Serve assistenza?
02 55 55 5

Ethereum: che cosa aspettarsi dopo il passaggio da PoW a PoS?

20 giu 2022 | 3 min di lettura | Pubblicato da Salvatore B.

trading_news_crollo_ethereum_cosa_aspettarsi_dopo_la_fusione

L'8 Giugno scorso Ethereum ha completato la prima fusione di prova per la transizione del software da proof-of-work (PoW), che utilizza dalla nascita nel 2015, a proof-of-stake (PoS). Questo cambiamento renderebbe la criptovaluta meno inquinante e le transizione più veloci ed economiche.

Scopri di più su Facile.it, leader nel confronto di piattaforme trading online.

Trova la migliore piattaforma per te
Trova la migliore piattaforma per te

Da Pow a PoS

Gli appassionati di trading sanno che Ethereum utilizza il meccanismo di consenso proof-of-work (PoW) sin dalla sua nascita nel 2015.

Questo metodo per aggiungere tasselli alla blockchain ha tuttavia sempre suscitato perplessità poichè rallenta con la crescita degli utenti e poiché consuma parecchia energia.

Il sistema proof-of-stake (PoS) a cui Ethereum è in procinto di passare renderebbe le transazioni più veloci e più economiche.

The Merge

Mercoledì 8 Giugno, Ethereum ha completato con successo la prima fusione di prova per la tanto attesa transizione del software, compiendo un enorme passo avanti nel suo percorso per diventare una criptovaluta più snella e meno inquinante.

La transizione ufficiale dell'intera rete Ethereum dovrebbe concludersi ad Agosto.

Gli investitori e gli sviluppatori sono ottimisti sul futuro di Ethereum, nonostante la sua moneta nativa Ether abbia perduto il 50% della sua capitalizzazione negli ultimi dodici mesi, dopo che nel 2021 ha raggiunto il suo massimo di 3.768 dollari.

D'altronde la capitalizzazione dell'intero mercato delle criptovalute è diminuita di 1.000 miliardi di dollari nel 2022.

Oltre alla volatilità intrinseca delle criptovalute, che nel corso del 2021 hanno dato prova di aumenti inspiegabili, a ciò hanno contribuito anche le tensioni dovute alla guerra tra Russia e Ucraina, l'inflazione galoppante e l'impennata dei tassi d'interesse.

Molti operatori in questo contesto hanno preferito dirigersi verso asset meno rischiosi.

Ethereum ha poi dovuto fare anche i conti con i tanti ritardi per il suo imminente aggiornamento software conosciuto come The Merge (la fusione).

Mercoledì 8 Giugno la rete Ethereum ha superato il primo dei tre test principali che precedono il completamento del processo Merge. Vitalik Buterin, uno dei cofondatori di Ethereum, ha detto che l'aggiornamento potrebbe concludersi ad Agosto 2022.

Dal Dicembre 2020, gli sviluppatori di Ethereum hanno anche lavorato sul sistema Beacon per costruire e testare il metodo proof-of-stake senza sostituire la blockchain esistente o impattare sul resto dell'ecosistema.

Gli sviluppatori hanno unito con successo la testnet (rete di prova) più longeva di Ethereum, Ropsten, con la catena Beacon: ciò consentirà di studiare il nuovo sistema di proof-of-stake per diverse settimane per garantire che le operazioni continuino a funzionare.

Ethereum Halving

L'aggiornamento prevede anche la riduzione dell'offerta di Ether tramite il processo di halving (dimezzamento) o triple halving (triplo dimezzamento) che potrebbe spingere verso un aumento dei prezzi dei token attraverso la rimozione delle monete dalla circolazione e la limitazione di nuovi coni per ogni convalida.

Il prezzo di Ether rimane comunque basso rispetto ai suoi potenziali guadagni in seguito alla fusione.

Molti investitori temono infatti che il processo non si concluda nei tempi annunciati. C'è anche molta incertezza su come gli investitori e le aziende che hanno costruito tecnologie sulla blockchain esistente reagiranno ai cambiamenti, è possibile che Ether risenta di ciò come danno collaterale.

Tuttavia, molti analisti ritengono che il valore di Ether potrebbe rialzarsi quando un numero maggiore di investitori verrà a conoscenza del successo del test e recuperare i guadagni persi.

E' bene però tenere a mente che molti market timer perdono più di quanto guadagnano. Le criptovalute oltretutto non seguono orari di negoziazione regolari: i token vengono scambiati in continuazione in tutto il mondo. Dunque ci sono più probabilità di perdere un'oscillazione importante e il denaro investito.

Offerte confrontate

Inizia a cimentarti nel trading e confronta in pochi secondi le migliori piattaforme per investire.

Trading online

Confronta le migliori piattaforme

Piattaforme trading

Ultime notizie Trading

pubblicato il 25 marzo 2024
Vendere le criptovalute senza problemi con il fisco: ecco come fare

Vendere le criptovalute senza problemi con il fisco: ecco come fare

Alla luce del sempre crescente numero di operazioni di trading con Bitcoin, Ethereum e criptovalute, le autorità italiane hanno introdotto normative per la loro tassazione al fine di chiarire il quadro normativo fino ad ora nebuloso. L’Italia ha deciso di colmare almeno parzialmente questo vuoto normativo con la legge di bilancio 2023.
pubblicato il 13 marzo 2024
Nuovi ETF sul Bitcoin: gli aggiornamenti dal mondo delle criptovalute

Nuovi ETF sul Bitcoin: gli aggiornamenti dal mondo delle criptovalute

Gli appassionati di trading hanno certamente notato che la finanza istituzionale ha iniziato a guardare con occhio diverso le criptovalute. I nuovi ETF sul Bitcoin di grandi player come BlackRock e Fidelity Investments e altre società hanno superato i 16 miliardi di dollari di asset in gestione dal loro lancio all'inizio di gennaio.
pubblicato il 15 febbraio 2024
ETF sì o no? Le ultime notizie dal mondo delle criptovalute

ETF sì o no? Le ultime notizie dal mondo delle criptovalute

Investire in ETF può essere una mossa vincente? Scopriamo le ultime notizie sul mondo del trading.
pubblicato il 29 gennaio 2024
Gli investimenti in criptovalute degli italiani

Gli investimenti in criptovalute degli italiani

Autorevoli agenzie di stampa hanno diffuso i risultati di sondaggi dell'Osservatorio Blockchain and Web3 della School of Management del Politecnico di Milano secondo i quali quasi quattro milioni di italiani hanno dichiarato di effettuare trading di bitcoin e di possedere criptovalute.
© 2024 Facile.it
Tutti i diritti riservati
Facile.it è un servizio offerto da Facile.it S.p.A. con socio unico • Via Sannio, 3 - 20137 Milano • P.IVA 07902950968

Nel mercato assicurativo i principali metodi di pagamento accettati sono:

Payment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment LogoPayment Logo

Ricorda: nel mercato assicurativo NON è previsto come metodo di pagamento l'utilizzo di ricariche postepay e pagamenti intestati a persone fisiche.

Navigazione sicura:

Navigazione sicuraNavigazione sicura

Il servizio di intermediazione assicurativa di Facile.it è gestito da Facile.it Broker di assicurazioni S.p.A. con socio unico, broker assicurativo regolamentato dall'IVASS ed iscritto al RUI in data 13/02/2014 con numero B000480264 • P.IVA 08007250965 • PEC PEC

Il servizio di mediazione creditizia per i mutui e per il credito al consumo di Facile.it è gestito da Facile.it Mediazione Creditizia S.p.A. con socio unico, iscrizione Elenco Mediatori Creditizi OAM numero M201 • P.IVA 06158600962

Il servizio di comparazione tariffe (luce, gas, ADSL, cellulari, conti e carte) ed i servizi di marketing sono gestiti da Facile.it S.p.A. con socio unico • P.IVA 07902950968