02 55 55 111 Lun-Sab 9.00-21.00

Rinnovo patente ultraottantenni: scadenze e limitazioni

Rinnovo patente ultraottantenni: scadenze e limitazioni
Le 3 cose da sapere:
  • Solo in casi particolari è necessario sottoporsi alla visita della Commissione
  • Per rinnovare la patente è possibile rivolgersi al medico ASL o alla scuola guida
  • La Commissione può stabilire delle limitazioni identificate tramite dei codici

La vita media degli italiani si è allungata e grazie alle varie scoperte in campo medico è migliorata anche la qualità della vita, proprio per questo vi è l'esigenza di mantenere la propria autonomia anche in età avanzata. Sono sempre più numerosi gli ultraottantenni che decidono di rinnovare la patente. Ecco quali sono i limiti e le scadenze.

Rinnovo patente ultraottantenni: limitazioni

La guida è un'attività semplice, ma che richiede una particolare attenzione, ecco perché man mano che vengono superati determinati limiti di età cambiano le regole per il rinnovo della patente e possono essere richiesti sempre più esami. Questa regola però è stata parzialmente abolita per gli ultraottantenni nel 2012. Precedentemente gli ultraottantenni dovevano rinnovare la patente presso una commissione medica che valutava condizioni di salute, particolare attenzione veniva posta a cardiopatici e diabetici, oltre ovviamente a vista e udito.

Con la riforma invece non serve, perché possono rinnovarla come qualunque altro guidatore e quindi solo il casi particolari è necessario sottoporsi alla visita della commissione.

Di conseguenza per rinnovare la patente è possibile rivolgersi al medico ASL, oppure alla scuola guida che fa sottoporre i guidatori a visita con un medico abilitato al rinnovo delle patenti. Nel caso in cui il medico dovesse dovesse avere dubbi sui requisiti psico-fisici per il rilascio dell'idoneità alla guida può chiedere che il patentato sia sottoposta a visita da parte di una commissione medica locale. Ciò che molti non sanno è che la commissione può rilasciare l'autorizzazione alla guida, quindi il rinnovo della patente, ma può anche stabilire delle limitazioni identificate tramite dei codici. Tra le possibili limitazioni, oltre quella che prevede l'obbligo di guida con occhiali, già conosciuta da tutti, vi sono anche:

  • l'obbligo di munirsi di apparecchio acustico prima di mettersi alla guida;
  • il divieto di guidare fuori dagli orari diurni, in questo caso è possibile mettersi al volante da un'ora prima dell'alba ad un'ora dopo il tramonto, con pesanti limitazioni quindi in autunno e inverno;
  • sconosciuto ai più perché poco applicato, è il divieto di spostarsi oltre un determinato raggio di km rispetto alla propria residenza;
  • infine, la commissione può stabilire l'obbligo di non superare un determinato limite di velocità.

Queste limitazioni sono identificate tramite dei codici segnalati sulla patente.

Deve essere ricordato che per gli ultraottantenni vi sono anche limitazioni inerenti il tipo di patente che si può rinnovare. Ad esempio la patente C+E ( che consente di guidare i principali mezzi pesanti) già dopo i 68 anni viene declassata in patente C. Per quest'ultima, che consente la guida di mezzi per trasporto di cose fino a 3,5 tonnellate, dopo i 68 anni è necessario per il rinnovo rivolgersi alla commissione medica locale, anche se in teoria è sempre possibile rinnovarla. Le patenti della categoria D che consentono di guidare mezzi per il trasporto di persone, dopo i 68 anni vengono declassate a C, questo vuol dire che dopo tale età non si possono guidare autobus, minibus.

Rinnovo patente ultraottantenni: scadenze

Quali scadenze si applicano al rinnovo della patente per gli ultraottantenni? Il rinnovo della patente per gli ultraottantenni deve essere eseguito ogni due anni. Dal 2012 la scadenza ricade nel giorno del proprio compleanno. Purtroppo, in passato erano tanti giovani e meno giovani a dimenticare la scadenza del proprio documento di autorizzazione alla guida, proprio per questo il legislatore ha pensato di far ricadere la scadenza nel giorno del compleanno. Per gli ultraottantenni, se sottoposti a visita da parte della commissione medica locale, è possibile che il rinnovo non sia fissato ogni due anni, ma in un termine più breve, questo quando si ritiene che le condizioni psico fisiche del patentato potrebbero subire una repentina variazione e di conseguenza è opportuno fissare termini diversi.

Occorre ricordare che nel caso in cui la patente non sia rinnovata entro 3 anni dalla scadenza, non è possibile procedere al rinnovo, ma è necessario rifare tutti gli esami (teoria e pratica, oltre che visita medica) per ottenere nuovamente l'autorizzazione alla guida.

Per chi invece guida con patente scaduta vi sono delle sanzioni piuttosto pensati, infatti si applica la multa da un minimo di 160 euro a un massimo di 644 euro, inoltre scatta il ritiro della patente. Da questo momento il guidatore ha 10 giorni di tempo per eseguire il rinnovo della patente. Oltre tale termine il documento viene inviato alla prefettura ed è possibile ritirarlo dopo aver presentato il certificato medico che prova l'avvenuto rinnovo.

%[FASCE_CONFRONTO_DEFAULT_1]

RC Auto: risparmia fino a 500€ Fai un PREVENTIVO »
Vota la guida:
Valutazione media: 4,9 su 5 (basata su 15 voti)

Chiediamo ai nostri utenti di valutare il servizio sulla base della sua accessibilità, funzionalità e semplicità. Il dato riflette le valutazioni date dagli utenti del web, che non necessariamente hanno fruito del servizio valutato. Facile.it non modifica le valutazioni dei singoli e non ne limita l’espressione. Il dato aggiornato è aggiornato al 10/12/2018 00:00

*Insufficiente, **Sufficiente, ***Medio, ****Buono, *****Ottimo

Offerte confrontate

Compara le polizze delle compagnie e trova l'assicurazione online al miglior prezzo su Facile.it. Risparmia fino a 500€ sull'assicurazione auto. Bastano 3 minuti!

Argomenti in evidenza

Scopri tutte le risorse di Facile.it sui temi più importanti e d'attualità del settore assicurativo.

Argomenti in evidenza Assicurazioni

Guide alle assicurazioni

Guide Assicurazioni