Serve assistenza?
011 04 00 408

Revisione bombole metano: scadenze e costi

facile-sharing-image
Le 3 cose da sapere:
  1. 1

    La revisione delle bombole a metano comprende le fasi della pesatura, ispezione e prova.

  2. 2

    La scadenza coincide con la data in cui viene eseguita la revisione dell'automobile.

  3. 3

    Si esegue solo presso i centri di collaudo del circuito Gestione Fondo Bombole Metano.

Hai mai pensato al noleggio?
Hai mai pensato al noleggio?

Chi è in possesso di una macchina a metano dovrà ricordarsi di effettuare la revisione periodica delle bombole. Si tratta di un collaudo tecnico che rappresenta un obbligo di legge e a cui prestare la massima attenzione. La procedura, in particolare, si articola in tre fasi ed è fondamentale ai fini della sicurezza su strada. Non tutti i centri sono abilitati ad eseguire la revisione, per questo è fondamentale affidarsi a tecnici qualificati.

Occorre inoltre segnalare che la frequenza della revisione dipende soprattutto dall'omologazione delle bombole e per questo bisogna fare sempre riferimento alla data di scadenza verificando, a seconda dei casi, il cartellino GFBM oppure il tagliando.

Si ricorda che in seguito all'emergenza sanitaria sono state introdotte tutta una serie di proroghe a vantaggio degli automobilisti, che riguardano anche la revisione delle bombole per le auto a metano in scadenza fra il 1° settembre 2020 e il 30 giugno 2021. Del resto anche lo scorso anno il Governo era intervenuto posticipando la data della revisione per le bombole in scadenza al 29 ottobre 2020.

Sommario

Cos’è e in cosa consiste la revisione

La revisione delle bombole a metano non è altro che un particolare tipo di collaudo tecnico che comprende la fase della pesatura, ispezione e prova, che vengono portate a termine attraverso ultrasuoni e pressione idrostatica. Controllare le bombole è molto importante per la sicurezza su strada e per questo la procedura deve essere effettuata nel rispetto di precise scadenze.

Scadenza revisione: ogni quanto va fatta

In linea generale la scadenza delle bombole a metano coincide con la data in cui viene eseguita la revisione dell'automobile, a condizione che il serbatoio sia stato omologato nel rispetto della normativa europea. Per sapere quale tipologia di bombole è presente nella propria autovettura si può controllare il cartellino GFBM, posto sul vano motore e che riporta tutte le indicazioni utili, oltre alla data dell'ultima revisione eseguita. In alternativa si può fare riferimento al tagliando che viene fissato con l'apposita punzonatura alla fine di ogni controllo.

Revisione bombole e Covid

In seguito al prolungarsi dello stato di emergenza sanitaria dovuta al Covid, il Governo italiano ha deciso di recepire le nuove norme europee, e più nello specifico il Regolamento 2021/267 del 16 febbraio 2021, in tema di proroghe, anche per quanto riguarda il controllo delle bombole a metano. A questo proposito la scadenza della revisione per auto e mezzi con un peso superiore a 3,5 tonnellate è stata posticipata a 10 mesi. La disposizione si applica ai controlli previsti dal 1° settembre 2020 al 31 giugno 2021 e non riguarda motocicli o altri mezzi con peso inferiore a 3,5 tonnellate.

A titolo di esempio, per l'anno 2020, dal 1° al 31 agosto, la proroga è prevista fino al 31/03/2021. Per quanto invece riguarda l'anno 2021, dal 1° al 31 gennaio, la proroga è stata stabilita non oltre il 31/11/2021. Le categorie dei veicoli interessati sono M, N, O3, O4, T5.

Come verificare la scadenza delle bombole?

Per poter verificare la scadenza basta controllare quanto riportato nel cartellino plastificato GFBM, che solitamente si trova nel vano motore e che viene rilasciato ad ogni collaudo delle bombole. Questo tagliando riporta numero, marca, capacità e data di scadenza di ciascuna bombola e deve essere esibito su richiesta degli operatori autorizzati.

Dove fare la revisione delle bombole

I possessori delle auto a metano che intendono eseguire la revisione non potranno recarsi presso qualsiasi officina. Il servizio, infatti, viene regolarmente eseguito soltanto presso i centri di collaudo che rientrano nel circuito Gestione Fondo Bombole Metano, direttamente gestito dall'Eni. In caso di bombole che dispongono dell'omologazione secondo le norme nazionali, sarà anche possibile richiedere la revisione agli installatori abilitati. Questi tecnici si occuperanno del distacco delle bombole, oltre che del ritiro presso i centri GFBM.

Diverso è il caso in cui le bombole sono omologate secondo le norme europee. In questo caso l'installatore incaricato dovrà essere in possesso dell'attestazione CUNA. Per identificare il centro di revisione autorizzato più vicino è possibile effettuare una semplice e veloce ricerca online sul sito ufficiale della Federmetano.

In fase di revisione per prima cosa si procederà alla pesatura che serve a controllare eventuali alleggerimenti delle bombolo che dipendono dalla corrosione. Dopo si procede con l'ispezione per appurare possibili crepe o ammaccature che possono compromettere la solidità della struttura della bombola. Infine si procede con il collaudo vero e proprio per controllare la tenuta. Se le bombole superano i test verranno punzonate con l'indicazione della data. Quando invece le bombole non superano la revisione dovranno essere rottamate e sostituite. Si precisa che il ciclo di vita delle bombole a metano in ogni caso non supera 20 anni, decorsi i quali andranno comunque cambiate.

Quanto costa la revisione delle bombole?

Il servizio di revisione per le bombole è gratis, visto che il costo viene conteggiato sull'acquisto del metano prelevato. A carico dell'automobilista restano gli oneri per lo smontaggio e il montaggio delle bombole, oltre a quello per la posa in opera delle elettrovalvole. Solitamente per la revisione bisogna spendere circa 120 euro. Per le auto dotate di 6 bombole i costi si aggirano intorno a 450 euro. Il costo della manodopera varia in base al centro dove viene effettuato il lavoro e al tipo di automobile.

Cambio delle bombole: come funziona

La revisione dei mezzi a metano è un controllo tecnico che nella maggior parte non prevede l'integrale sostituzione delle bombole, salvo che queste siano danneggiate e non abbiano superato i test. Durante la revisione, infatti, i tecnici specializzati si occuperanno di portare a termine tutte le fasi previste dalla legge, fra cui anche l'ispezione interna ed esterna delle bombole. Quando quest'ultime non possono essere punzonate con l'indicazione dell'ultima data della revisione, perché ad esempio presentano delle crepe o altri segni di usura, verranno rottamate e sostituite.

Bisogna comunque precisare che le bombole, al termine del loro ciclo di vita ventennale, dovranno in ogni caso essere cambiate. I modelli che sono stati omologati secondo la normativa nazionale DGM andranno, invece, sostituiti dopo 40 anni.

Collaudo Bombole

Giunte presso i centri di lavorazione le bombole verranno collaudate: prima con l'utilizzo degli ultrasuoni, e in seguito attraverso la pressione idrostatica a 300 bar, necessaria per controllare la buona tenuta. I tempi di revisione sono circa di una settimana e nel frattempo il mezzo non potrà circolare senza bombole. Per questo motivo molte officine mettono a disposizione della clientela delle macchine sostitutive oppure offrono la possibilità di sostituire le bombole da revisionare con altre già collaudate e pronte per essere montate.

La revisione delle bombole è molto importante e non deve essere trascurata, anche perché l'automobilista rischia pesanti sanzioni amministrative, in quanto obbligato a mantenere il mezzo efficiente. Più nello specifico, l'articolo 80 del Codice della Strada punisce coloro che effettuano il rifornimento con bombole scadute con una multa pari a 168 euro oltre che con il ritiro delle carta di circolazione.

Hai mai pensato al noleggio?

Offerte confrontate

Confronta le offerte di auto in vendita su Facile.it e risparmia sulla tua auto prossima auto. Bastano 3 minuti!

Guide auto

pubblicato il 30 giugno 2022
Tipologie di antifurto: come scegliere la più adatta in base alle proprie esigenze

Tipologie di antifurto: come scegliere la più adatta in base alle proprie esigenze

In questo articolo parleremo degli antifurto per auto, dei dispositivi che hanno subito una modernizzazione in seguito agli ultimi sviluppi tecnologici. Ne descriveremo diverse tipologie per capire quale sia la migliore.
pubblicato il 30 giugno 2022
Quando cambiare i dischi dei freni all'auto

Quando cambiare i dischi dei freni all'auto

In questo articolo andremo a parlare dei dischi dei freni installati ormai su ogni automobile, capendo quando è necessaria la loro sostituzione per garantire la nostra sicurezza.
pubblicato il 30 giugno 2022
Cos'è e come funziona la valvola termostatica auto

Cos'è e come funziona la valvola termostatica auto

La valvola termostatica dell'auto è un pezzo essenziale per far funzionare al meglio il motore di ogni vettura. Ecco cos'è e come funziona a lungo termine.
pubblicato il 30 giugno 2022
Spie di allarme auto: quali sono e come riconoscerle

Spie di allarme auto: quali sono e come riconoscerle

In questo articolo parleremo delle spie di allarme presenti su un'automobile, comprendendone il significato una per una. In questo modo sarà possibile sapere quale comportamento adottare in ogni situazione.
pubblicato il 29 giugno 2022
Come guidare in sicurezza grazie al grip control

Come guidare in sicurezza grazie al grip control

Il grip control è un sistema che consente di tenere sotto controllo l'aderenza di ogni vettura, a seconda del fondo stradale sul quale si sta circolando.
pubblicato il 29 giugno 2022
Come togliere l'odore di fumo dall'auto: alcuni consigli utili

Come togliere l'odore di fumo dall'auto: alcuni consigli utili

Vediamo come fare per rimuovere dagli interni dell'auto quel fastidioso odore di fumo che tende a impregnarsi nei tessuti e sulle superfici in modo efficace e sicuro.
pubblicato il 29 giugno 2022
Costo della patente B: tutte le spese da considerare

Costo della patente B: tutte le spese da considerare

In questo articolo affronteremo il complesso tema dell'iter necessario al conseguimento della patente B. Vedremo nel dettaglio tutte le spese da sostenere e i numerosi elementi che possono influenzare il costo finale.
pubblicato il 29 giugno 2022
Gomme invernali: utilità, modelli e costi

Gomme invernali: utilità, modelli e costi

Le gomme invernali devo essere installate nel periodo invernale per assicurare la massima stabilità di guida al veicolo e la dovuta sicurezza ai passeggeri della vettura.

Ultime notizie auto

pubblicato il 6 dicembre 2022
Aumentano del 20% le vendite delle auto a batteria in Europa

Aumentano del 20% le vendite delle auto a batteria in Europa

Risultati positivi in Europa sulle vendite delle auto elettriche 100% a batteria, che fanno registrare un aumento del 20% rispetto all'anno precedente. Calano invece le vendite in Italia e Danimarca.
pubblicato il 30 novembre 2022
Allerta smog: preoccupa la qualità dell'aria nelle città italiane nel 2022

Allerta smog: preoccupa la qualità dell'aria nelle città italiane nel 2022

Situazione allarmante sulla qualità dell'aria nelle città italiane. Dal dossier "Mal'aria 2022 edizione autunnale" realizzato da Legambiente nell’ambito della campagna Clean Cities, 13 città italiane monitorate non rispettano i valori suggeriti dall'OMS.
pubblicato il 29 novembre 2022
Offerte auto: le promozioni sulle city car a Novembre 2022

Offerte auto: le promozioni sulle city car a Novembre 2022

Se sei alla ricerca di city car a prezzi vantaggiosi, vai su Facile.it e scopri tra la vasta scelta di offerte quali sono le city car più economiche in vendita a Novembre 2022.
pubblicato il 18 novembre 2022
Auto elettriche e costi ricarica: con le tariffe flat si risparmia

Auto elettriche e costi ricarica: con le tariffe flat si risparmia

C’è molta preoccupazione tra i possessori di auto elettriche e ibride plug-in per l’aumento delle bollette dell’energia che inevitabilmente ricade sui costi delle ricariche, col rischio di pagare cifre un tempo impensabili. Tuttavia l’elettrico è ancora ampiamente conveniente.
© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968