02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Incidenti domestici: come prevenirli

Incidenti domestici: come prevenirli
Le 3 cose da sapere:
  • Con incidente domestico si indica un evento che comporta lesioni temporanee o permanenti.
  • Gli infortuni più frequenti avvengono in cucina, camera da letto, scale e bagno.
  • Per prevenire incidenti domestici è utile stipulare una polizza assicurativa infortuni.

Cos'è l'incidente domestico?

L'abitazione rappresenta un luogo in cui ritirarsi dopo una lunga giornata di lavoro. Tuttavia è fondamentale comprendere che determinate abitudini errate, così come certe disattenzioni, possono avere delle conseguenze anche spiacevoli. A questo riguardo l'Istat ha definito l'incidente domestico come un evento che comporta lesioni temporanee o permanenti in grado di compromettere, anche in maniera significativa, lo stato di salute della persona. L'incidente si verifica indipendentemente dalla propria volontà o di quella degli altri non e solo fra le mura domestiche, ma anche nei locali esterni all'immobile come giardini, balconi, terrazzi, garage ecc.

Il Ministero della Salute, all'interno del sito ufficiale, ha classificato gli incidenti domestici più comuni segnalando che la maggior parte di questi eventi dipende da cadute accidentali, ferite da taglio, ingestione di corpi estranei, intossicazioni da sostanze tossiche, avvelenamenti e soffocamenti. Molti incidenti inoltre si verificano a causa del contatto con detersivi e detergenti.

Quali sono gli infortuni domestici più ricorrenti?

Al fine di monitorare la situazione, presso diversi ospedali italiani, è stato istituito il sistema informativo nazionale sugli infortuni nella abitazioni civili (SINIACA), attraverso il quale vengono registrati e conteggiati gli arrivi al pronto soccorso di coloro che sono stati coinvolti negli incidenti domestici. Dall'esame dei dati emerge che nel 42% dei casi l'infortunio è dipeso da ferite provocate mentre si utilizzano coltelli, mandoline, altri oggetti come bicchieri o bottiglie rotte e scatole metalliche.

Molti altri riportano contusioni o fratture. Le cadute avvengono soprattutto dalle scale rimovibili quando si portano a termine le faccende domestiche. Non mancano casi di ustioni provocate principalmente dall'acqua e altri liquidi bollenti, dal contatto con pentole, teglie e tegami mentre si preparano i cibi da portare a tavola.

Incrociando i dati del SINIACA con quelli dell'Istat emerge inoltre che il luogo in cui si verificano la maggior parte dei sinistri domestici è la cucina, seguita dalla camera da letto, le scale, il bagno e le altre pertinenze come cantine e box auto. Gli ambienti di servizio sono particolarmente pericolosi a causa delle superfici bagnate e scivolose. Buona parte degli infortuni si verifica proprio mentre si entra ed esce dalla doccia o dalla vasca da bagno.

Quali sono le categorie maggiormente colpite?

Le categorie a rischio sono principalmente le donne: una su tre dichiara di aver avuto almeno una volta nella vita un incidente domestico mentre si trovava in cucina o svolgeva le faccende domestiche. Secondo il dettaglio dell'Istat la fascia più a rischio comprende le donne anziane, che hanno superato i 65 anni.

In ogni caso, a prescindere dal sesso, le probabilità di restare vittima di un incidente in casa interessano non solo le persone avanti con gli anni, ma anche quelle che presentano disabilità, difficoltà a deambulare o altre patologie.

Oltre alle donne e agli anziani occorre segnalare un'altra categoria a rischio, ovvero quella dei bambini con età compresa fra 0 e 5 anni. In questa fase di crescita i piccoli non sono ancora in grado di distinguere le azioni potenzialmente pericolose dal semplice gioco. Per tale ragione, come verrà spiegato più avanti, un'attenta sorveglianza da parte dei genitori si rivela quantomai indispensabile per evitare ogni infortunio.

Come evitare gli incidenti domestici più frequenti?

Prima di rispondere a questa domanda bisogna tener presente che alcuni infortuni si verificano solo in determinati ambienti, come ad esempio all'interno di case in cui sono presenti scale e più livelli. Questo non vuol dire che bisogna trasferirsi in un altro appartamento ma solo prestare maggiore attenzione durante il giorno.

Oltre alle scale bisogna considerare il tipo di pavimenti e gli arredi, che possono rappresentare elementi di rischio importanti. Ad esempio i tappeti possono aumentare il rischio di scivolare, soprattutto quando non vengono utilizzati gli appositi gommini per aumentare l'attrito con il pavimento. Una casa completamente sicura non esiste: sono i comportamenti adottati che fanno incrementare il rischio di infortunio in alcune situazioni.

Esistono tuttavia delle regole da seguire, delineate dal Ministero della Salute, che possono limitare gli incidenti nelle abitazioni. Prima di tutto è sempre meglio arredare l'appartamento in modo da lasciare spazi ampi, in cui è possibile muoversi liberamente, evitando di urtare nei complementi d'arredo. Stanze come bagno e cucina devono essere progettate in modo da poter svolgere le normali attività in tutta sicurezza. Bisogna evitare quindi di mettere ostacoli tra il fornello e il tavolo, mentre in bagno è fondamentale mantenere una certa distanza fra i sanitari.

La guida del Ministero sconsiglia di posare rivestimenti con dislivelli o fughe eccessivamente larghe. Viene inoltre raccomandato di non passare la cera sul marmo per evitare scivolamenti. Quanto alle scale, oltre a rispettare le regole di pedata e alzata, sarà necessario installare la ringhiera con elementi opportunamente distanziati, per garantire la sicurezza dei più piccoli. Buona regola è anche applicare una striscia antiscivolo lungo i bordi dei gradini e, quando necessario, un cancelletto da chiudere all'occorrenza per impedire l'accesso alle scale.

La scelta dell'arredamento dipende sicuramente dal proprio gusto estetico ma alcuni accorgimenti possono rendere gli ambienti più confortevoli e in definitiva maggiormente sicuri. L'utilizzo di paraspigoli, ad esempio, potrà evitare di colpire gli insidiosi spigoli aguzzi, le sponde imbottite dei letti potranno offrire maggiore protezione mentre si dorme e installare gli interruttori vicino alle porte permetterà di non percorrere lunghi tratti al buio.

Inoltre è preferibile fissare alla parete i mobili alti come cassettiere e librerie, mettendo i volumi più pesanti sui ripiani bassi e quelli leggeri nei ripiani alti. Quando ci sono bambini bisogna togliere dal balcone o in prossimità delle finestre tavoli, sgabelli e sedie. Gli elettrodomestici devono essere sistemati in modo da evitare cavi elettrici penzolanti e non bisogna usare diserbanti o sostanze tossiche per la cura delle piante. Fondamentale è anche tenere lontano dalla portata dei più piccoli tutti i detersivi e i prodotti per la casa.

Cosa bisogna fare in caso di infortunio domestico?

Valutata la situazione, oltre a chiedere il supporto del proprio medico, è possibile recarsi al pronto soccorso oppure richiedere l'intervento dell'ambulanza tramite il 112. Al fine di ottenere maggiore tutela è anche possibile sottoscrivere una polizza assicurativa infortuni per ottenere il ristoro dei danni subiti, delle spese mediche e la liquidazione delle somme in caso di invalidità permanente o temporanea. Confrontando i vari preventivi sulle assicurazioni per incidenti domestici sarà facile trovare la soluzione in linea con le specifiche esigenze.

Infine, ricordiamo che in alcuni casi specifici è obbligatorio stipulare l'assicurazione casalinghe.

Polizze salute: scegli la migliore Confronta le offerte

Offerte confrontate

Compara le polizze delle compagnie e trova l'assicurazione online al miglior prezzo su Facile.it. Risparmia fino a 500€ sull'assicurazione auto. Bastano 3 minuti!

Guide alle assicurazioni

  • Quanto aumenta l'assicurazione dopo un sinistro

    Quanto aumenta l'assicurazione dopo un sinistro

    Se si verifica un sinistro stradale, il costo...

  • Rottamazione auto: le cose da sapere sulla demolizione auto

    Rottamazione auto: le cose da sapere sulla demolizione auto

    Oggigiorno non tutti sanno cosa si intende con...

  • Incentivi auto: cosa sapere sul bonus per acquisto auto

    Incentivi auto: cosa sapere sul bonus per acquisto auto

    Gli incentivi auto 2020 sono dei bonus erogati...

  • Assicurazione conducente diverso dall'assicurato: funzionamento copertura RC Auto

    Assicurazione conducente diverso dall'assicurato: funzionamento copertura RC Auto

    E' possibile intestare l'assicurazione auto ad...

Guide Assicurazioni

RECUPERO PREVENTIVI

Accedi con la tua email

Riceverai un’email che ti permetterà di fare accesso e di visualizzare i tuoi preventivi.

Accedi