Serve assistenza?
011 04 00 408

Asfalto a induzione: la nuova tecnologia che ricarica i veicoli elettrici

24 ago 2022 | 3 min di lettura | Pubblicato da Marianna S.

mondo_auto_news_asfalto_a_induzione_la_nuova_tecnologia_che_ricarica_i_veicoli_elettrici_1

Una nuova tecnologia di asfalto a induzione che ricarica i veicoli elettrici: si tratta della Dynamic Wireless Power Transfer (DWPT), la tecnologia che consente ai veicoli alimentati elettricamente di ricaricare la batteria viaggiando su corsie apposite. L’idea è quella di introdurre un sistema di ricarica senza fili (wireless), fondato sui principi dell’induzione magnetica e già teorizzato nel lontano 1896 da Nikola Tesla. Scopri di più su Facile.it, leader nel confronto di offerte auto.

Hai mai pensato al noleggio?
Hai mai pensato al noleggio?

La ricarica avviene grazie ad un sistema di spire collocato al di sotto dell’asfalto, che trasferiscono ai mezzi l’energia di cui necessitano.

La nuova sperimentazione dell’asfalto a induzione è stata presentata a Chiari (BS) dal presidente dell’autostrada A35 Brebemi, Francesco Bettoni: in sostanza, viene posizionato un trasmettitore al di sotto del manto stradale, che andrà a generare un campo magnetico recepito da un ricevitore installato sul veicolo.

La rivoluzione?

L’asfalto a induzione rappresenta dunque una vera e propria rivoluzione del trasporto elettrico, se si considera che l’autonomia della batteria e i tempi di ricarica delle auto, sono due dei principali motivi per cui il mercato di questi veicoli non è ancora riuscito a sostituire quello delle più inquinanti macchine a combustione.

Il progetto di sperimentazione denominato "Arena del Futuro" è diretto da A35 Bremeni e Aleatica, ed è al momento quello allo stadio più avanzato in tutto il mondo. Fanno parte del progetto realtà come Iveco, Mapei, Pizzarotti, Stellantis, Politecnico di Milano, Electreon, ABB, Iveco Bus, Prysmian, Tim, Fiamm Energy Tecnology, Università di Roma Tre, Università di Parma, Polizia Stradale, Vigili del Fuoco e Ministero dell’Interno.

Come funziona

Il sistema di pavimentazione stradale a induzione è composto da una serie di elementi, tra i quali asfalto, centraline, cavi, veicoli elettrici e connettività 5G, studiati in maniera tale da interagire tra loro.

Dai risultati dei primi test svolti nell’ambito del progetto Arena del Futuro, sono emersi dati piuttosto interessanti, che fanno prevedere diversi vantaggi derivanti dall’asfalto a induzione.

I vantaggi

Si ipotizza infatti che la ricarica generata da questo innovativo sistema, potrebbe garantire una maggiore efficienza energetica del veicolo, aumentandone l’autonomia.

Secondo una stima effettuata dai ricercatori inoltre, se la maggioranza delle infrastrutture a lunga percorrenza adottassero questa tecnologia, si potrebbe addirittura arrivare a ridurre le dimensioni delle batterie dei veicoli, e aumentarne la vita media, in virtù del fatto che si andrebbe ad evitare il fenomeno dei picchi di ricarica.

Oltre ai vantaggi appena citati ve ne sarebbero altri, come ad esempio l’ottimizzazione dei tempi di viaggio grazie alle soste più brevi, ma anche il fatto di poter sfruttare i ricevitori e i trasmettitori, assieme al 5G e all’intelligenza artificiale, per lo scambio di dati utili alla sicurezza stradale lungo tutto il percorso, con un conseguente aumento della stessa.

I Paesi che puntano sulla stessa tecnologia

Anche in altre parti del mondo hanno iniziato a sperimentare l’asfalto a induzione, seppur in maniera diversa e più limitata.

In Corea del Sud ad esempio, dove due servizi di navetta bus utilizzano a scopo dimostrativo questa nuova tecnologia, ma anche in Belgio e in Germania.

Tutto farebbe supporre dunque che la tecnologia Dynamic Wireless Power Transfer potrebbe portare alla svolta decisiva nel passaggio ad una mobilità ecosostenibile.

Offerte confrontate

Confronta le offerte di auto in vendita su Facile.it e risparmia sulla tua auto prossima auto. Bastano 3 minuti!

Ultime notizie auto

pubblicato il 18 novembre 2022
Auto elettriche e costi ricarica: con le tariffe flat si risparmia

Auto elettriche e costi ricarica: con le tariffe flat si risparmia

C’è molta preoccupazione tra i possessori di auto elettriche e ibride plug-in per l’aumento delle bollette dell’energia che inevitabilmente ricade sui costi delle ricariche, col rischio di pagare cifre un tempo impensabili. Tuttavia l’elettrico è ancora ampiamente conveniente.

Guide auto

pubblicato il 30 giugno 2022
Spie di allarme auto: quali sono e come riconoscerle

Spie di allarme auto: quali sono e come riconoscerle

In questo articolo parleremo delle spie di allarme presenti su un'automobile, comprendendone il significato una per una. In questo modo sarà possibile sapere quale comportamento adottare in ogni situazione.
pubblicato il 30 giugno 2022
Quando cambiare i dischi dei freni all'auto

Quando cambiare i dischi dei freni all'auto

In questo articolo andremo a parlare dei dischi dei freni installati ormai su ogni automobile, capendo quando è necessaria la loro sostituzione per garantire la nostra sicurezza.
pubblicato il 29 giugno 2022
Gomme invernali: utilità, modelli e costi

Gomme invernali: utilità, modelli e costi

Le gomme invernali devo essere installate nel periodo invernale per assicurare la massima stabilità di guida al veicolo e la dovuta sicurezza ai passeggeri della vettura.
pubblicato il 29 giugno 2022
Costo della patente B: tutte le spese da considerare

Costo della patente B: tutte le spese da considerare

In questo articolo affronteremo il complesso tema dell'iter necessario al conseguimento della patente B. Vedremo nel dettaglio tutte le spese da sostenere e i numerosi elementi che possono influenzare il costo finale.
© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte, noleggio a lungo termine) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968