Serve assistenza?
02 55 55 5

Conto corrente postale e bancario: le differenze

conti_guide_conto_corrente_postale_e_bancario_le_differenze

Le 3 cose da sapere:

  1. 1

    Conto bancario: più flessibile relativamente all’operatività ma costi talvolta più elevati

    1

    Conto bancario: più flessibile relativamente all’operatività ma costi talvolta più elevati

  2. 2

    Conto postale: adatto a chi privilegia il deposito delle somme

    2

    Conto postale: adatto a chi privilegia il deposito delle somme

  3. 3

    Confronta e scegli un Conto Zero Spese per annullare tutti i costi del conto

    3

    Confronta e scegli un Conto Zero Spese per annullare tutti i costi del conto

Conti Correnti: trova il più vantaggioso
Conti Correnti: trova il più vantaggioso

Sommario

Tra le opzioni possibili per chi voglia depositare delle somme su un conto, ricavandone anche un piccolo rendimento, oltre a conto corrente e conto deposito bisogna considerare la possibilità del conto corrente postale. Pur senza essere a pieno titolo una banca, infatti, anche Poste Italiane mette a disposizione dei libretti di risparmio e dei prodotti che vanno sotto il nome di Bancoposta. Prima però di decidere se aprire un conto postale o un conto bancario occorre tenere conto di alcune sostanziali differenze, per poi scegliere la soluzione che meglio si attaglia alle proprie esigenze.

Conto corrente bancario: cos’è e come funziona

In generale un conto corrente è uno strumento messo a disposizione dalle banche per depositare delle somme, per convogliare i redditi da lavoro o da pensione, e tramite il quale gestire i flussi di cassa personali o aziendali (con un conto corrente business) versando e prelevando liquidi, effettuando pagamenti di utenze (bollette) ed altri, e, a volte, ricavare anche un interesse sulle somme depositate. Inoltre, a tutela dei correntisti, contro il fallimento delle banche – che rappresenta il maggiore rischio per un correntista, oltre a quello della violazione dei dati relativi al proprio conto corrente da parte di estranei - esiste un Fondo Interbancario di Tutela del Depositi che garantisce le somme depositate fino a 100 mila euro (istituito dalla Direttiva Comunitaria 2009/14/CE).

I costi di un conto corrente sono legati al numero di operazioni effettuate, al canone annuale e alle altre imposte (ad esempio l’imposta di bollo), alla fornitura di carte di credito e debito e di libretti degli assegni. On line, un conto corrente è più spesso a zero spese, o con costi molto inferiori.

Le condizioni del conto corrente sono invariate nel tempo?

Le condizioni del conto corrente possono essere modificate unilateralmente: in tal

caso viene inviata una comunicazione, e da quel momento, entro 60 giorni, il correntista ha il diritto di recedere dal contratto.

da sapere

Conto corrente postale: cos’è e come funziona

Per quanto riguarda invece il conto corrente postale, esso negli anni è andato assimilandosi sempre più a quello di una qualsiasi banca, con servizi allo sportello ma anche on line. Bancoposta ha anche introdotto l’uso di assegni e carte bancomat (la Postamat) per i prelievi e per i pagamenti elettronici. I costi sono molto ridotti: spesso i conti sono a zero spese, o comunque assimilabili a quelli offerti dai conti bancari on line.

Rispetto al conto bancario, tuttavia, esistono delle sostanziali differenze. Quello postale, ad esempio, consente meno operazioni e la domiciliazione solo delle utenze legate ad enti convenzionati. La Postamat poi è utilizzabile solo agli sportelli di PosteItaliane, e anche gli assegni postali non sono accettati da tutti. Inoltre i conti Bancoposta non aderiscono al Fondo Interbancario di Tutela del Depositi, dato che le Poste non sono banche. Il che potrebbe non rappresentare un problema data la scarsa probabilità di fallimento di Poste Italiane, ma è tuttavia una variabile da tenere in considerazione soprattutto di questi tempi. Discorso diverso per i libretti di risparmio, che, come i buoni fruttiferi, sono invece garantiti dallo Stato.

Il conto corrente postale è quindi conveniente per i risparmiatori che privilegiano il deposito delle somme all’operatività.

Conti Correnti: trova il più vantaggioso

Offerte confrontate

Confronta gratuitamente i conti delle banche operanti in Italia e trova il conto corrente o il conto deposito più vantaggioso.

Guide ai conti

pubblicato il 15 giugno 2024
Conto Deposito: cos’è e come funziona

Conto Deposito: cos’è e come funziona

Il conto deposito è uno strumento di investimento, che si appoggia a un conto corrente tradizionale e che ti consente di ottenere, sulle somme depositate in Banca e una rendita elevata. Leggi tutto quello che devi sapere.
pubblicato il 17 maggio 2024
Certificati di deposito: cosa sono e come funzionano

Certificati di deposito: cosa sono e come funzionano

I certificati di deposito sono strumenti finanziari che offrono agli investitori la possibilità di depositare una somma di denaro presso una banca per un periodo di tempo prestabilito. Questi strumenti sono considerati sicuri e garantiscono rendimenti stabili.
pubblicato il 15 febbraio 2023
Calcolo ISEE: Come farlo e quando serve

Calcolo ISEE: Come farlo e quando serve

L'ISEE è un calcolo importante da fare per accedere a determinate agevolazioni statali. Per farlo, è possibile recarsi ad un CAF dove gratuitamente si occuperanno di prepararlo.
pubblicato il 13 settembre 2021
Differenze tra reddito e ISEE

Differenze tra reddito e ISEE

Qual è la differenza tra ISEE e la Dichiarazione dei Redditi? Per accedere a bonus e agevolazioni fiscali di ogni tipo, si tratta di informazioni fondamentali.
pubblicato il 25 marzo 2021
Salvadanaio online: cos'è

Salvadanaio online: cos'è

Il salvadanaio online è un modo per accantonare piccole somme di denaro in vista di una spesa futura o di un obiettivo da raggiungere. Ecco dunque cos’è e come funziona il salvadanaio digitale.
pubblicato il 26 febbraio 2020
Guida completa su come cambiare il conto corrente

Guida completa su come cambiare il conto corrente

Passare da un conto corrente ad un altro non è una scelta da prendere con leggerezza, ma bisogna sapere come muoversi e come fare per evitare penali per clausole che avevamo dimenticato...
pubblicato il 8 febbraio 2020
Conto corrente e accredito della pensione: come funziona

Conto corrente e accredito della pensione: come funziona

La richiesta di accredito della pensione su conto corrente può essere fatta al momento della presentazione presso l’INPS della stessa domanda, ma anche in un successivo momento grazie all’ausilio di uno specifico modulo da compilare. Ecco una guida per sapere tutto sull'accredito della pensione.
© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte, noleggio a lungo termine) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968