Serve assistenza?
02 55 55 5

Bonus benzina da 200 euro: ecco come funziona

mondo auto news bonus 200 euro benzina lavoratori come funziona

L’Agenzia delle Entrate ha reso disponibili le istruzioni per poter accedere ai buoni benzina da 200€, introdotti al fine di far fronte al caro carburanti.

Possono accedere ai bonus i datori di lavoro privati, compresi quelli che non svolgono attività commerciale, e i lavoratori autonomi, a condizione che abbiano dei dipendenti, non possono invece accedervi le amministrazioni pubbliche.

Scopri di più su Facile.it, leader nel confronto di offerte auto.

Auto in pronta consegna
Auto in pronta consegna

Bonus 200€: come funziona

A beneficiare dei bonus benzina da 200€, saranno esclusivamente i lavoratori dipendenti, che verranno in tal modo indennizzati dei sovra costi sostenuti in seguito all’aumento del costo dei carburanti.

I buoni potranno essere corrisposti dal datore di lavoro nell’immediato, senza alcun accordo contrattuale preventivo, e dovranno essere utilizzati per l’acquisto di benzina, gasolio, GPL e metano, ma anche per ricaricare i veicoli elettrici. Non vengono tassati in busta paga e sono interamente deducibili dal reddito d’impresa.

Non ci sono limiti

La concessione dei bonus non è subordinata a limiti reddituali, tutti possono dunque accedervi indipendentemente dallo stipendio percepito.

La decisione se erogarli o meno spetta al datore di lavoro, così come l’importo da erogare, pertanto il dipendente non è tenuto ad effettuare alcuna domanda.

Non è un benefit

Nella circolare emessa dall’Agenzia delle Entrate, oltre a specificare quali siano i lavoratori e i datori di lavoro interessati, vengono altresì spiegate le modalità di erogazione dei bonus e le regole da seguire in caso vengano riconosciuti come premio di risultato.

Viene inoltre specificato che il bonus benzina da 200€ non contribuisce alla formazione del reddito da lavoro dipendente, trattandosi di un’ulteriore agevolazione rispetto a quella prevista dall’Art. 51 del Tuir, e per tale motivo dovrà essere conteggiata separatamente dagli altri benefit.

Al fine di usufruire dell’esenzione dalle imposte dunque, i beni e i servizi erogati a ciascun lavoratore dipendente dal datore di lavoro, nel periodo d’imposta 2022, non dovranno superare i 200€ per uno o più buoni benzina, e i 258,23€ per l’insieme di tutti gli altri beni e servizi, inclusi ulteriori buoni benzina.

Pubblicato da Marianna Serra il 11 agosto 2022

Offerte confrontate

Confronta le offerte di auto in vendita su Facile.it e risparmia sulla tua auto prossima auto. Bastano 3 minuti!

© 2022 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968