Serve assistenza?
011 04 00 408

Dove parcheggiare una vettura priva di copertura assicurativa?

Hai mai pensato al noleggio?
Hai mai pensato al noleggio?

Per circolare con il proprio veicolo sulle strade pubbliche senza infrangere la legge è necessario effettuare una stipula assicurativa, in modo tale da essere garantiti nel caso in cui si dovesse verificare un incidente stradale.
Tale vincolo, presente sia per le auto nuove, le km 0 o l'usato, può essere rispettato scegliendo la compagnia che più soddisfi le esigenze dell’automobilista. Infatti, il conducente ha l’opportunità di valutare diversi preventivi, optando per quello più conveniente, tanto dal punto di vista economico quanto da quello dei servizi offerti. È di assoluta importanza agire nelle tempistiche di riferimento, in quanto non è prevista la possibilità di guidare senza un’assicurazione valida, ragion per cui è fondamentale provvedere al rinnovo del contratto prima della scadenza.

Se vuoi evitare di doverti occupare di tutte le pratiche ed i costi di gestione dell'auto, puoi optare per la formula di noleggio a lungo termine.

Sommario:

Come fare un contratto assicurativo?

Per eseguire un contratto assicurativo è sufficiente recarsi in una delle tante compagnie del settore e presentare tutta la documentazione della vettura. Prima di procedere alla stipula della polizza è consigliabile prendere visione di diversi preventivi, in quanto il mercato di riferimento offre varie possibilità che possono presentare costi molto differenti, ragion per cui effettuando una ricerca accurata si può ottenere un notevole risparmio economico. In tale ottica, è opportuno valutare anche le offerte delle attività che operano attraverso il mondo di internet, dal momento che in alcun casi si possono trovare delle promozioni estremamente competitive.

Le compagnie assicurative, solitamente, svolgono l’intera pratica nel giro di qualche giorno, visto che in questo lasso temporale sono tenute a eseguire una serie di controlli volti alla verifica dei documenti forniti, nonché a completare tutto l’incartamento inerente alla burocrazia. Terminate tutte le ispezioni del caso inizierà la validità della copertura assicurativa e, di conseguenza, si avrà la possibilità di accedere alle strade pubbliche senza alcun tipo di problema.

In fase contrattuale si ha l’opportunità di scegliere la durata della polizza, in quanto, oltre al vincolo annuale, si può optare per un’assicurazione semestrale, triennale o addirittura settimanale; per alcuni casi specifici il mercato mette a disposizione anche delle coperture giornaliere. Inoltre, è bene specificare che si ha la facoltà di decidere anche il tipo di assicurazione, visto che si può ampliare la RC Auto aggiungendo una polizza relativa al furto, all’incendio e agli agenti atmosferici, in modo tale da essere risarciti nel caso in cui dovesse manifestarsi un danno riguardante uno degli eventi citati.

È doveroso ricordare che è bene prendere nota della data di scadenza del contratto, in quanto bisogna agire con le giuste tempistiche per effettuare il rinnovo della polizza, visto che non è possibile circolare con un’assicurazione scaduta. Per evitare qualsiasi tipo di problema è consigliabile prendere appuntamento con la propria compagnia circa trenta giorni prima della fine del contratto, in modo tale da essere sicuri di avere sempre una polizza valida e, di conseguenza, un’automobile in grado di essere guidata senza il rischio di andare incontro a pesanti sanzioni economiche.

Quando si può evitare di effettuare il rinnovo dell’assicurazione?

Il rinnovo dell’assicurazione auto deve essere obbligatoriamente svolto nel caso in cui si ha la necessità di continuare a utilizzare la vettura, in quanto la legge non permette in alcuna occasione la possibilità di percorrere le strade pubbliche in assenza di tale copertura. In tale ottica, è conveniente conoscere in anticipo la data di scadenza della polizza tramite dei semplici sistemi. Il primo è quello di individuare questo dato sul corpo del contratto, mentre il secondo prevede l’utilizzo di internet, visto che accedendo alla pagina Il Portale dell’Automobilista si ha la possibilità di visualizzare l’informazione di interesse inserendo la tipologia di veicolo e la targa della vettura.

Nel caso in cui non si ha più il bisogno di usare il mezzo si può tranquillamente evitare di svolgere le pratiche relative al rinnovo della polizza, dal momento che dal 2013 non è più attivo il tacito accordo. Questo vincolo prevedeva il rinnovo automatico dell’assicurazione nel caso in cui l’interessato non avesse effettuato una comunicazione di disdetta nei tempi previsti della legge, ritrovandosi a essere costretto a versare la quota relativa al premio della polizza.

È bene precisare che se si desidera continuare a essere in possesso di un’automobile priva di assicurazione è opportuno trovare una sistemazione adeguata al veicolo, in quanto la legge prevede alcune sanzioni se la vettura viene stazionata in determinati luoghi, ragion per cui è essenziale informarsi per tempo prima di commettere degli errori che possono incidere fortemente sul proprio portafoglio.

Dove parcheggiare un’automobile senza assicurazione?

Gli automobilisti hanno l’opportunità di sospendere la copertura assicurativa della propria vettura nel caso in cui decidono di non utilizzare il veicolo per diverso tempo, in quanto, tramite tale sistema, si ha la possibilità di avere un sostanzioso risparmio economico, visto che il costo della polizza può raggiungere, in alcune occasioni, dei prezzi di rilievo.

In tal frangente, è opportuno trovare un luogo adatto alla sosta del mezzo, dal momento che l’articolo 193 del Codice della Strada specifica che l’assicurazione è obbligatoria non solo quando si circola con la vettura di riferimento, ma anche quando si parcheggia quest’ultima sulla carreggiata, in quanto tale zona fa parte del suolo pubblico.

Per non avere alcun tipo di problema è consigliabile trovare un parcheggio privato per il periodo in cui la vettura è sprovvista di copertura assicurativa, visto che, oltre a rischiare una pesante sanzione economica, è possibile che il veicolo possa essere coinvolto in qualche incidente stradale. In questa occasione il proprietario del mezzo è tenuto a risarcire gli eventuali danni con il proprio fondo personale, dal momento che l’automobile non presenta alcuna copertura in grado di assistere l’interessato, ragion per cui diventa essenziale essere sicuri di avere a disposizione un luogo privato per la propria vettura prima di procedere alla sospensione della polizza.

Inoltre, nel caso in cui il mezzo, privo di copertura assicurativa, viene lasciato volontariamente sul ciglio della strada dopo un rovinoso incidente si rischia una multa supplementare a quella della mancata polizza, in quanto il veicolo viene classificato come rifiuto pericoloso per l’ambiente.

Quali sono le sanzioni previste dalla legge?

Per il parcheggio in una strada pubblica di una vettura senza assicurazione la legge prevede la stessa sanzione inerente alla circolazione senza polizza, visto che le normative di riferimento non attuano alcuna distinzione per questi due casi.

In particolare, la multa, applicabile dagli agenti di polizia durante un controllo ordinario, è compresa in un quantitativo economico che va da un minimo di 866 euro a un massimo di 3464 euro, con l’aggiunta del sequestro del veicolo fino alla stipula di un contratto assicurativo valido che abbia una durata minima di sei mesi. Si può arrivare anche alla confisca del mezzo nel caso in cui il proprietario dell’automobile non provveda al pagamento dei costi di gestione e di trasporto entro i termini previsti della legge.

In aggiunta a ciò, è bene sottolineare che la multa può avere un costo doppio se l’automobilista ha già effettuato tale violazione negli ultimi due anni, in quanto in questo caso c’è l’aggravante della recidività. La normativa in questione prevede in tale occasione anche la sospensione della patente di guida per un lasso temporale compreso tra uno e due mesi.

Per andare incontro agli automobilisti più civili si ha la possibilità di ottenere degli sconti, visto che se la sanzione viene effettuata entro i trenta giorni dalla data di scadenza si ha una scontistica pari al 25%. Tale riduzione è valida anche se si provvede alla demolizione del veicolo entro un mese dall’emissione della multa.

Offerte confrontate

Confronta le offerte di auto in vendita su Facile.it e risparmia sulla tua auto prossima auto. Bastano 3 minuti!

Guide auto

pubblicato il 30 giugno 2022
Cos'è e come funziona la valvola termostatica auto

Cos'è e come funziona la valvola termostatica auto

La valvola termostatica dell'auto è un pezzo essenziale per far funzionare al meglio il motore di ogni vettura. Ecco cos'è e come funziona a lungo termine.
pubblicato il 30 giugno 2022
Quando cambiare i dischi dei freni all'auto

Quando cambiare i dischi dei freni all'auto

In questo articolo andremo a parlare dei dischi dei freni installati ormai su ogni automobile, capendo quando è necessaria la loro sostituzione per garantire la nostra sicurezza.
pubblicato il 30 giugno 2022
Spie di allarme auto: quali sono e come riconoscerle

Spie di allarme auto: quali sono e come riconoscerle

In questo articolo parleremo delle spie di allarme presenti su un'automobile, comprendendone il significato una per una. In questo modo sarà possibile sapere quale comportamento adottare in ogni situazione.
pubblicato il 30 giugno 2022
Tipologie di antifurto: come scegliere la più adatta in base alle proprie esigenze

Tipologie di antifurto: come scegliere la più adatta in base alle proprie esigenze

In questo articolo parleremo degli antifurto per auto, dei dispositivi che hanno subito una modernizzazione in seguito agli ultimi sviluppi tecnologici. Ne descriveremo diverse tipologie per capire quale sia la migliore.
pubblicato il 29 giugno 2022
Come togliere l'odore di fumo dall'auto: alcuni consigli utili

Come togliere l'odore di fumo dall'auto: alcuni consigli utili

Vediamo come fare per rimuovere dagli interni dell'auto quel fastidioso odore di fumo che tende a impregnarsi nei tessuti e sulle superfici in modo efficace e sicuro.
pubblicato il 29 giugno 2022
Gomme invernali: utilità, modelli e costi

Gomme invernali: utilità, modelli e costi

Le gomme invernali devo essere installate nel periodo invernale per assicurare la massima stabilità di guida al veicolo e la dovuta sicurezza ai passeggeri della vettura.
pubblicato il 29 giugno 2022
Costo della patente B: tutte le spese da considerare

Costo della patente B: tutte le spese da considerare

In questo articolo affronteremo il complesso tema dell'iter necessario al conseguimento della patente B. Vedremo nel dettaglio tutte le spese da sostenere e i numerosi elementi che possono influenzare il costo finale.
pubblicato il 29 giugno 2022
Come guidare in sicurezza grazie al grip control

Come guidare in sicurezza grazie al grip control

Il grip control è un sistema che consente di tenere sotto controllo l'aderenza di ogni vettura, a seconda del fondo stradale sul quale si sta circolando.

Ultime notizie auto

pubblicato il 6 dicembre 2022
Aumentano del 20% le vendite delle auto a batteria in Europa

Aumentano del 20% le vendite delle auto a batteria in Europa

Risultati positivi in Europa sulle vendite delle auto elettriche 100% a batteria, che fanno registrare un aumento del 20% rispetto all'anno precedente. Calano invece le vendite in Italia e Danimarca.
pubblicato il 30 novembre 2022
Allerta smog: preoccupa la qualità dell'aria nelle città italiane nel 2022

Allerta smog: preoccupa la qualità dell'aria nelle città italiane nel 2022

Situazione allarmante sulla qualità dell'aria nelle città italiane. Dal dossier "Mal'aria 2022 edizione autunnale" realizzato da Legambiente nell’ambito della campagna Clean Cities, 13 città italiane monitorate non rispettano i valori suggeriti dall'OMS.
pubblicato il 29 novembre 2022
Offerte auto: le promozioni sulle city car a Novembre 2022

Offerte auto: le promozioni sulle city car a Novembre 2022

Se sei alla ricerca di city car a prezzi vantaggiosi, vai su Facile.it e scopri tra la vasta scelta di offerte quali sono le city car più economiche in vendita a Novembre 2022.
pubblicato il 18 novembre 2022
Auto elettriche e costi ricarica: con le tariffe flat si risparmia

Auto elettriche e costi ricarica: con le tariffe flat si risparmia

C’è molta preoccupazione tra i possessori di auto elettriche e ibride plug-in per l’aumento delle bollette dell’energia che inevitabilmente ricade sui costi delle ricariche, col rischio di pagare cifre un tempo impensabili. Tuttavia l’elettrico è ancora ampiamente conveniente.
© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968