02 55 55 999 Lun-Sab 9.00-21.00

Bonus rottamazione e smart tv: quale connessione internet scegliere?

Pronti per cambiare televisore? Anche se per lo switch-off – il passaggio al nuovo digitale terrestre – dovremo aspettare fino al 2023, la rivoluzione digitale inizerà a metà ottobre con una fase intermedia, che comporterà il cambio delle frequenze per i canali in alcune regioni. A quel punto i televisori più datati potrebbero avere problemi nel ricevere i nuovi canali HD, e non per caso stanno per arrivare i nuovi incentivi rottamazione tv, che permettono di avere uno sconto fino a 100 euro per chi compra nuovi apparecchi.

Per chi ancora non lo ha fatto, è insomma il momento giusto per passare a un nuovo televisore, magari una smart tv per godersi anche i programmi in streaming sugli schermi ad alta definzione.

Cosa fai con la tv smart

La maggior parte dei televisori di ultima generazione sono ormai "smart", cioè capaci di collegarsi alla rete internet domestica e di "entrare" letteralmente nel web. Il vantaggio, per chi ha uno di questi dispositivi, è quello di godersi con un unico apparecchio l'offerta delle tv da una parte, e tutti i servizi della rete dall'altra, esattamente come se avesse in mano un tablet o laptop, ma con uno schermo ben più spazioso. Dai film in streaming ai giochi on line, dai social alla navigazione vera e propria, (alcuni modelli integrano addirittura un browser), le "smart" danno accesso a tutto questo, a un costo di poco più alto dei comuni televisori e con una scelta di modelli e di misure ormai grandissima.

Questione di banda

Prima dell’acquisto va però verificato che la connessione casalinga abbia la capacità di supportare il traffico in entrata. Guardare un film o una partita, giocare o navigare con il grande schermo comporta infatti un consumo di dati molto maggiore che se lo si fa con i device tradizionali: specie se si vogliono sfruttare appieno le potenzialità dei nuovi apparecchi, è necessario avere a casa una connessione molto veloce. Secondo Dazn, la pay tv del calcio, solo una connessione in fibra può garantire una qualità video massima durante le dirette delle partite, e magari la possibilità per altri componenti della famiglia di utilizzare il web. Quanto a Netflix, sul sito scrive che le velocità di connessione a Internet raccomandate per la riproduzione di serie TV e film sono di 5 megabit al secondo per gli schermi Hd e addirittura 25 per l’Ultra Hd. Anche in questo caso una normale Adsl non è in grado di scaricare la mole di dati necessaria per godersi pienamente lo spettacolo.

L'utilità dello speed test

Che fare, dunque? Per verificare se la velocità della linea casalinga è sufficiente si può fare uno speed test. È un aspetto da non sottovalutare, e non solo perché senza la giusta connessione si rischia di spendere soldi per un apparecchio tv le cui potenzialità non saranno valorizzate, ma anche perché secondo gli esperti sovraccare di dati la linea significherebbe compromettere anche il buon funzionamento di tutti gli altri dispositivi connessi alla rete domestica.

Come scegliere la tv

Appurato che il wi-fi di casa è sufficiente, si può passare all'acquisto della tv. Il consiglio, naturalmente, è di aspettare che il bonus rottamazione diventi operativo, ma nell'attesa si possono fare alcune valutazioni sulle caratteristiche dell'apparecchio che serve, dalla grandezza dello schermo, alla qualità delle immmagini, al sistema operativo. Per quanto riguarda le dimensioni, va detto che generalmente non ci sono grosse differenze quantitative tra grandi e piccoli schermi, ragione per cui si può scegliere il modello più adatto alla stanza dove sarà collocato. Secondo una recente analisi di Altroconsumo i modelli più grandi hanno però prezzi in proporzione più favorevoli, ragione per cui, a parità di qualità, tra due apparecchi è generalmente più conveniente scegliere quello con più pollici. Inoltre, sottolinea ancora l'associazione, spesso i modelli più grandi danno una migliore riproduzione dei suoni, perché gli altoparlanti hanno una superficie più ampia. Sul risultato finale conta però anche la tecnologia, e su questo va detto che ai pannelli a Lcd o Led, che siamo ormai abituati a conoscere, si sono aggiunti più di recente quelli Oled e Qled, che offrono performance migliori. Infine, il sistema operativo. Esattamente come gli smartphone, anche le smart tv si servono di un sistema, e la scelta a questo punto dipenderà anche da quello che ci soddisfa di più o a cui siamo abituati.

pubblicato da il 13 agosto 2021

Autore

Foto Autore

Pugliese trapiantata in Emilia, giornalista professionista dal 2005, laurea in filologia romanza e master in giornalismo all’Università di Bologna.

Ultime notizie ADSL

News ADSL

Guide all'ADSL

  • Fwa: cos'è e a cosa serve

    Fwa: cos'è e a cosa serve

    Fwa è la sigla di Fixed Wireless Access ed è...

  • Disdetta fibra ottica: come fare, costi e tempi

    Disdetta fibra ottica: come fare, costi e tempi

    Le compagnie telefoniche prevedono modalità e...

  • Gestione resi Vodafone: come funziona

    Gestione resi Vodafone: come funziona

    Eseguire la gestione resi Vodafone non è affatto...

  • Da cosa dipende la velocità dell'ADSL?

    Da cosa dipende la velocità dell'ADSL?

    La velocità dell'ADSL è un criterio importante...

Guide ADSL

Compagnie telefoniche

Le compagnie partner di Facile.it sono gli operatori principali del mercato.

Operatori ADSL

RECUPERO PREVENTIVI

Accedi con la tua email

Riceverai un’email che ti permetterà di fare accesso e di visualizzare i tuoi preventivi.

Accedi