02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Assicurazione casalinghe: polizza infortuni in casa

Il 28 dicembre 1999 sulla Gazzetta ufficiale è stata pubblicata la legge 493/1999, intitolata "Norme per la tutela della salute nelle abitazioni ed istituzione dell'assicurazione contro gli infortuni domestici". Questo decreto sancisce l'obbligatorietà della stipula di un'assicurazione contro gli infortuni che potrebbero occorrere in casa per chi, appunto, lavora in ambito domestico. Poiché si tratta di un obbligo, è prevista una multa per chi non paga questo premio. È una legge rivolta alle persone di ambedue i sessi, che abbiano un'età compresa tra i 18 ed i 65 anni compiuti, che come lavoro si prendono cura della casa e della loro stessa famiglia e che svolgano tali mansioni in modo continuativo, abituale ed esclusivo – cioè non abbiano alcun altro impiego.

La legge spiega anche in che cosa consista l'ambito domestico: non è solo l'appartamento o la casa in sé e per sé, ma all'ambito domestico appartengono anche tutte le pertinenze dell'abitazione, ovvero ad esempio la soffitta, il giardino, la cantina e via discorrendo. Viene contemplato anche il caso in cui non si tratti di una soluzione abitativa indipendente ma, al contrario, sia afferente ad un condominio: in questo caso, quindi, sono considerate parti dell'abitazione anche tutti gli spazi comuni, come ad esempio l'androne piuttosto che l'ascensore o il pianerottolo. Infine, godono di copertura assicurativa anche le case scelte per le vacanze e le dimore temporanee: l'unica condizione è che si trovino in Italia e non all'estero.

Tradizionalmente, quest'assicurazione viene collegata alla figura della casalinga, perché è di solito quella che esercita la professione della cura della famiglia e dell'ambiente domestico; tuttavia non è così limitante la questione: la legge 493/1999 dichiara che devono stipulare questo contratto, in via obbligatoria, anche altre categorie di persone. Vediamo quali:

  • studenti in sede e fuori sede, nel caso in cui si occupino della loro dimora (casa di famiglia od alloggio nella città in cui studiano);
  • maggiorenni in attesa di prima occupazione e che, anche se solo momentaneamente, si prendono cura della propria casa e della propria famiglia;
  • pensionati, a patto che non abbiano più di 65 anni;
  • lavoratori in mobilità e/o in cassa integrazione;
  • cittadini stranieri che hanno domicilio e residenza in Italia ma che non hanno un lavoro;
  • lavoratori stagionali e lavoratori a tempo determinato: in questo caso la polizza deve coprire solo ed esclusivamente i periodi in cui non lavorano.

La quota va versata per intero, anche se la copertura assicurativa vale solo per i periodi di non lavoro: ciò avviene perché il premio non è frazionabile. Qualora una persona non potesse pagare l'assicurazione poiché in difficoltà economica, la sua quota verrà coperta dallo Stato: in questa categoria rientrano persone che hanno un reddito inferiore ai 4.648,11 euro annui e che vivono in un nucleo familiare che abbia un reddito annuo inferiore ai 9.296,22 euro. La normativa stabilisce anche quali categorie di persone non si devono assicurare. Tra di esse rientrano i minorenni e gli over 65, i lavoratori socialmente utili, i titolari di una borsa lavoro, coloro che frequentano tirocini e corsi di formazione, i lavoratori part time e coloro che svolgono una professione religiosa (preti, suore, frati ecc).

RC Auto: risparmia fino a 500€ Fai un PREVENTIVO »
Vota il servizio:
Valutazione media: 4,8 su 5 (basata su 14 voti)

Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione, salvo per questioni contrarie alla normativa vigente.

News

Polizza infortuni obbligatoria per gli avvocati, come funziona

pubblicato il 30 ottobre 2017 - Entrerà in vigore a breve, dopo la proroga di 30 giorni stabilita il 10 ottobre, il decreto relativo all’obbligo per gli avvocati di stipulare una copertura assicurativa professionale di...

Assicurazione infortuni e malattia in aumento

pubblicato il 2 marzo 2017 - I dati del primo semestre 2016 relativi alle polizze di assicurazione infortuni, pubblicate sul nuovo numero di ANIA Trends, riportano un lieve aumento dei premi contabilizzati pari a +1,0% rispetto...

Patente a punti per i minorenni

pubblicato il 19 agosto 2014 - Il testo unico della legge delega sulla riforma del Codice della Strada prevede la patente a punti anche per i minorenni: i conducenti di ciclomotori non superiori a 50 cc e quadricicli leggeri...

Assicurazione contro gli infortuni domestici

pubblicato il 18 gennaio 2013 - È fissato al 31 gennaio 2013 il termine ultimo per il rinnovo dell’assicurazione contro gli infortuni domestici, obbligatoria per coloro che svolgono gratuitamente e senza vincolo di...

Offerte confrontate

Compara le polizze delle compagnie e trova l'assicurazione online al miglior prezzo su Facile.it. Risparmia fino a 500€ sull'assicurazione auto. Bastano 3 minuti!

Compagnie assicurative

Scopri le informazioni e i prodotti delle compagnie del mercato italiano.

Compagnie assicurative

Argomenti in evidenza

Scopri tutte le risorse di Facile.it sui temi più importanti e d'attualità del settore assicurativo.

Argomenti in evidenza Assicurazioni

Guide alle assicurazioni

Guide Assicurazioni