Disdire l'assicurazione auto prima della scadenza: come e quando farlo?

Per circolare sulle strade pubbliche con le normali auto in vendita è necessario stipulare un’assicurazione auto valida, dal momento che la legge vigente sul territorio italiano prevede tale obbligo per garantire una copertura specifica nel caso in cui si subiscano dei danni a causa di un incidente stradale.
I titolari dei veicoli hanno la facoltà di poter scegliere liberamente la compagnia assicuratrice a cui affidarsi, visto che il mercato di riferimento offre diverse opzioni in grado di accontentare tutti gli automobilisti, in quanto ci sono delle soluzioni che, oltre a fornire dei servizi aggiuntivi, sono particolarmente attente all’aspetto economico.
In tale ottica è conveniente confrontare più preventivi, in quanto in alcuni casi le differenze di prezzo possono essere notevoli, soprattutto nel caso in cui si decidesse di valutare anche le offerte messe a disposizione dalle attività che agiscono tramite il web. Infatti, in quest’ultima evenienza le compagnie hanno solitamente dei costi di gestione più bassi, ragion per cui riescono a essere più competitive rispetto agli uffici fisici.
Qualsiasi sia la scelta fatta è importante assicurarsi del fatto che la polizza rispetti appieno le normative previste dalla legge, avendo la certezza di viaggiare con un’automobile provvista della dovuta copertura.

Sommario:

Come stipulare un contratto assicurativo?

La procedura riguardante la stipula di un contratto assicurativo è abbastanza semplice, in quanto il proprietario del mezzo ha il solo compito di dover fornire tutta la documentazione necessaria per la redazione della polizza, visto che la compagnia necessita di alcune informazioni specifiche riguardanti sia la vettura sia i dati del titolare.
L’attivazione dell’assicurazione richiede qualche giorno lavorativo, dal momento che l’azienda di riferimento, oltre a occuparsi di tutta la parte burocratica, deve effettuare un controllo accurato della documentazione ricevuta, in modo tale da verificare la veridicità dei dati.

In questa fase si possono valutare le diverse opzioni contrattuali, confrontando i vari preventivi proposti. Nello specifico, si ha l’opportunità di aggiungere alla classica RC Auto anche delle assicurazioni relative al furto, all’incendio e alle calamità naturali, così da avere una copertura completa che sia in grado di assistere l’automobilista in ogni evenienza. La scelta riguarda anche la durata della polizza, visto che pure per questo aspetto il mercato mette a disposizione varie possibilità. Gli automobilisti possono optare per un’assicurazione con durata annuale, semestrale, trimestrale, settimanale, nonché giornaliera; quest’ultima opzione viene utilizzata solo per alcune particolari esigenze.

È bene specificare che non è prevista alcuna eccezione che permetta di percorrere le strade pubbliche con un veicolo a motore senza assicurazione, ragion per cui è necessario agire con le giuste tempistiche per far in modo di avere sempre una copertura valida, visto che i trasgressori rischiano delle pesanti sanzioni economiche, che in alcuni frangenti si abbinano al fermo amministrativo del mezzo. Inoltre, nel caso in cui la vettura priva di polizza dovesse essere coinvolta in un incidente stradale le conseguenze sarebbero ancor più gravi, dal momento che il titolare dell’automobile è tenuto a pagare gli eventuali danni con il proprio portafoglio, rischiando una multa supplementare rispetto a quella emessa per la mancata assicurazione.

In tale ottica è opportuno agire nelle giuste tempistiche sia quando si ha l’intenzione di rinnovare il contratto assicurativo già esistente sia quando si ha la volontà di rivolgersi a nuova compagnia che offre dei prezzi più vantaggiosi.

Cambio della compagnia assicuratrice

Le compagnie assicurative sono solite avvisare il proprietario del veicolo circa trenta giorni prima della data di scadenza del contratto, offrendo in alcuni casi una proposta di rinnovo. Con questo avviso l’automobilista ha a disposizione un lasso temporale utile per valutare anche altre proposte, in maniera tale da scegliere quella più conveniente.

Tale modo di operare deriva dal fatto che dal 2013 non è più attivo il tacito accordo per l’assicurazione auto, ovvero la possibilità della compagnia di eseguire un rinnovo automatico della polizza nel caso in cui l’interessato non abbia comunicato, entro i tempi stabiliti dalla legge, la volontà di interrompere il rapporto. Questo sistema era certamente a svantaggio degli automobilisti, che il più delle volte si ritrovavano obbligati a usufruire del nuovo contratto, visto che le operazioni inerenti al cambio di azienda assicuratrice non erano avvenute nelle giuste tempistiche. È bene precisare che con la legge attuale si deve necessariamente agire prima della data di scadenza del contratto per essere sicuri di non restare con un’automobile inutilizzabile a causa della mancata copertura assicurativa.

A termine del contratto inerente alla polizza si ha, quindi, la possibilità di passare a una compagnia differente senza pagare alcun tipo di penale, ragion per cui è conveniente attendere tale parametro temporale se non si hanno particolari esigenze. Le normative di riferimento permettono di eseguire gratuitamente questa operazione anche in altri casi specifici.

Come interrompere l’assicurazione auto in maniera gratuita?

Come già accennato in precedenza, l’interruzione dell’assicurazione auto avviene in maniera automatica alla data di scadenza del contratto, visto che la compagnia non ha più la possibilità di effettuare il rinnovo senza il consenso del proprietario del mezzo. Per disdire l’assicurazione gratuitamente prima del suo termine è sufficiente che si verifichi una delle condizioni che andremo di seguito a elencare.

La più comune riguarda la vendita del veicolo, visto che sono sempre più gli automobilisti che decidono di optare per l’acquisto di auto usate in vendita, piuttosto che scegliere di dotarsi di auto nuove o a chilometro 0. In questa occasione, così come succede per la rottamazione, si ha l’opportunità di troncare in maniera immediata l’assicurazione senza incorrere in alcuna penale.

Inoltre, si può procedere con la stessa operazione anche quando il titolare del veicolo risulta defunto, o quando il mezzo non risulta utilizzabile a causa di un furto o un incendio.

Per effettuare il recesso anticipato della polizza e, di conseguenza, richiedere il rimborso relativo al premio assicurativo non usato è necessario presentare una documentazione accurata per validare la pratica. Nel risarcimento non sono comprese le spese riguardanti le tasse e il contributo al Servizio Sanitario Nazionale.

Chiaramente si ha la possibilità di disdire il contratto assicurativo anche se non si manifesta nessuno degli eventi appena elencati, effettuando solitamente un esborso economico supplementare variabile in base alle clausole presenti nella stipula.

Se non vuoi doverti occupare delle pratiche per l'assicurazione auto, opta per il noleggio a lungo termine.

Procedura per disdire l’assicurazione auto prima della scadenza

Sono diversi gli automobilisti che hanno la necessità di interrompere il proprio contratto assicurativo prima della scadenza, visto che in varie occasioni si ha la possibilità di trovare delle offerte particolarmente vantaggiose. Per effettuare questa operazione bisogna mettere in preventivo che ci sono delle spese da affrontare, ragion per cui è consigliabile attendere la fine naturale dell’assicurazione se si è vicini a tale data.

Per disdire la polizza si ha l’opportunità di procedere in due modi, ovvero tramite l’invio di una raccomandata con ricevuta di ritorno, o attraverso la compilazione di uno degli appositi moduli che si trovano sulla pagina internet della compagnia.

A tale richiesta deve essere allegata una documentazione dettagliata, affinché la procedura sia valida. Nello specifico, si ha la necessità di inviare tutte le informazioni riguardanti sia la vettura in questione sia la polizza di riferimento, non dimenticando di consegnare anche i dati personali del proprietario del mezzo.

In conclusione, bisogna apporre la firma del richiedente nella sezione finale del modulo, in maniera tale da rendere valido il documento. La compagnia assicuratrice, solitamente, riesce a formalizzare il processo nel giro di qualche giorno lavorativo, offrendo la possibilità all’automobilista di cambiare polizza in un tempo relativamente breve.

Auto in pronta consegna Risparmia fino al 40%

Offerte confrontate

Confronta le offerte di noleggio auto a lungo termine su Facile.it e risparmia sulla tua auto a noleggio. Bastano 3 minuti!

Guide al noleggio auto

Guide auto

Che fai lì fuori?

Accedi e confronta le offerte ancora più velocemente: risparmia tempo e denaro!

Accedi

oppure