Pulizia dei tappetini di un veicolo: come eseguirla in modo corretto e quali prodotti utilizzare

tappetini di una vettura devono essere puliti con frequenza, poiché sono la parte in cui si accumulano maggiormente sporcizia, batteri e polvere. Dunque, la loro igienizzazione e pulizia sono essenziali, in particolar modo per chi ha allergie.
Non deve essere effettuata soltanto con l'ausilio dell'aspirapolvere, ma è necessario reperire anche altri prodotti, con cui si può svolgere l'operazione in modo corretto.
Per capirne l'importanza, basta pensare a quanto sporco possono accumulare le suole delle scarpe, soprattutto nei giorni in cui ci sono condizioni meteorologiche avverse.
Inoltre, la pulizia si articola in varie fasi (che prevedono l'uso anche di detergenti specifici) e dipende molto anche dalla tipologia di rivestimento dei tappetini, che possono essere realizzati in tessuto, gomma, moquette o in simil moquette.

Oltre a darti questi ed altri consigli relativi alla cura del veicolo, su Facile.it vogliamo anche guidarti nella scelta delle migliori auto in vendita, proponendoti un usato, un'auto nuova oppure una km0. Se hai un budget limitato, scopri i modelli di auto invendute; infine, se vuoi evitare di doverti occupare di tutte le pratiche ed i costi di gestione dell'auto, puoi optare per la formula di noleggio a lungo termine.

Sommario:

Tipi di tappetini per l'auto

In commercio ci sono diverse tipologie di tappetini, che si distinguono in base al loro materiale.
Nel dettaglio ci sono quelli in moquette, che in alcuni casi sono più complessi da trattare, poiché le macchie e la sporcizia restano ancorate in essi. Oltre a ciò, non sono molto durevoli, in quanto si danneggiano con facilità.
I tappetini in gomma sono molto diffusi e da preferire rispetto ai precedenti per il fatto che sono più durevoli, resistenti, e per il loro costo molto contenuto. Infatti, possono essere personalizzati in base al design o al modello della propria macchina e meno difficoltosi da pulire.
Relativamente ai tappeti in tessuto, sono presenti in particolar modo su automobili datate e sono facilmente lavabili.
Infine, quelli in simil moquette sono costituiti da un materiale molto simile a quelli realizzati in moquette, e si trovano sulla maggior parte delle autovetture.
In conclusione, la gomma è il materiale migliore per quanto riguarda la durevolezza e la versatilità, in riferimento al suo lavaggio e alla sua pulizia.
Nel caso in cui ci sia della sporcizia particolarmente ostinata, può essere rimossa con del sapone ed una spazzola, per il fatto che non rovinano il materiale in questione. 

Come pulire i tappetini

Innanzitutto per praticare una corretta pulizia occorre rimuovere dalla macchina tutti i tappetini. Si può togliere da essi la polvere, anche sbattendoli (non con troppa forza per non danneggiarli) con un battipanni, e non contro un muro o un'altra superficie.
Bisogna per prima cosa reperire un aspirapolvere, una spazzola dura e un detergente non aggressivo. Il primo passaggio consiste nel passare la spazzola sui tappetini per più volte, eliminando i residui di sporco più evidenti. Dopodiché, si dovrà passare su di essi l'aspirapolvere.
Per quanto riguarda altri articoli pulenti che possono essere impiegati, c'è in alternativa al detergente anche una miscela molto efficace, realizzata con un detersivo (per bucato) e dell'acqua, unita a del bicarbonato.
Un accorgimento importante da seguire è quello di fare attenzione alla sua modalità di applicazione: occorre usare un panno o una boccetta con dosatore. Dopo aver adoperato il sapone sui tappetini e questo detergente fai-da-te, si procede al risciacquo con cura.
L'ultima fase prevede l'asciugatura dei tappeti, prima di essere inseriti nuovamente nella vettura. Possono essere esposti al sole oppure si può anche attivare il condizionatore della macchina e posizionare il getto dell'aria calda verso il basso, in modo che siano perfettamente asciutti in poco tempo.
Nel primo caso si devono esporre in posizione verticale e stabile, in modo che l'acqua non finisca in basso, favorendo un effetto di pesantezza.
Nel secondo caso invece, i tappetini possono essere asciugati anche con il phon. Quest'alternativa è adatta quando si è effettuata la pulizia con una spugna. Affinché non si rovini il tessuto, è consigliabile prima passare un asciugamano e poi utilizzare questa fonte di calore.
Si può eseguire la procedura anche con prodotti specifici, come schiume, aventi lo scopo di immagazzinare i residui di sporco.
In alternativa, si pratica pure il metodo del lavaggio a secco con articoli che non ne prevedono il risciacquo. Per essere sicuri di sfruttarli al meglio, è consigliabile leggere le istruzioni riportate su di essi. Altro particolare da considerare è la messa in atto di questa operazione all'aperto per le componenti in polvere di certi detergenti.
Per il materiale in gomma dei tappetini, sono necessari più semplicemente dell'acqua e del sapone.

Cosa non fare

Per una corretta pulizia di queste particolari componenti, si devono eseguire minuziosamente i singoli passaggi e tenere in considerazione anche gli accorgimenti citati in precedenza.
Dunque una delle cose da non fare assolutamente, che alcuni pensano che sia la soluzione più rapida e semplice, è quella di non inserire i tappeti all'interno della lavatrice.
Il loro lavaggio non deve in alcun modo essere affidato a questo elettrodomestico, poiché si potrebbero danneggiare i materiali con cui sono realizzati, in particolar modo se si pensa a quelli composti da moquette, i quali hanno al proprio interno uno strato antiscivolo.
Se non si sa come fare tale procedura, è bene recarsi presso un autolavaggio, in cui ci sono i detergenti specifici per i tappetini.

Quali prodotti utilizzare?

Come accennato in precedenza, la pulizia dei tappetini può essere fatta con acqua, sapone e con degli specifici detergenti non abrasivi e idonei per ogni tessuto.
Nel dettaglio, la sporcizia o le macchie dei tappeti in moquette devono essere rimossi per mezzo di prodotti liquidi, nel caso in cui si effettui il risciacquo finale.
Tuttavia, devono essere impiegati con dell'acqua calda, affinché anche i residui più ostinati siano rimossi facilmente.
Se si decidesse di seguire il metodo del lavaggio a secco, si dovranno usare schiume speciali ed efficaci anche per altre componenti dell'auto, come sedili. Per toglierle non è necessario applicare l'acqua, poiché la sporcizia viene rimossa velocemente.
Questi prodotti possono essere collocati anche con una spazzola per renderli più performanti.
La loro formula li rende efficaci per lustrare gli interni del veicolo, in quanto permettono anche di espellere gli odori sgradevoli derivanti da cibo, nicotina e animali.
Per eseguire al meglio il lavaggio e l'eliminazione delle macchie e della sporcizia, occorre anche leggere attentamente e seguire gli accorgimenti sulla confezione per capire la giusta quantità di applicazione.

Auto in pronta consegna Risparmia fino al 40%

Offerte confrontate

Confronta le offerte di noleggio auto a lungo termine su Facile.it e risparmia sulla tua auto a noleggio. Bastano 3 minuti!

Guide al noleggio auto

Guide auto

Che fai lì fuori?

Accedi e confronta le offerte ancora più velocemente: risparmia tempo e denaro!

Accedi

oppure