, sia esso un cucciolo o uno più adulto, per prima cosa dovrai portarlo dal veterinario. La spesa dal veterinario potrà variare a seconda dei casi: se il cane è acquistato in negozio è probabile che sia in ottima salute e, a seconda dell'età, dovrai solo provvedere alle vaccinazioni obbligatorie o suggerite. Queste ultime dipendono anche dalla razza, visto che alcuni cani sono più soggetti rispetto ad altri a contrarre determinati tipi di malattie.

Se il cane viene dalla strada o dal canile sicuramente la spesa dal veterinario sarà maggiore visto che spesso i cani provenienti dalla strada presentano problematiche fisiche da verificare e che possono richiedere tempi di guarigione variabili e medicinali più o meno costosi.

Il veterinario saprà anche dare indicazioni utili su creme o spray anti-parassitari da utilizzare in maniera preventiva o come cura in caso di necessità.

L'alimentazione

Se quella del veterinario è una spesa una tantum, l'alimentazione è invece un costo fisso: proprio come la spesa quotidiana per noi uomini, anche per il cane si dovrà provvedere a organizzare al meglio una dispensa per tenere a portata di mano scatolette, croccantini e altri alimenti specifici.

Non dimenticare che molti cani possono, di tanto in tanto, mangiare alimenti tipici degli essere umani ma per garantire loro un'alimentazione corretta e bilanciata, è necessario puntare soprattutto su prodotti specifici. I quantitativi e le tipologie di alimenti varieranno a seconda della razza, dell'età, della taglia e del sesso.

Le scatolette possono avere costi differenti a seconda che si tratti di cibo premium, solitamente arricchito con nutrienti fondamentali per la corretta alimentazione del cane, o normali. Sono inoltre in commercio numerose proposte in formato scorta che permettono di risparmiare e di avere la dispensa sempre piena.

Ricorda inoltre che le cagnette in attesa e durante la fase di allattamento devono seguire un'alimentazione idonea al proprio stato, da concordare anche con il veterinario che segue la gravidanza.

In linea di massima, si può valutare la spesa ricordando che il cibo secco ha un costo inferiore rispetto all'umido: l'alimentazione dei cani che si nutrono prevalentemente con crocchette costerà in media un paio di centinaia di euro in meno al mese.

Gli accessori

Quando si parla di accessori per il cane si intendono un gran numero di oggetti che permettono al cane di vivere al meglio.

Il primo elemento da considerare è sicuramente la cuccia: per chi ha un giardino e fa trascorrere al cane la maggior parte del tempo all'esterno, è d'obbligo una cuccia coperta, la classica casetta del cane. Chi, invece, tiene il cane in casa, potrà optare per un bel cesto, di dimensioni adatte a garantirgli la possibilità di stare comodo non solo durante la notte, ma anche per il relax quotidiano.

Altri accessori fondamentali sono collare, pettorina e guinzaglio: in commercio ne esistono di numerose tipologie, che vanno scelte in base alle caratteristiche fisiche del cane e alle tipologie di uscita.

In alcuni casi, ad esempio, può essere più comodo per cane e padrone un guinzaglio regolabile, che si allunga per garantire maggiore libertà di movimento all'animale. Altre volte, invece, bisogna preferire quelli fissi, che permettono di tenere sotto controllo i movimento dell'amico a quattro zampe.

Altri accessori che non possono mancare nel quotidiano quando si ha un cane sono le ciotole, per la pappa e per bere, una spazzola per il pelo e dei giochi, dalla classica palla ad altri oggetti gommosi che gli permettono di essere sempre attivo anche quando è a casa.

Addestramento e bellezza

Per completare questo breve excursus sui costi da affrontare quando si ha un cane, dobbiamo inserire due ulteriori voci di spesa che possono essere opzionali ma che, in alcuni casi, devono necessariamente essere prese in considerazione.

L'addestramento è fondamentale quando si hanno particolari specie di cani, non necessariamente per i cani da guardia. Alcune razze, infatti, risultano particolarmente vivaci e proprio per questo, come quelle considerate aggressive, devono essere ben addestrate in modo da apprendere da subito cosa possono fare e cosa assolutamente no.

Per quanto riguarda la toelettatura, soprattutto per i cani di dimensione più grande è necessario fissare appuntamenti regolari per un lavaggio completo, con shampoo specifico e spazzolatura professionali. I cuccioli e i cani di dimensioni ridotte, a meno di casi specifici, possono essere lavati anche a casa, nel lavandino o nella vasca da bagno: questo permetterà di ridurre i costi di toelettatura ma non di azzerarli in quanto è sempre meglio rivolgersi comunque anche a esperti del lavaggio per avere la certezza di un pelo sano.

Assicurazione animali domestici

Negli ultimi anni sempre più compagnie assicurative propongono delle polizze per la sicurezza del cane e dei proprietari. Si tratta delle assicurazioni per animali domestici, che possono prevedere una serie di interessanti vantaggi e che proprio per questo andrebbero prese in seria considerazione, soprattutto considerando che il costo mensile è mediamente basso, aggirandosi, a seconda dei casi, tra i dieci e i venti euro al mese.

Questo tipo di polizza copre generalmente un gran numero di spese mediche in caso di malattia del cane ma offre anche una RC in caso di danni causati dall'animale a cose o persone.

Prima di sottoscrivere una polizza è necessario verificare bene quali spese copre, in particolare per quanto riguarda le spese mediche: le diverse compagnie assicurative, infatti, possono prevedere o meno il rimborso delle spese veterinarie per determinati problemi di salute del cane. In linea di massima, però, devi sapere che non sono coperte le spese per interventi chirurgici né tanto meno quelle derivanti da malattie specifiche di determinate razze.

Per tutti gli interventi per cui è invece prevista copertura assicurativa, dovrai comunque procedere con il pagamento per poi chiedere il rimborso all'assicurazione presentando la documentazione specifica, ossia referti medici e fatture delle spese.

Proteggi il tuo animale domestico Fai un preventivo

Offerte confrontate

Compara le polizze delle compagnie e trova l'assicurazione online al miglior prezzo su Facile.it. Risparmia fino a 500€ sull'assicurazione auto. Bastano 3 minuti!

Guide alle assicurazioni

Guide Assicurazioni

Che fai lì fuori?

Accedi e confronta le offerte ancora più velocemente: risparmia tempo e denaro!

Accedi

oppure