Serve assistenza?
02 55 55 111
assicurazioni guide caratteristiche delle polizze rct
Le 3 cose da sapere:
  1. 1

    Le polizze Rct servono per tutelare i professionisti dai risarcimenti verso terzi

  2. 2

    La polizza Rct si distingue dall'assicurazione Rco per operai

  3. 3

    Non è obbligatorio stipulare una polizza Rct ma è altamente consigliato

RC professionale: trova la migliore
RC professionale: trova la migliore

La polizza Rct, altrimenti nota come polizza di responsabilità civile contro terzi, tutela l'assicurato nel momento in cui egli sia tenuto a corrispondere il risarcimento nei confronti di terze persone.

Sommario

Come funziona e cosa copre la polizza Rct

Tutti coloro che sono titolari di un'attività commerciale sono chiamati a sottoscrivere una polizza Rct, così da continuare a svolgere l'attività lavorativa con maggiore serenità. Del resto gli imprevisti quotidiani sono tanti e diventano ancora più ricorrenti in contesti in cui operano più persone, proprio perché aumentano le probabilità di incidenti.

Più nel dettaglio, la polizza di responsabilità civile verso terzi rappresenta una garanzia che copre l'assicurato per i danni provocati a terzi, ai propri dipendenti e ai fornitori. La copertura si estende ai danni fisici, cioè lesioni o infortuni, nonché alle cose, quali guasti oppure distruzione di oggetti che sono di proprietà di terzi.

Occorre far presente che la polizza Rct può avere costi variabili che dipendono dalle specifiche esigenze del sottoscrittore. Il premio può coprire inoltre tutti quei rischi strettamente legati allo svolgimento dell'attività professionale. Per questo motivo l'assicurazione di responsabilità civile contro terzi è una rc professionale raccomandata a chi desidera tutelarsi da possibili danni oppure da richieste di risarcimento provenienti da persone che sono esterne all'attività lavorativa.

Il risarcimento, il più delle volte, si rivela particolarmente oneroso e potrebbe, nel peggiore dei casi, mettere a repentaglio la sopravvivenza dell'impresa stessa.

In base alle svariate necessità i costi possono essere contenuti o elevati, ma tante compagnie propongono formule dedicate alle differenti tipologie di attività imprenditoriali e con le quali è possibile ottenere un buon risparmio. La determinazione del premio di una polizza Rct viene calcolata considerando l'indice di pericolosità delle mansioni da portare a termine. A tal proposito svolgono un ruolo determinante il rischio di infortunio dei dipendenti, la tipologia dei macchinari usati e ulteriori variabili che concorrono nel mettere in pericolo, direttamente o indirettamente, i soggetti coinvolti allo svolgimento dell'attività. Esistono inoltre lavori che non prevedono l'utilizzo di strumentazioni pericolose o in cui gli impiegati non sono esposti a rischi importanti, per cui sarà minore la probabilità di provocare danni o infortuni, anche a discapito di terzi esterni come ad esempio i clienti.

A prescindere dai fattori che determinano il totale del premio, l'assicurato sarà coperto per tutte le attività che sono connesse alla professione. Questo vuol dire che il risarcimento scatta quando si verificano infortuni sul luogo di lavoro che interessano dipendenti e clienti, nonché guasti ai macchinari.

Polizza Rct e Rco: differenze

L'assicurazione Rct non deve essere confusa con la Rco, il cui acronimo sta per responsabilità civile contro gli operai. Questa assicurazione, infatti, si rivolge in modo specifico ai datori di lavoro e ai danni nei quali possono incorrere i prestatori d'opera durante lo svolgimento delle mansioni. Rientrano pertanto nella copertura le lesioni, gli infortuni e i guasti arrecati agli oggetti.

È doveroso far presente che la polizza copre l'intero ambito dell'attività imprenditoriale, per cui vengono considerati anche i rischi connessi all'uso delle macchine, i quali possono comportare criticità varie e problemi agli operatori. La Rco si rivela pertanto una formula assicurativa molto importante per qualsiasi commerciante che intende tutelarsi dai più comuni e ricorrenti rischi riguardanti la sfera professionale.

Solitamente, infatti, le richieste di risarcimento che provengono dai dipendenti e dai terzi esterni all'azienda sono ingenti, aspetto che minaccia il buon andamento economico dell'esercizio commerciale. Per cui vale la pena sottoscrivere un contratto assicurativo che tiene indenne l'azienda. Quest'ultima, quando tenuta civilmente a pagare verso i prestatori d'opera per un infortunio, può contare sulla copertura Rco. In buona sostanza, la società assicuratrice si occuperà di gestire, ai sensi di legge, le richieste avanzate dall'Inail, oltre alle eventuali maggiorazioni di spese pretese dal lavoratore. L'assicurazione copre i danni biologici, cioè che riguardano la vita di relazione, patrimoniali avanzati direttamente dal dipendente e che esulano dalla competenza dell'Inail, nonché eventuali azioni di rivalsa nei riguardi del datore responsabile del danno, che vengono esperite dall'Inail e dall'Inps. Volendo si può estendere la copertura, mediante apposite clausole di garanzia extra e da concordare con la compagnia, anche alle malattie professionali, incluse quelle che non rientrano nella tabella Inail, ma comunque riconosciute dagli enti competenti.

Si precisa infine che la polizza Rco considera terzi anche i soggetti che partecipano all'attività produttiva a diverso titolo rispetto ai prestatori d'opera. Si pensi, ad esempio ai subappaltatori, ai fornitori, alle imprese di servizi oppure ai clienti. La copertura scatta per la responsabilità civile che deriva da fatti dolosi di soggetti verso i quali il datore è tenuto a rispondere.

La polizza Rct è obbligatoria?

Le assicurazioni Rct e Rco non sono obbligatorie, ma questo non vuol dire che è possibile farne a meno così facilmente, perché rappresentano una valida soluzione per fronteggiare moltissimi imprevisti senza grosse conseguenze sul fronte economico. Quando si verifica l'infortunio di un lavoratore, così come un danno accidentale di una macchina particolarmente costosa e fondamentale per lo svolgimento della produzione, nonché le lesioni provocate a soggetti terzi, l'esborso per rimediare, in mancanza di una polizza, potrebbe essere elevato e comunque difficile da sostenere.

Allo stesso modo di ciò che avviene nelle assicurazioni che riguardano la persona, soprattutto in contesti lavorativi che vengono considerati apparentemente meno rischiosi per i dipendenti, spesso si tende a evitare la sottoscrizione di un contratto assicurativo. Tutto ciò succede proprio perché si sottovalutano le possibili dinamiche che generano danni e infortuni accidentali, con tutti i costi che ne derivano. Pertanto, pur non essendoci alcun obbligo di avere un'assicurazione, è sempre raccomandata per ogni genere di attività lavorativa.

Oggi è possibile ritenere che la polizza Rct Rco rappresenta una copertura di grande importanza. Coloro che possiedono un'impresa, infatti, hanno la possibilità di proteggere il patrimonio aziendale in caso di imprevisti che coinvolgono svariati soggetti, come dipendenti, clienti e fornitori.

Certamente non è possibile prevedere ogni eventualità e tutti i possibili sinistri che potrebbero verificarsi. Per tale ragione è bene stipulare una polizza che copra ragionevolmente tutti gli incidenti. Per essere certi di trovare la formula in linea con le specifiche esigenze è bene comparare le soluzioni offerte dalle compagnie, prestando attenzione alle clausole e alle eventuali esclusioni di responsabilità. Esistono inoltre assicurazioni che permettono di personalizzare la propria polizza con tutta una serie di coperture che si adattano al tipo di attività lavorativa svolta.

RC professionale: trova la migliore

Offerte confrontate

Confronta le migliori offerte di assicurazioni on line su Facile.it e risparmia fino a 500€ sulla polizza auto. Bastano 3 minuti!

RC Auto

Confronta più compagnie

Preventivo AUTO

RC Moto

Confronta più compagnie

Preventivo MOTO

Guide alle assicurazioni

pubblicato il 18 gennaio 2024
Polizze TFM: cosa sono e come funzionano

Polizze TFM: cosa sono e come funzionano

Polizze TFM: scopri su Facile.it in cosa consistono e perché possono essere utili per proteggere il flusso di cassa della tua azienda, e mantenerlo al riparo da imprevisti!
pubblicato il 18 gennaio 2024
Cosa sono le polizze investimento a capitale garantito

Cosa sono le polizze investimento a capitale garantito

Le polizze investimento a capitale garantito sono degli strumenti finanziari che permettono di recuperare l'investimento fatto inizialmente. Da un lato, sono prodotti meno rischiosi di altri, dall'altro però offrono un rendimento minore.
pubblicato il 18 gennaio 2024
Polizza sanitaria per pensionati: come funziona e cosa copre

Polizza sanitaria per pensionati: come funziona e cosa copre

Sempre più over 65 decidono di affidarsi a una polizza sanitaria per coprire le spese mediche e non solo. Qui troverai una breve spiegazione di come funziona questo prodotto assicurativo e di cosa copre.
pubblicato il 11 gennaio 2024
Cos'è e come funziona la polizza Key Man

Cos'è e come funziona la polizza Key Man

La polizza Key Man è una forma di protezione che le aziende possono adottare per mitigare i rischi derivanti dalla perdita improvvisa di una figura chiave all'interno dell'organizzazione.
pubblicato il 11 gennaio 2024
La polizza D&O: cos'è e perché è importante

La polizza D&O: cos'è e perché è importante

La polizza D&O, chiamata anche "Polizza per la Responsabilità Civile degli organi di Gestione e Controllo della Società", è un'assicurazione essenziale per proteggere il patrimonio personale degli amministratori, dirigenti e sindaci delle società.
pubblicato il 9 gennaio 2024
Guida su pensione integrativa e fondo pensione

Guida su pensione integrativa e fondo pensione

Se hai intenzione di aprire un fondo pensione e di avere una pensione integrativa ma non hai ancora le idee chiare su condizioni e vantaggi, ecco una guida per risolvere i tuoi dubbi.
pubblicato il 9 gennaio 2024
Investire per i bambini: quali soluzioni puoi scegliere

Investire per i bambini: quali soluzioni puoi scegliere

Molti genitori sono preoccupati per il futuro dei propri figli e desiderano investire per garantire loro una solida base finanziaria. In questa guida, esploreremo alcune opzioni di investimento per i bambini e forniremo consigli su come pianificare la gestione dei risparmi.
pubblicato il 9 gennaio 2024
Deduzione del fondo pensione: quando e come farla

Deduzione del fondo pensione: quando e come farla

La deduzione fiscale dei fondi pensione consente di risparmiare sulle tasse e allo stesso tempo garantire un futuro finanziario sicuro durante la pensione. Seguendo regole specifiche e massimizzando i contributi deducibili, è possibile ottenere il massimo vantaggio fiscale dai fondi pensione.

Compagnie e intermediari assicurativi

Scopri le informazioni e i prodotti delle compagnie del mercato italiano.

© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968