Olio dell'auto: quanto spendere per sostituirlo

L'olio motore è una componente essenziale per il corretto funzionamento di ogni vettura. Questo elemento deve essere sostituito con una certa frequenza, al fine di evitare che il propulsore inizi a mostrare segni evidenti di scompenso. La tipologia di lubrificante deve essere adeguata a ciascun contesto specifico, oltre a garantire una resa sicura e duratura. Grazie all'aiuto dell'olio, ogni pezzo meccanico viene protetto al meglio da qualsiasi forma di usura e corrosione.

Di conseguenza, sostituire l'olio motore assume un ruolo fondamentale per diverse ragioni tutte molto valide. Il propulsore viene mantenuto in una temperatura ottimale, al di sotto della soglia di guardia. È facile rendersi conto di quanto sia importante controllare con frequenza il livello dell'olio, tramite l'inserimento della relativa asta nella colonnina corrispondente. Nel caso in cui l'olio stia finendo, non bisogna fare altro che rabboccarlo. Ecco come cambiare l'olio dell'auto.

Sommario:

A cosa servono filtro e olio motore

Come accennato nelle righe precedenti, l'olio motore è una componente alla quale non si può rinunciare per il corretto funzionamento della propria vettura. Lo stesso discorso è valido anche per quanto riguarda il filtro, che serve a trattenere piccoli pezzi metallici e polveri all'interno di uno spazio ben delimitato. Al tempo stesso, l'olio contribuisce a far funzionare al meglio numerose componenti essenziali di una vettura, dalle bielle agli alberi motore, dalle valvole ai pistoni.
Senza l'inserimento di sostanze lubrificanti all'interno del motore, quest'ultimo potrebbe usurarsi e danneggiarsi irreparabilmente nel giro di un arco di tempo molto rapido. La stessa situazione riguarderebbe numerosi altri pezzi metallici dall'importanza vitale per ogni vettura. Una sostituzione periodica dell'olio e del filtro contribuisce a prolungare il funzionamento del motore, riducendo costi e consumi a breve e lungo termine.

Quando effettuare il cambio dell'olio motore

Il cambio dell'olio motore deve essere effettuato seguendo una cadenza adeguata. Un pezzo del genere va sostituito in base a quanto definito dal libretto di circolazione della propria vettura. Se non ci si attiene ad alcune piccole norme, i rischi di andare incontro a guasti improvvisi aumentano a vista d'occhio. Si può comprendere, quindi, quanto un'operazione del genere risulti essenziale sotto ogni punto di vista.
In linea di massima, la procedura dovrebbe essere compiuta ogni 15 mila chilometri per ciascuna vettura alimentata con carburante a benzina. Il limite aumenta fino a un massimo di 30 mila chilometri per ciò che concerne le automobili alimentate a gasolio. Quando si effettua la sostituzione dell'olio motore, bisogna portare avanti lo stesso processo anche per quanto riguarda il filtro. Una volta attuati entrambi gli accorgimenti, il lubrificante continua a funzionare garantendo tutta la pulizia necessaria e attraendo qualsiasi tipo di impurità.

Come sostituire al meglio filtro e olio motore

Sia che si tratti di una vettura importante come una Jeep Renegade o una Jeep Compass, sia che si tratti di una vettura più economica come una Fiat Panda o una Fiat 500; la sostituzione del filtro e dell'olio motore richiede alcuni passi da eseguire. Il meccanico deve prima di tutto innalzare la vettura sottoposta alla sostituzione a bordo del relativo ponte. Quindi, bisogna svitare la valvola del circuito lubrificante, situata al di sotto della coppa dell'olio. Quest'ultimo deve essere fatto uscire fino all'ultima goccia. Bastano pochi residui per mettere a serio repentaglio il funzionamento dell'intera vettura.
Una volta rimosso l'olio motore esausto, la coppa va chiusa ancora una volta mediante l'inserimento dell'apposita valvola. Infine, non bisogna fare altro che inserire un lubrificante analogo rispetto a quello precedente. Dopo un certo chilometraggio, ossia 15 mila chilometri per le vetture a benzina e 30 mila per quelle diesel, l'olio non riesce più a portare a termine i compiti per i quali è stato inserito. Di conseguenza, anche se è ancora presente, non risulta più pienamente efficace.

Quanto costa il cambio dell'olio presso una figura qualificata

Il cambio dell'olio può essere condotto in porto con l'ausilio di una figura specializzata. Che si tratti del meccanico di fiducia, di un benzinaio o di un'officina, ciò che conta è entrare in contatto con un profilo qualificato ed esperto. Vediamo quali sono le voci principali in un'operazione così importante:

  • si parte, innanzitutto, dal costo dell'olio motore, che varia a seconda di marca, modello e tanti altri parametri, con un prezzo di base di circa 5-10 euro al litro;
  • quindi, non ci si può dimenticare della manodopera del meccanico o dell'officina, che potrebbe aggirarsi sui 40-50 euro;
  • massima attenzione va attribuita al filtro dell'olio, la cui sostituzione è generalmente compresa tra i 15 e i 30 euro;
  • infine, la guarnizione relativa alla valvola della coppa potrebbe comportare un'ulteriore spesa, seppur di meno di 1 euro.

A tutto ciò, bisogna aggiungere alcune piccole valutazioni. Il serbatoio della vettura incide a sua volta sulla spesa finale, oltre alla scelta di un lubrificante con additivi o sintetico. Unendo tutte le voci, si raggiunge una cifra di circa 100-150 euro. Ad ogni modo, è possibile affidarsi a un'alternativa molto valida, ma solo se si possiede la manualità e la dimestichezza necessarie per ridurre al minimo ogni margine d'errore.

Quanto costa cambiare l'olio motore in autonomia

Chi vuole può darsi da fare e cambiare filtro e olio motore attuando le più moderne tecniche di fai da te. Come detto nelle righe precedenti, per mettere in pratica questo accorgimento bisogna agire con la massima attenzione, agendo con tutta la dovuta manualità. Non si può improvvisare in un intervento così delicato, dato che un piccolo sbaglio potrebbe mettere a serio repentaglio il funzionamento del propulsore. Tornando a parlare dei costi della sostituzione, bisogna solo togliere la manodopera da tutte le voci menzionate.
In ogni caso, un risparmio economico potrebbe essere seguito da risultati non proprio ottimali. Al tempo stesso, bisogna stare attenti alla qualità dell'olio. Quest'ultimo, anche se non di marca, potrebbe comunque risultare ben funzionante. Infine, il cambio del lubrificante deve essere effettuato con una certa frequenza, evitando che si accenda la spia dell'olio motore. Se questo accorgimento non viene attuato in tempo, i pericoli alla guida rischiano di aumentare a vista d'occhio e in maniera repentina.

Se poi l'auto mostra delle defezioni e queste risultano troppo care, si può sempre valutare l'acquisto di auto nuove scontate, di una Km0 invenduta o usate in vendita su Facile.it.

Offerte confrontate

Confronta le offerte di noleggio auto a lungo termine su Facile.it e risparmia sulla tua auto a noleggio. Bastano 3 minuti!

Guide al noleggio auto

Guide auto

Che fai lì fuori?

Accedi e confronta le offerte ancora più velocemente: risparmia tempo e denaro!

Accedi

oppure