Serve assistenza?
02 55 55 5

15 gen 2021 | 4 min di lettura | Pubblicato da Salvatore B.

carta_di_credito_expert_speaks_carte_prepagate_con_iban_cosa_sono

Le prepagate con Iban possono fungere da sostituto per le carte di credito tradizionali. Questi strumenti consentono di spendere solo le risorse precaricate e pertanto sono adatte ai consumatori con un basso merito di credito.

Carte e bancomat: trova la migliore

Un'alternativa alle carte tradizionali

Le prepagate con Iban possono fungere da buon sostituto per le carte di credito tradizionali. Questi strumenti consentono di spendere solo le risorse precaricate e per questa ragione alcuni di essi recano su una delle facciate la scritta Debit Card.

Rispetto ad una prepagata semplice, una carta con Iban consente anche di effettuare pagamenti online, pagamenti tramite Pos, prelevare contanti ed anche di accreditare ed addebitare bonifici bancari.

Molto spesso le prepagate Iban sono gratuite, ma hanno sempre costi sicuramente più bassi rispetto a quelli delle carte di credito tradizionali. Molte delle nuove banche online emettono addirittura carte che offrono prelievi gratuiti in tutta l’Europa senza caricare commissioni di ricarica e per l’accredito e addebito di bonifici.

Tuttavia, alcune carte offrono ai clienti che pagano un canone mensile servizi accessori ed agevolazioni quali ad esempio prelievi e pagamenti in valuta diversa da quella di emissione dello strumento.

Le prepagate che impongono il pagamento di un canone mensile offrono di solito coperture assicurative, soprattutto per le spese mediche all’estero oppure per il rimborso di voli in ritardo o bagagli smarriti.

Inoltre, alcune di queste carte offrono ai titolari sconti presso esercenti convenzionati. Ogni prepagata è oltretutto parte dei popolari circuiti di internazionali di pagamento MasterCard o VISA.

Attraverso questi, la carta consente di eseguire prelievi di denaro contante e operazioni di pagamento ovunque nel mondo, anche con una valuta diversa dall’euro.

Facili da ottenere

Richiedere l’accredito dello stipendio, della pensione o delle parcelle professionali su una carta con Iban, aumenta chiaramente il saldo a cui attingere per gli acquisti online e nei negozi.

La capacità di spesa mensile è un aspetto importante da considerare per la scelta di una carta prepagata con Iban. Infatti, un basso limite di spesa può tradursi nel rischio di rimanere senza fondi poiché una prepagata dotata di codice Iban consente di spendere soltanto le somme già caricate sul conto della carta.

Pur consentendo ad alcuni consumatori di gestire i propri fondi con maggiore sicurezza controllando le uscite ed evitando di incorrere in scoperti, le prepagate con Iban non sono lo strumento adatto per far fronte ad un imprevisto per cui potrebbe essere necessario spendere una cifra superiore a quanto si possiede.

Quest’ultima è una delle ragioni per cui una carta prepagata con IBAN può essere adatta ai consumatori con un basso merito di credito come i minorenni che inoltre possono utilizzarla per effettuare acquisti online, scaricare app a pagamento da Google Play e Apple Store.

Un solo intestatario

Le prepagate con Iban possono anche essere utili agli studenti appena maggiorenni che possono incontrare difficoltà ad aprire un conto corrente con carta di credito e che vogliono ottimizzare i costi.

Questo aspetto può essere di particolare interesse anche per pensionati che possono richiedere gli accrediti mensili dei loro assegni evitando di esporsi al rischio che comporta per le persone anziane il prelievo di alte somme di contanti presso sportelli bancari ed uffici postali.

Tuttavia, un chiaro svantaggio di queste carte consiste nel fatto che possono avere un solo intestatario, né di attivare un deposito titoli oppure accreditare assegni su di esse visto che è possibile ricaricarle solitamente tramite bonifico o versamento di contanti.

Alcune società finanziarie hanno addirittura cominciato ad emettere carte prepagate con Iban dedicate ai liberi professionisti che possono farsi accreditare i compensi per i servizi erogati su questi conti oltre a pagare forniture di materiali, servizi, software, carburante e quanto necessario allo svolgimento dell’attività.

Aziende e associazioni possono usare queste carte per sostenere le trasferte dei propri dipendenti usufruendo in alcuni casi di servizi di rendiconto, anche online ed in tempo reale. In questo modo le aziende possono controllare e contabilizzare le spese effettuate dai propri dipendenti destinando meno tempo ad attività amministrative di questo genere.

I recenti progressi tecnologici consentono anche di integrare questo tipo di prepagate con Iban con le app di pagamento degli smartphone. Ciò consente anche di ricorrere prontamente al blocco della carta in caso di furto o smarrimento.

Essendo carte ricaricabili, le prepagate con Iban offrono però meno garanzie rispetto agli strumenti tradizionali in caso di frode o furto. Tuttavia, un numero sempre maggiore di queste carte è dotato di microchip per evitare possibili clonazioni.

Degno di nota è il fatto che non esistono carte prepagate con Iban anonime o non nominative, ragion per cui bisogna menzionarne il possesso nella prima sezione del patrimonio mobiliare della dichiarazione sostitutiva unica (DSU) qualora si inoltri richiesta dell’ISEE.

Autore
salvatore-bruno

Giornalista finanziario che ha lavorato a Londra, Parigi e Milano presso il Gruppo Financial Times, Acuris (in precedenza Mergermarket), Euromoney ed altre testate specialistiche.

Ultime notizie Carte

pubblicato il 14 giugno 2024
Confronto tra carte di credito senza costi a giugno 2024

Confronto tra carte di credito senza costi a giugno 2024

Cerchi carte di credito gratuite e vantaggiose? Non serve andare lontano: su Facile.it, leader nel confronto di carte di credito e ricaricabili, trovi la migliore carta di credito gratuita in un clic! In questo articolo ti presentiamo le 5 migliori carte di credito gratuite di giugno 2024.
pubblicato il 13 giugno 2024
Anonimometro: il nuovo strumento del Fisco per combattere l'evasione

Anonimometro: il nuovo strumento del Fisco per combattere l'evasione

Dopo le polemiche suscitate dal redditometro, l'Agenzia delle Entrate ha messo in campo un nuovo strumento per contrastare l'evasione fiscale: l'anonimometro. È basato su algoritmi che analizzano i dati finanziari dei contribuenti per individuare casi di irregolarità. È già stato usato nel 2023.
pubblicato il 4 giugno 2024
Banconote false: come riconoscerle e cosa fare se scopriamo di averne una

Banconote false: come riconoscerle e cosa fare se scopriamo di averne una

Lo scorso anno, nel 2023, ne sono state individuate circa 467.000 (il 97,2% nell’Eurozona, le altre fuori); di cui oltre 104.000 in giro per l'Italia, con un valore di circa 4 milioni di euro Come fare per tutelarsi? Cosa fare se scopriamo di averne una nel portafogli?

Guide alle carte

pubblicato il 15 giugno 2024
Carta di credito: come funziona e quanto costa

Carta di credito: come funziona e quanto costa

La carta di credito è sempre più diffusa, anche in Italia. Si tratta, infatti, di uno strumento di pagamento comodo e versatile. Vediamo quindi di che si tratta quando si parla di carte di credito.
pubblicato il 17 maggio 2024
Come fare una carta prepagata: la guida completa

Come fare una carta prepagata: la guida completa

Le carte prepagate sono diventate sempre più popolari come opzione di pagamento flessibile e sicura. Non solo consentono di tenere sotto controllo le spese, ma sono anche un'alternativa praticabile per coloro che non vogliono o non possono aprire un conto corrente bancario.
pubblicato il 24 marzo 2021
Come funzionano i pagamenti con carta contactless

Come funzionano i pagamenti con carta contactless

Pagare in contactless con la propria carta, permette di effettuare una transazione sicura, comoda e molto veloce. Scopriamo le principali caratteristiche e soprattutto quale sia il funzionamento che lo consente.
pubblicato il 14 ottobre 2020
Apple Pay: come funziona e come attivarlo senza alcun problema

Apple Pay: come funziona e come attivarlo senza alcun problema

Apple Pay è un sistema di pagamento utile, che nell’ultimo periodo si sta sviluppando sempre di più. Sempre più persone lo utilizzano con frequenza per effettuare i propri acquisti in modo semplice e veloce. Ecco tutte le informazioni necessarie su Apple Pay.
pubblicato il 3 giugno 2020
5 regole per usare la carta di credito in sicurezza

5 regole per usare la carta di credito in sicurezza

La carta di credito è uno strumento sempre più utilizzato anche per effettuare i pagamenti online, esponendo i dati sensibili a possibili minacce se non vengono applicate le giuste misure di sicurezza. Ecco le regole da seguire per acquistare senza pericolo.

Prodotti

Leggi i dettagli e le caratteristiche dei principali circuiti di pagamento e delle carte più diffuse in Italia.

© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte, noleggio a lungo termine) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968