Serve assistenza?
011 04 00 408

Fumo bianco dalla marmitta: cosa significa?

L'uscita del fumo bianco dalla marmitta può nascondere numerose insidie per la propria vettura. Si tratta di un segnale da monitorare con tutta la dovuta attenzione, al fine di scongiurare problemi seri per la propria incolumità, oltre che per il corretto funzionamento dell'auto. Cosa c'è da fare per limitare i danni e continuare a guidare senza alcun rischio? Ecco tutto ciò che bisogna sapere per agire in maniera precisa e tempestiva, con la prospettiva di usufruire delle potenzialità di un veicolo a lungo termine.

È quindi qualcosa di importante da verificare sia per le auto nuove, mentre si controllano le diverse offerte di auto in vendita; sia, e soprattutto, per le offerte di auto usate, e nella fase di controllo del mezzo.

Hai mai pensato al noleggio?
Hai mai pensato al noleggio?

Sommario :

La verifica del colore del fumo

Si parte generalmente da un presupposto: a prima vista sembra fumo bianco, ma in molti casi non lo è. Quando iniziano a uscire elementi strani dallo scarico della vettura, si parte verificandone il colore. Questo elemento fa la differenza tra una situazione normale e un danno al motore anche piuttosto grave. Quando l'emissione dei fumi risulta molto diradata e scaturisce da difetti in fase iniziale, il bianco potrebbe rivelarsi in realtà ben differente da ciò che può sembrare. Ecco quali sono i tre colori più diffusi del fumo proveniente da una marmitta:

  • il fumo grigio o nero viene associato a propulsori a gasolio e sottolinea un impianto di alimentazione e di scarico abbastanza sporco;
  • il fumo azzurro sottolinea una combustione non al massimo, unita a consumi eccessivi dell'olio lubrificante all'interno dei propulsori a benzina;
  • il fumo bianco scaturisce da una quantità eccessiva d'acqua nella camera di scoppio del propulsore, o anche all'interno dello scarico.

Un elemento del genere contribuisce a dare più tranquillità a ogni automobilista. Se si tratta di fumo bianco, si può stare abbastanza tranquilli. Infatti, la diffusione tende a diminuire in tempi alquanto rapidi, con un'evaporazione istantanea in caso di temperature molto elevate. Le altre due situazioni menzionate, invece, possono rivelarsi molto pericolose e vengono simboleggiate da un fumo più denso e sostanzioso, dalla diffusione prolungata nell'atmosfera.

Perché esce il fumo bianco dalla marmitta

Quando inizia a uscire fumo bianco dalla marmitta, è necessario valutare al meglio un simile fenomeno ed evitare di andare incontro ad allarmismi inutili. Nella maggior parte dei casi, la situazione deriva dalla condensa e si verifica soprattutto durante le mattinate invernali. Il freddo esterno si contrappone al motore a caldo, con quest'ultimo che si trasforma nell'ormai tipico fumo bianco. Può verificarsi una situazione analoga nel caso in cui l'auto sia stata appena lavata, con una determinata quantità d'acqua che tende a penetrare nei tubi di scarico.

Se la situazione diventa fin troppo frequente, l'attenzione va tenuta sotto controllo. Il primo problema può riguardare le fasce elastiche, il cui funzionamento potrebbe non risultare più ottimale. Questi strumenti servono a ridurre al minimo il calore all'interno dei pistoni, a gestire al meglio l'olio lubrificante e a collegarli a dovere con la parete del cilindro. Grazie all'azione delle fasce, il motore continua a funzionare senza alcun rischio. Nel caso in cui l'olio penetri nella camera di combustione, potrebbe mettere a serio repentaglio il funzionamento di valvole e iniettori e provocare difficoltà rilevanti al pistone. È sufficiente un attimo di disattenzione per dover revisionare il motore, andando incontro a spese piuttosto ingenti e impreviste.

Il rischio di un forte surriscaldamento

Se il fumo bianco continua a manifestarsi anche durante la guida, c'è da preoccuparsi, specie in caso di temperature elevate. In tal caso, è necessario chiedere consiglio al proprio meccanico di fiducia. In alcune circostanze, il liquido di raffreddamento entra nelle camere di scoppio e provoca problemi alla guarnizione della testata. L'acqua inizia a diffondersi con una certa facilità nei vari pezzi del motore. La vettura può generalmente circolare anche a lungo, ma tende a perdere potenza e a surriscaldarsi. Una situazione del genere potrebbe causare danni molto rilevanti al motore, fino addirittura alla sua sostituzione finale.

Come controllare lo stato della guarnizione della testata

Quando il fumo bianco inizia a essere troppo frequente, è consigliabile rivolgere la massima attenzione al pieno funzionamento della guarnizione della testata. Nel caso in cui l'isolamento tra le due camere del motore non sia più garantito, si parte da una semplice verifica e si prosegue con un controllo completo da parte di un meccanico. Quando il liquido di raffreddamento cala con una certa rapidità e senza alcuna perdita, il problema riguarda il suo ingresso nella camera di scoppio del propulsore.

Per facilitare ogni compito, è possibile monitorare l'ebollizione del liquido refrigerante. Si tratta di un'operazione che può essere compiuta anche in maniera autonoma, iniziando dall'apertura della vaschetta di espansione prima dell'avvio della vettura. Se il liquido bolle o esce dalla vaschetta, la guarnizione funziona in maniera non ottimale a causa della pressione esercitata dai pistoni interni. In tali occasioni, non resta altro da fare che effettuare la revisione del motore, per poi sostituire la guarnizione presso un meccanico o un'officina autorizzata. Con questi piccoli accorgimenti, è possibile guidare per un lungo chilometraggio senza alcun rischio.

Quanto spendere per cambiare la guarnizione della testata

Come qualsiasi altro intervento da eseguire sulla propria vettura, anche il cambio della guarnizione della testata comporta un costo da tenere d'occhio. C'è chi sceglie di effettuare una riparazione rapida e chi preferisce usurare progressivamente il pezzo di ricambio. Alcuni fattori possono fare la differenza in questo senso, dal tipo di veicolo al chilometraggio sostenuto. Ciò che si sa è che l'intervento non dovrebbe essere procrastinato in maniera eccessiva, con il rischio concreto di restare in panne da un momento all'altro.

L'officina smonta tutta la testata per poi sostituirne la guarnizione, in un'operazione dalla durata piuttosto lunga. Nel caso in cui il meccanico riscontri solo questo danno, si parte da una spesa sui 1000 euro. Se la testata o il basamento fanno riscontrare ulteriori crepe, il pagamento può superare i 2000 euro con una certa facilità. Molto dipende dal proprio budget, dato che in alcuni casi sarebbe preferibile procedere direttamente all'acquisto di un'altra automobile, specie se datata. L'intervento è garantito per almeno un anno e la vettura può continuare a circolare senza alcun problema tecnico.

Fumo bianco dalla marmitta: quando un piccolo segnale può rivelarsi molto pericoloso

È sufficiente un piccolo segnale per far scattare il campanello d'allarme all'interno della propria auto. Di conseguenza, anche la fuoriuscita del fumo bianco della marmitta in quantità trascurabili è in grado di generare danni molto gravi per un veicolo. Ciò che conta è prevenire qualsiasi problematica e intervenire con la massima precisione, in modo da poter usufruire della propria vettura senza alcun rischio.

Offerte confrontate

Confronta le offerte di auto in vendita su Facile.it e risparmia sulla tua auto prossima auto. Bastano 3 minuti!

Guide auto

pubblicato il 30 giugno 2022
Tipologie di antifurto: come scegliere la più adatta in base alle proprie esigenze

Tipologie di antifurto: come scegliere la più adatta in base alle proprie esigenze

In questo articolo parleremo degli antifurto per auto, dei dispositivi che hanno subito una modernizzazione in seguito agli ultimi sviluppi tecnologici. Ne descriveremo diverse tipologie per capire quale sia la migliore.
pubblicato il 30 giugno 2022
Quando cambiare i dischi dei freni all'auto

Quando cambiare i dischi dei freni all'auto

In questo articolo andremo a parlare dei dischi dei freni installati ormai su ogni automobile, capendo quando è necessaria la loro sostituzione per garantire la nostra sicurezza.
pubblicato il 30 giugno 2022
Cos'è e come funziona la valvola termostatica auto

Cos'è e come funziona la valvola termostatica auto

La valvola termostatica dell'auto è un pezzo essenziale per far funzionare al meglio il motore di ogni vettura. Ecco cos'è e come funziona a lungo termine.
pubblicato il 30 giugno 2022
Spie di allarme auto: quali sono e come riconoscerle

Spie di allarme auto: quali sono e come riconoscerle

In questo articolo parleremo delle spie di allarme presenti su un'automobile, comprendendone il significato una per una. In questo modo sarà possibile sapere quale comportamento adottare in ogni situazione.
pubblicato il 29 giugno 2022
Costo della patente B: tutte le spese da considerare

Costo della patente B: tutte le spese da considerare

In questo articolo affronteremo il complesso tema dell'iter necessario al conseguimento della patente B. Vedremo nel dettaglio tutte le spese da sostenere e i numerosi elementi che possono influenzare il costo finale.
pubblicato il 29 giugno 2022
Come guidare in sicurezza grazie al grip control

Come guidare in sicurezza grazie al grip control

Il grip control è un sistema che consente di tenere sotto controllo l'aderenza di ogni vettura, a seconda del fondo stradale sul quale si sta circolando.
pubblicato il 29 giugno 2022
Gomme invernali: utilità, modelli e costi

Gomme invernali: utilità, modelli e costi

Le gomme invernali devo essere installate nel periodo invernale per assicurare la massima stabilità di guida al veicolo e la dovuta sicurezza ai passeggeri della vettura.
pubblicato il 29 giugno 2022
Come togliere l'odore di fumo dall'auto: alcuni consigli utili

Come togliere l'odore di fumo dall'auto: alcuni consigli utili

Vediamo come fare per rimuovere dagli interni dell'auto quel fastidioso odore di fumo che tende a impregnarsi nei tessuti e sulle superfici in modo efficace e sicuro.

Ultime notizie auto

pubblicato il 6 dicembre 2022
Aumentano del 20% le vendite delle auto a batteria in Europa

Aumentano del 20% le vendite delle auto a batteria in Europa

Risultati positivi in Europa sulle vendite delle auto elettriche 100% a batteria, che fanno registrare un aumento del 20% rispetto all'anno precedente. Calano invece le vendite in Italia e Danimarca.
pubblicato il 30 novembre 2022
Allerta smog: preoccupa la qualità dell'aria nelle città italiane nel 2022

Allerta smog: preoccupa la qualità dell'aria nelle città italiane nel 2022

Situazione allarmante sulla qualità dell'aria nelle città italiane. Dal dossier "Mal'aria 2022 edizione autunnale" realizzato da Legambiente nell’ambito della campagna Clean Cities, 13 città italiane monitorate non rispettano i valori suggeriti dall'OMS.
pubblicato il 29 novembre 2022
Offerte auto: le promozioni sulle city car a Novembre 2022

Offerte auto: le promozioni sulle city car a Novembre 2022

Se sei alla ricerca di city car a prezzi vantaggiosi, vai su Facile.it e scopri tra la vasta scelta di offerte quali sono le city car più economiche in vendita a Novembre 2022.
pubblicato il 18 novembre 2022
Auto elettriche e costi ricarica: con le tariffe flat si risparmia

Auto elettriche e costi ricarica: con le tariffe flat si risparmia

C’è molta preoccupazione tra i possessori di auto elettriche e ibride plug-in per l’aumento delle bollette dell’energia che inevitabilmente ricade sui costi delle ricariche, col rischio di pagare cifre un tempo impensabili. Tuttavia l’elettrico è ancora ampiamente conveniente.
© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968