Concorso di colpa: tutte le cose da sapere

Il concorso di colpa consiste nella suddivisione delle responsabilità fra 2 o più automobilisti in caso di sinistro. Infatti in diverse situazioni un incidente può avvenire a causa di un errore di entrambi i conducenti; la gravità delle infrazioni viene stabilita in primo luogo dagli organi di Polizia che intervengono eventualmente sul luogo e in seconda battuta dai periti delle assicurazioni a loro volta coinvolte.

Se hai problemi con la tua vettura forse ti conviene cambiarla, invece che procedere ad una riparazione. Dai un'occhiata ai migliori modelli di auto in offerta. e scegli la tua prossima auto usata, nuova, oppure a km 0.

Sommario:

Il concorso di colpa: quando accade

A seguito di un sinistro è necessario rispettare una serie di regole secondo lo schema seguente:

  • è possibile compilare il modulo CAI (ex CID, Constatazione Amichevole d'Incidente) di comune accordo, quest'ultima una certificazione che riassume i fatti e viene prodotta in più copie, in genere almeno 3, con l'obiettivo di mettere a conoscenza le compagnie assicurative interessate dei dettagli relativi al sinistro accaduto. Il modulo CAI deve essere compilato in ogni sua parte e sottoscritto dai conducenti coinvolti nell'incidente, saranno i periti delle assicurazioni a stabilire chi ha la colpa e in quale misura;
  • quando sul luogo intervengono le forze di Polizia, indipendentemente da quale sia il corpo specifico, gli agenti accertatori redigono un verbale che deve poi essere impugnato dagli automobilisti coinvolti e consegnato alle compagnie assicurative interessate. In questo caso le principali responsabilità vengono determinate dai pubblici ufficiali, ma i periti delle assicurazioni possono a loro volta decidere le relative colpe dopo aver esaminato il protocollo.

In entrambi i casi elencati possono essere interpellati eventuali legali rappresentanti (avvocati) delegati dalle compagnie assicurative o dagli stessi contraenti con il fine stabilire definitivamente i ruoli dei vari conducenti coinvolti nel sinistro. La colpa di uno o dell'altro contraente, oppure la situazione di concorso di colpaviene determinata successivamente alle decisioni ufficiali e diventa effettiva a norma di legge e nel rispetto dei vari gradi di giudizio a cui tutte le persone hanno diritto di accedere.

In definitiva il concorso di colpa, esattamente come la responsabilità effettiva di un conducente, è il risultato di decisioni basate sul comune accordo o, in alternativa, su di un atto amministrativo, oppure ancora sulla sentenza di un Giudice.

Tipi di concorso di colpa

Il concorso di colpa effettivo

Dal momento che è possibile determinare il ruolo specifico che un conducente ha avuto in un sinistro, gli agenti o gli assicuratori sono in grado di sentenziare anche il livello di gravità del relativo gesto. Il concorso di colpa effettivo permette di distribuire la responsabilità in maniera proporzionale determinando le percentuali senza vincoli di sorta, per esempio 70% e 30%, 60% e 40%, oppure 25% e 75%.

Il concorso di colpa paritario

Come si può evincere dal termine il concorso di colpa paritario distribuisce la colpa dei conducenti in maniera equa, 50% e 50%; questa situazione accade spesso quando avvengono per esempio i maxi tamponamenti, situazioni in cui è praticamente impossibile determinare per ogni singolo sinistro il ruolo specifico dei vari automobilisti coinvolti.

Il concorso di colpa e l'assicurazione

Chi paga

Il concorso di colpa viene risarcito in relazione alla percentuale stabilita. Il calcolo è quindi semplice; se i danni ammontano per esempio a 2 mila euro per entrambe le parti e gli automobilisti sono colpevoli in maniera paritaria, entrambi avranno diritto (tramite la polizza RC obbligatoria per legge) a ricevere una cifra pari a 1000 euro. Nel caso una vettura sia danneggiata per 3 mila e 500 euro e l'altra per un valore pari a 1500 euro, entrambi i contraenti riceveranno comunque la metà dei costi elevati per il veicolo in loro possesso, cioè 1750 euro il primo e 750 euro il secondo; a pagare saranno le compagnie della "controparte" in modo vicendevole.

Quando il concorso di colpa è effettivo si applica un conteggio simile, con la differenza che ogni contraente viene risarcito in relazione alla percentuale di "ragione", mentre non percepisce la somma calcolata per la sua parte di responsabilità.

Concorso di colpa e classe di merito

Un altro aspetto interessante del concorso di colpa riguarda la classe di merito, un parametro che incide sul premio da corrispondere annualmente. Come molti automobilisti dovrebbero sapere, ogni polizza RC è soggetta a a una sorta di graduatoria che comprende 18 classi, dove la 1 è la più economica; per avere il diritto di rientrare in quest'ultima è necessario non provocare mai incidenti con colpa, in quanto in tal modo si guadagna una classe per ogni anno trascorso. Coloro che stipulano una polizza per la prima volta partono generalmente dalla classe 12 e devono quindi essere "disciplinati" al volante per un minimo di 12 anni. Quando si causa un sinistro la classe di merito associata alla propria polizza compie un salto di due punti; se il parametro del contratto è "6", l'anno successivo il contraente ricadrà nel numero "8". La classe di merito è soggetta a ulteriori modifiche quando il dolo è reiterato nel corso dello stesso anno, un fatto che può comportare aumenti del premio notevoli, tenendo presente che le classi superiori alla 15 sono particolarmente costose e in maniera esponenziale rispetto alle altre.

Per quanto riguarda il concorso di colpa le assicurazioni sono obbligate dalla legislazione a mantenere invariata la classe di merito dei contraenti nella maggior parte dei casi; il passaggio alle categorie superiori avviene unicamente quando viene determinato un concorso di colpa effettivo e il proprio contraente ha nel sinistro la responsabilità maggiore (superiore al 50%).

Come riconoscere il concorso di colpa in un sinistro

Quando capita un sinistro la cui gravità non è troppo rilevante la compilazione del modulo CAI è comoda e talvolta conveniente, in special modo quando si ha la certezza del torto o della ragione (si eviterebbero le multe accessorie degli agenti di Polizia chiamati a intervenire). 
Nel caso specifico del concorso di colpa è però molto difficile determinare le percentuali senza l'intervento di un pubblico ufficiale, in quanto si rimetterebbero le decisioni ai periti delle assicurazioni con tutti i rischi che ne derivano. Infatti un'errata compilazione del modulo potrebbe trasformare un presunto concorso di colpa in una responsabilità univoca ed è per questo motivo che conviene, in caso di dubbi e necessità, interpellare sempre almeno un agente di Polizia.

Dimostrare un concorso di colpa

Come accade in tutti gli incidenti ci si può imbattere in situazioni scomode in cui la propria colpa effettiva dovrebbe essere in parte scagionata dal comportamente scorretto di un altro utente della strada. Per esempio, il salto di una precedenza non ammette troppi dubbi in merito alla responsabilità, ma se l'automobilista che al momento ne aveva il diritto stava allo stesso tempo utilizzando un dispositivo cellulare, si è di fronte a una situazione di concorso di colpa effettiva; il problema, tutt'altro che di semplice risoluzione, consiste nel dimostrare i fatti come tali tramite delle videoriprese (anche sfruttando le videocamere pubbliche) o almeno 2 testimonianze estranee alla vicenda.

Auto in pronta consegna Risparmia fino al 40%

Offerte confrontate

Confronta le offerte di noleggio auto a lungo termine su Facile.it e risparmia sulla tua auto a noleggio. Bastano 3 minuti!

Guide al noleggio auto

Guide auto

Che fai lì fuori?

Accedi e confronta le offerte ancora più velocemente: risparmia tempo e denaro!

Accedi

oppure