Serve assistenza?
02 55 55 5

Dichiarazione dei redditi: il 47% degli italiani non dichiara nulla

30 nov 2023 | 3 min di lettura | Pubblicato da Marco B.

Adobe Stock 103929882

La presentazione della dichiarazione dei redditi è un adempimento richiesto ogni anno a tutti i contribuenti, attraverso cui vengono indicati i redditi percepiti e determinata la relativa tassazione.

In base ai dati fiscali del 2022, però, è emerso che il 47% degli italiani non ha dichiarato alcun reddito. Ma quali sono i casi in cui è possibile rientrare nelle ipotesi di esonero previste dalla normativa?

Scopri di più su Facile.it, sito leader nel confronto di conti correnti online.

Conti Correnti: trova il più vantaggioso
Conti Correnti: trova il più vantaggioso

175,47 miliardi allo Stato

Possono astenersi dalla presentazione della dichiarazione dei redditi solo i cittadini che hanno conseguito redditi tali da rientrare nelle ipotesi di esonero previste dalla normativa.

Quest’ultima categoria di cittadini non paga l’IRPEF, ovvero l’imposta sui redditi delle persone fisiche che, nel 2022 (considerando anche le tasse addizionali comunali e regionali), ha garantito allo Stato entrate pari a 175,17 miliardi di euro.

Il rapporto

Lo svela il rapporto “Settima regionalizzazione sul bilancio del sistema previdenziale italiano”, curato dal Centro studi e ricerche Itinerari previdenziali e presentato il 7 novembre scorso al Cnel con la collaborazione della Confederazione italiana dirigenti e alte professionalità (Cida).

Risulta che sia salito il numero di dichiaranti (circa 41 milioni) e quello dei contribuenti/versanti (circa 31 milioni - il valore più alto dal 2008), ovvero coloro che versano almeno 1 euro di IRPEF.

Una situazione critica

Tuttavia questo quadro conferma la situazione critica del sistema fiscale e della distribuzione delle imposte in Italia.

Emerge infatti una discrepanza notevole tra contribuenti e abitanti, con 1,427 abitanti per ogni contribuente: in sostanza, oltre la metà degli italiani viene fiscalmente mantenuta dal resto della popolazione. Tra chi paga le imposte, spiccano coloro che hanno redditi lordi superiori ai 35.000 euro lordi annuali.

Il 13,94% versa il 62,52%

Questi ultimi rappresentano il 13,94% dei contribuenti, ma versano il 62,52% dell’Irpef incassata dallo Stato e usata per far funzionare i servizi pubblici ordinari (dalla sanità ai trasporti, ad esempio) e straordinari, disponibili per tutti.

Stefano Cuzzilla, presidente della Confederazione italiana dirigenti e alte professionalità (Cida), ha così criticato il fatto che l’esiguo 14% della popolazione sostenga gran parte delle spese sostenute dallo Stato in tutte le sue ramificazioni nazionali e locali.

C’è chi paga in media 26 euro

Il rapporto segnala che il 42,59% di tutti i contribuenti dichiara redditi inferiori a 15.000 euro, versando soltanto l'1,73% dell'IRPEF totale.

Inoltre, ci sono 8,8 milioni di persone (il 21,29%) che, dichiarando redditi tra 0 e 7.500 euro l'anno, pagano in media 26 euro di IRPEF. Altri 7,8 milioni dichiarano redditi tra 7.500 e 15.000 euro (18,84%).

Le aree d'Italia a confronto

Si tratta di differenze che riguardano le fasce di reddito e che cambiano anche a seconda delle aree geografiche italiane. Nel 2022, infatti:

  • il nord Italia (circa 27.353.000 abitanti, bambini inclusi) ha versato il 57,43% dell'IRPEF totale
  • il centro Italia (circa 11.681.000 abitanti) ne ha versato il 21,83% 
  • il sud Italia (il Sud della penisola più Sardegna e Sicilia, circa 20.000.000 di abitanti) ha versato 20,74%

Migliori Conti Correnti Online

Costo annuo
Gratuito
i primi 30 giorni, poi da 7€ al mese
Banca:
Tot.
Prodotto:
Conto Aziendale
Carta di credito
Internet banking
Costo annuo
Gratuito
i primi 30 giorni, poi da 7€ al mese
Costo annuo
Gratuito
Banca:
Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia
Prodotto:
Conto Online Crédit Agricole
Carta di debito
Internet banking
Costo annuo
Gratuito
Costo annuo
Gratuito
per sempre
Banca:
BBVA
Prodotto:
Conto Corrente
Carta di debito
Internet banking
Costo annuo
Gratuito
per sempre
Costo annuo
Zero spese
Banca:
UniCredit
Prodotto:
Conto My Genius Green
Carta di debito
Internet banking
Costo annuo
Zero spese
Costo annuo
Gratuito
12 mesi, se apri il conto entro il 28/12/2023. Fino ai 30 anni di età il canone è Zero.
Banca:
Fineco
Prodotto:
Conto Corrente
Carta di debito
Internet banking
Trading
Costo annuo
Gratuito
12 mesi, se apri il conto entro il 28/12/2023. Fino ai 30 anni di età il canone è Zero.

*Le tabelle riportano a titolo esemplificativo la struttura del sito. Per tutte le offerte poste in comparazione clicca sul tasto vai e ottieni tutte le informazioni necessarie per valutare la proposta adatta alle tue esigenze

Offerte confrontate

Confronta gratuitamente i conti delle banche operanti in Italia e trova il conto corrente o il conto deposito più vantaggioso.

Ultime notizie Conti

pubblicato il 23 febbraio 2024
Confronto tra conti correnti a febbraio 2024

Confronto tra conti correnti a febbraio 2024

Oggi il mercato offre così tanti conti correnti online che capire qual è il migliore diventa sempre più difficile. Per fortuna c’è Facile.it! Ecco 4 conti correnti online a febbraio 2024 trovati grazie al nostro confronto.
pubblicato il 19 febbraio 2024
Conti deposito oltre il 4% a metà febbraio 2024

Conti deposito oltre il 4% a metà febbraio 2024

Vuoi guadagnare da subito con un conto deposito? Facile.it offre un confronto veloce tra conti deposito online e ti aiuta a trovare le offerte più remunerative! Ecco come trovare il miglior conto deposito a febbraio 2024.
pubblicato il 15 febbraio 2024
Donazioni ai figli: ecco come non violare i limiti nei versamenti in contanti

Donazioni ai figli: ecco come non violare i limiti nei versamenti in contanti

Introdotto un nuovo limite per l'uso dei contanti nei versamenti: occorre avere la possibilità di giustificare quelli dai 5.000 euro in su. È valido anche per le donazioni ai figli.
pubblicato il 6 febbraio 2024
I 3 migliori conti deposito vincolati di febbraio 2024

I 3 migliori conti deposito vincolati di febbraio 2024

Hai dei risparmi da parte? Mettili in un conto deposito e cresceranno nel tempo, consentendoti di guadagnare di più. Cosa aspetti? Facile.it confronta per te i migliori conti deposito e ti assiste nella scelta del più vantaggioso.

Guide ai conti

pubblicato il 22 maggio 2023
Come fare soldi: metodi per guadagnare denaro extra dai tuoi risparmi

Come fare soldi: metodi per guadagnare denaro extra dai tuoi risparmi

Come guadagnare più denaro? Come risparmiare più soldi? Alzi la mano chi, almeno una volta, non si è posto questa domanda. Ecco nove metodi extra per guadagnare e risparmiare.
pubblicato il 15 febbraio 2023
Calcolo ISEE: Come farlo e quando serve

Calcolo ISEE: Come farlo e quando serve

L'ISEE è un calcolo importante da fare per accedere a determinate agevolazioni statali. Per farlo, è possibile recarsi ad un CAF dove gratuitamente si occuperanno di prepararlo.
pubblicato il 13 settembre 2021
Differenze tra reddito e ISEE

Differenze tra reddito e ISEE

Qual è la differenza tra ISEE e la Dichiarazione dei Redditi? Per accedere a bonus e agevolazioni fiscali di ogni tipo, si tratta di informazioni fondamentali.
pubblicato il 11 aprile 2018
Separazione e conto corrente cointestato: cosa fare

Separazione e conto corrente cointestato: cosa fare

Non è raro che i coniugi scelgano di cointestare il proprio conto corrente. Ma cosa succede al conto corrente cointestato nella separazione e come deve essere diviso il denaro in esso depositato? Ecco una guida per scoprire tutto quello che c'è da sapere sul conto corrente cointestato.
pubblicato il 25 marzo 2021
Salvadanaio online: cos'è

Salvadanaio online: cos'è

Il salvadanaio online è un modo per accantonare piccole somme di denaro in vista di una spesa futura o di un obiettivo da raggiungere. Ecco dunque cos’è e come funziona il salvadanaio digitale.
pubblicato il 3 gennaio 2019
Chiudere il conto corrente: come fare

Chiudere il conto corrente: come fare

Chiudere il conto corrente è semplice, basta sapere come muoversi. In questa guida puoi trovare le procedure da seguire, le spese eventuali da sostenere e le tempistiche solitamente previste.
pubblicato il 4 luglio 2018
Conto corrente e conto deposito a confronto

Conto corrente e conto deposito a confronto

Spesso si rischia di fare confusione tra conto corrente e conto deposito, ma è bene ricordare che si tratta di due prodotti diversi. Consulta la guida per scoprire caratteristiche e differenze.
pubblicato il 17 agosto 2019
Inbank: come gestire conto e carte online

Inbank: come gestire conto e carte online

Inbank è un servizio via web che ti offre la possibilità di gestire i vari conti e servizi bancari autonomamente. Leggi subito la guida su Facile.it per trovare tutte le informazioni utili e per capire se la tua Banca ha aderito all'inziativa.
© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968